Gala di stelle per inaugurare stagione e pianoforte del Teatro Guardassoni di Bologna

12/dic/2011 12.19.59 Teatro Guardassoni Bologna Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Grandi voci internazionali e talenti emergenti aprono in bellezza la stagione

 

Inaugurazione in grande stile al Guardassoni

 

e grazie alla collaborazione con il Lions Club Bologna si festeggia anche l'acquisto del pianoforte

 

 

Inaugurazione in grande stile, martedì 6 dicembre, per il Teatro Guardassoni di Bologna, che ha visto aprire la stagione 2011/2012 con un applauditissimo gala lirico nel quale si sono alternate grandi voci di artisti affermati e giovani emergente. Come ha sottolineato nella presentazione la musicologa Roberta Pedrotti, vicepresidente del teatro e direttrice scientifica del Concorso Città di Bologna, ogni protagonista del gala rappresentava in modo significativo tappe e aspetti dell'attività del Progetto Cultura Teatro Guardassoni: si sono infatti esibiti il presidente dell'associazione, il tenore Cristiano Cremonini, che per primo ha avuto l'intuizione di creare un'associazione no profit che riportasse in vita questa splendida sala nel cuore di Bologna; il soprano di fama internazionale Cinzia Forte, direttrice artistica delle attività musicali e del Concorso Città di Bologna; il baritono Mario Cassi, anch'egli già impegnato in una prestigiosa carriera internazionale tornava al Guardassoni dove nel 2009 aveva deciso di debuttare nel ruolo di Giorgio Germont nella Traviata di Verdi; Stephanie Lewis, mezzosoprano inglese, è risultata vincitrice dell'ultimo concorso Benvenuto Franci di Pienza (SI) e testimonia la rete di importanti collaborazioni che si è creata (anche con la costituzione di un circuito di concorso per la promozione dei giovani talenti che coinvolge, con Pienza e Bologna, anche Budrio e Sulmona) a partire dall'istituzione, nel 2007, del Concorso Città di Bologna da parte del Progetto Cultura Teatro Guardassoni; il tenore Giorgio Misseri, infine, è stato proprio uno dei vincitori dell'ultima edizione del concorso bolognese. Il nutrito programma, che spaziava dall'opera italiana di Mozart a Rossini Bellini Donizetti Verdi e Puccini, quasi un omaggio alla nostra grande tradizione operistica nel centocinquantesimo dell'Unità del nostro Paese, era accompagnato al pianoforte dall'esperienza e dalla classe della giapponese Ayako Kotani; i singoli brani erano introdotti dal direttore artistico della stagione di prosa, Dario Turrini.

La serata è stata anche un'occasione per consolidare il rapporto creatosi negli anni con i Lions Club che, a partire dal Lions Club Bologna, cui si è poi unito quello di Bologna Valli Lavino Samoggia, sono ormai i principali partner e sostenitori del Teatro e delle sue iniziative, contribuendo e partecipando entusiasticamente sia alla stagione sia al Concorso Città di Bologna. Proprio grazie a una donazione da parte del Lions Club Bologna il Progetto Cultura Teatro Guardassoni ha potuto provvedere all'acquisto di un pianoforte mezzacoda Yamaha che permetterà di ampliare le proposte musicali di qualità del teatro. La solenne cerimonia di consegna delle chiavi dello strumento �“ che potrà essere utilizzato anche per le attività del Collegio San Luigi �“ al presidente Cremonini e al rettore del Collegio Padre Giuseppe Montesano ha chiuso in bellezza una serata coronata poi da un brindisi offerto a tutti i presenti dall'azienda vitivinicola Gardi �“ Bertoni.

La stagione dopo la messa solenne natalizia (23 dicembre) con musiche della grande tradizione storica bolognese proseguirà all'insegna di Shakespeare, con concerti per la raccolta fondi per il restauro dell'Arco del Meloncello e della Cappella di S.Sofia, la finale del VI Concorso Città di Bologna, un gala con giovani voci e la partecipazione del celebre basso Carlo Colombara e, infine, Il barbiere di Siviglia di Rossini. Maggiori informazioni possono trovarsi ai siti http://teatroguardassoni.wordpress.com e www.teatroguardassoni.com

TEATRO GUARDASSONI - Istituto Collegio S. Luigi di Bologna, via Massimo d’Azeglio 55

Stagione 2011 �“ 2012

Serata inaugurale

 

