Falstaff di Giuseppe Verdi: tutto nel mondo è burla!

Falstaff di Giuseppe Verdi: tutto nel mondo è burla!.

Persone Kim Orchestra Eptafon, Marco Boido, Silvio Riccardi, Domenico Venturini, Valentina Pennacchini, Lucia Eusebi, Christian Maragliano, Cajus, Sharon Nannini, Matteo Sartini, Fausta Ciceroni, Alessio Magnaguagno, Riccardo Canessa Gli, Nicola Samale Regia, Quicklj, Meg Page, Alice Ford, Giorgio Monaldi, Arrigo Boito, Giosuè Carducci, Pietro Mascagni, Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Carmen, William Shakespeare, Joan
Luoghi Roma, Milano, Tamigi, Busseto
Organizzazioni Minerva, Libreria Sauri, Libreria Risvolti, ALFA MC
Argomenti teatro, musica, spettacolo, letteratura, arte

10/gen/2012 09.31.52 ALFA Musicorum Convivium Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Falstaff di Giuseppe Verdi su libretto di Arrigo Boito
1 febbraio 2012 ore 18.00
3 febbraio 2012 ore 10,00 (Matinèe per le scuole)
4 febbario 2012 ore 21,00

La stagione 2011/2012 del Teatro Don Bosco prosegue a gonfie vele, carichi degli applausi che hanno accolto la meravigliosa favola della Cenerentola applaudita tra l'altro da più di mille ragazzi, ci immergiamo ancora in un'opera favolosa: IL Falstaff di Giuseppe Verdi.
Verdi quasi ottantenne, «Voi, nel tracciare Falstaff, avete mai pensato alla cifra enorme de’ miei anni?» aveva domandato al suo librettista Arrigo Boito, desidera da