Martedì 6 dicembre 2011 �“ ore 21
GALA’ LIRICO D’APERTURA

Cinzia Forte �“ soprano
Stephanie Lewis �“ mezzosoprano
Mario Cassi �“ baritono
Cristiano Cremonini �“ tenore
Giorgio Misseri �“ tenore

Ayako Kotani - pianoforte

Presentano: Roberta Pedrotti e Dario Turrini

 

G. Rossini L’Italiana in Algeri Cruda sorte, amor tiranno (LEWIS)

W.A. Mozart Le nozze di Figaro Crudel, perché finora (FORTE, CASSI)

V.Bellini I Capuleti e i Montecchi E’ serbata a quest’acciaro (MISSERI)

G. Rossini Il barbiere di Siviglia Dunque io son? Tu non m’inganni? (LEWIS, CASSI)

G. Verdi Macbeth Ah la paterna mano (CREMONINI)

G. Donizetti L’elisir d’amore Venti scudi? (MISSERI, CASSI)

G. Verdi La traviata Parigi, o cara (FORTE, CREMONINI)

G. Rossini Il barbiere di Siviglia Largo al factotum (CASSI)

G.Puccini Gianni Schicchi O mio babbino caro (FORTE)

G. Verdi Rigoletto Bella figlia dell’amore (FORTE, LEWIS, MISSERI, CASSI)

BIS

F.P. Tosti Ideale (CREMONINI

F. Léhar Il paese del sorriso Tu che m’hai preso il cor (MISSERI)

G. Verdi La traviata Brindisi (FORTE, LEWIS, CREMONINI, MISSERI, CASSI)

 

CURRICULA

 

Cinzia Forte è dal 2010 direttrice artistica delle attività musicale del teatro Guardassoni e del Concorso Città di Bologna.

Dopo il debutto al Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, viene invitata dai più prestigiosi teatri e istituzioni concertistiche internazionali tra cui, il Teatro alla Scala, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro Regio di Torino, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro Comunale di Bologna, l’Auditorium S. Cecilia di Roma, il Rossini Opera Festival di Pesaro, il Covent Garden di Londra, il Royal Concertgebouw e la Nederlandse Opera di Amsterdam, il Gran Teatre de Liceu di Barcellona, il Teatro de La Maestranza di Siviglia, l’Opernhaus di Zurigo, la New National Theatre di Tokyo, il Théâtre des Champs-Elysées di Parigi, il Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona, l’Opéra Royal de Wallonie di Liegi, il Deutsche Oper di Berlino e il Teatro Real di Madrid.

Soprano lirico di coloratura, è apprezzata interprete di ruoli del belcanto italiano. Il suo repertorio comprende opere di autori come Bellini, Donizetti, Rossini, tra cui La Sonnambula, Lucia di Lammermoor, Don Pasquale, L’elisir d’amore, Le Comte Ory, Il Viaggio a Reims, La Gazzetta, La gazza ladra, Il Turco in Italia,Tancredi e opere francesi quali Manon e Roméo et Juliette. Interpreta anche i ruoli di Violetta nella Traviata, Gilda in Rigoletto, Oscar in Un ballo in maschera, Susanna nelle Nozze di Figaro, Pamina in Die Zauberflöte, Despina in Così fan tutte.

Collabora con direttori d’orchestra di fama internazionaletra cui Claudio Abbado, Maurizio Benini, Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Myung-Whun Chung, Jesus Lopez-Cobos, Daniele Gatti, Gianluigi Gelmetti, René Jacobs, Jeffrey Tate e registi quali Graham Vick, Jonathan Miller, Luca Ronconi, Pierluigi Pizzi, Franco Zeffirelli, Dario Fo, Emilio Sagi, Jérôme Savary, Willy Decker, Roberto De Simone, Michael Hampe, Mario Martone, Stefano Mazzonis di Pralafera.

Sarà prossimamente Violetta nella Traviata al Comunale di Bologna, Lucia di Lammermoor al San Carlo di Napoli, Anna Bolena a Trieste.

 

Stephanie Lewis è nata in Inghilterra e vive oggi fra Londra e Bologna. Il giovane mezzosoprano ha studiato al Royal College of Music, perfezionandosi poi alla Benjamin Britten International Opera School, oltre che con docenti prestigiosi come Dolora Zajick, Bruno De Simone, Teresa Berganza e Alessandro Corbelli. Vincitrice di premi fra cui il Sybil Tutton Award e l’Helen Marjory Tonks Award ha interpretato in Inghilterra opere quali Carmen di Bizet, Falstaff di Verdi, e L’incoronazione di Poppea di Monteverdi, nonché un vasto repertorio oratoriale comprendente il Messiah, il Dixit Dominus e il Foundling Hospital Anthem di Haendel, il Gloria di Vivaldi e il Requiem di Mozart. Il suo repertorio include inoltre i Sea Pictures di Elgar, Frauenliebe und Leben di Schumann, Phaedra di Britten e la Sinfonia di Luciano Berio, che l’ha vista solista al Festival di Lucerna sotto la direzione di Pierre Boulez.

Nella stagione 2008/9 debutta in Italia con la Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna in Madama Butterfly e nella Gazza Ladra. L’anno seguente partecipa alle produzioni del progetto formativo del Maggio Musicale Fiorentino nel Campanello di Donizetti e nel Barbiere di Siviglia. Sempre a Firenze ha vinto il primo premio del concorso Premio Crescendo A.Gi.Mus.

Più recentemente Stephanie Lewis ha affiancato in concerto Josè Carreras per il Singapore Sun Festival e ha vinto il primo premio nel concorso Benvenuto Franci di Pienza.

 

Mario Cassi è già stato ospite d’onore al Teatro Guardassoni, dove ha debuttato il ruolo di Germont nella Traviata con la regia di Roberta Pedrotti nel dicembre 2009.

Nato ad Arezzo ha debuttato nel 2001 a Roma interpretando i ruoli di Guglielmo nel Così fan tutte di Mozart e del Signor Lupo in Pollicino di Henze sotto la direzione di Claire Gibault e con la regia di Daniele Abbado. Nel 2002 vince il Concorso Toti Dal Monte e il premio speciale Cesare Bardelli al Concorso Viotti di Vercelli. Nel 2003 si è aggiudicato il premio Zarzuela alConcorso Placido Domingo-Operalia e, nel 2004, il secondo premio al Concorso Spiros Argiris. Continua poi a perfezionarsi artisticamente con Bruno De Simone e Alessandra Rossi De Simone mentre si laurea in Economia all’Università di Firenze.
Nella sua carriera ha già collaborato con direttori del calibro di Riccardo Muti, Daniel Oren, Michele Mariotti, Alberto Zedda, Giovanni Antonini, Corrado Rovaris, Patrick Fournillier, Donato Renzetti, Christophe Rousset, Daniel Harding e con registi quali Pierluigi Pizzi, Stefano Vizioli, Stefano Mazzonis di Pralafera, Micha van Hoecke, Irina Brook, Mario Martone, Luca Ronconi, Daniele Abbado, Antonio Calenda, David McVicar, Simona Marchini, Carlos Saura.

Di particolare rilievo il Don Pasquale (Dottor Malatesta) con la direzione di Riccardo Muti al Teatro Alighieri di Ravenna e in tournée a Vienna, Parigi, Mosca. Nel 2011 è stato Silvio in Pagliacci al Teatro alla Scala di Milano, Belcore in L’elisir d’amore a Nizza, il protagonista nei Due Figaro di Saverio Mercadante al Ravenna Festival e a Salisburgo sotto la direzione di Riccardo Muti, protagonista del Barbiere di Siviglia e di un recital al Rossini Opera Festival di Pesaro, il Conte in Gemma di Vergy al Teatro Donizetti di Bergamo, Figaro nelle Nozze di Figaro a Liège e Dandini nella Cenerentola a Valencia..
Fra gli impegni del 2012 si segnalano Labohème e Rigoletto alTeatro alla Scala di Milano, la ripresa dei Due Figaro a Ravenna e Madrid, L’elisir d’amore a Palermo.

 

Nato a Bologna, Cristiano Cremonini è fondatore e presidente del Progetto Cultura Teatro Guardassoni.

Ha studiato canto con Angelo Bertacchi e ha intrapreso la carriera giovanissimo come protagonista di opere fra cui Il filosofo di campagna di Galuppi, Il matrimonio segreto, Così fan tutte, Il barbiere di Siviglia, Don Pasquale, Pagliacci (Arlecchino), L’amico Fritz, La vedova allegra (Camille de Rossillon), prendendo parte con successo alle prime esecuzioni in tempi moderni dell’Italiana in Algeri di Mosca al Teatro Rossini di Lugo (novembre 1998), dell’oratorio Il martirio di San Valentino e dello Sposo burlato di Piccinni, messo in scena al Palazzo Reale di Portici in occasione delle celebrazioni per il bicentenario della morte del compositore. Nel giugno 2000 interpreta le parti del Pittore e dello Scrittore alla prima rappresentazione assoluta dell’opera Lucida degli specchi di Roberto Solci al Teatro dei Differenti di Barga, ripresa in seguito al Teatro del Giglio di Lucca.

Nel 2004 ha cantato il ruolo protagonista nell’opera Re Enzo di Respighi nella prima esecuzione in epoca moderna, al Teatro Comunale di Bologna.

Ha tenuto recital e concerti operistici all’Accademia di Santa Cecilia di Roma, al Comunale di Bologna, al Teatro La Pergola di Firenze, al Comunale di Modena, al fianco di artisti come Mirella Freni, Mariella Devia, Patrizia Ciofi, Nicolaj Ghiaurov, Leo Nucci.

Cristiano Cremonini ha collaborato con direttori del calibro di Massimo de Bernard, Ralf Weikart, Daniele Gatti, e registi quali Robert Carsen, Alberto Fassini, Davide Livermore, Pierluigi Pizzi, Bob Wilson.

Nel 2012 al Teatro alla Scala canterà nella Bohème.

 

Giorgio Misseri, nato a Palermo, inizia gli studi musicali di canto presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini”della sua città dove si diploma col massimo dei voti.

Si specializza nel repertorio belcantista frequentando i corsi di perfezionamento con Magda Oliviero, Gianni Raimondi e Bonaldo Giaiotti. Nel 2005 frequenta la master class del M° Raul Gimenez a Wildbad (Germania), esibendosi poi all’interno della manifestazione Festival Rossiniana di Wildbad.

Nel maggio del 2010 vince il primo premio assoluto al Concorso Internazionale Giacomo Puccini di Lucca e nel giugno dello stesso anno ha il secondo premio al Concorso Internazionale Simone Alaimo in Sicilia.

Ha debuttato al Teatro Comunale di Ferrara il 25 gennaio del 2011 in prima assoluta nell’opera contemporanea Torquato Tasso nel ruolo principale.

Nel 2011, inoltre, si afferma come migliore interprete del repertorio barocco e terzo premio assoluto nel quinto Concorso Città di Bologna e come vincitore del primo premio al Concorso Martini di Mantova. Frequenta i corsi dell’Accademia Rossiniana di Pesaro con Alberto Zedda, in seguito ai quali debutta con grande successo di pubblico e critica nel ruolo del Cavalier Belfiore nel Viaggio a Reims per il trentaduesimo Rossini Opera Festival.

 

La pianista Ayako Kotani è laureata in magistero musicale presso l’università statale Ocianomizu di Tokyo ed ha conseguito il dottorato presso la stessa università. Ha svolto una intensa attività concertistica in Giappone sia per la radio e la televisione nazionale (NHK), sia nei vari teatri e sale da concerto. Ha suonato in numerose tournée in tutto il mondo. Ha collaborato con direttori d’orchestra e registi come Bruno Campanella, Maurizio Benini, Alain Guingal, Renato Palumbo, Marcello Viotti, Daniel Oren, Daniele Callegari, Giuliano Carella, Paolo Olmi, Alberto Zedda; Pier Luigi Pizzi, Alberto Fassini, Piero Faggioni, Franco Zeffirelli, Henning Brockhaus.

Ha lavorato e lavora con molti dei più importanti cantanti della scena internazionale: Mariella Devia, Cinzia Forte, Andrea Rost, Dimitra Theodossiou, Leontina Vaduva, Fiorenza Cedolins, Giovanna Casolla, Norma Fantini, Amarilli Nizza, Luciana D’Intino, Elisabetta Fiorillo, Agnes Baltsa, Carlo Colombara, Ildebrando D’Arcangelo, Juan Pons, Ferruccio Furlanetto, Ruggero Raimondi, Renato Bruson, Roberto Scandiuzzi, Giuseppe Sabbatini, Nicola Martinucci, Gregory Kunde, Vincenzo La Scola, Rockwell Blake, Antonino Siragusa, Giuseppe Filianoti. Inoltre da molto tempo è l’accompagnatrice ufficiale del recital del tenore William Matteuzzi con il quale ha collaborato anche in numerosi master class in Italia, Giappone e Germania. Collabora con i più importanti teatri del mondo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl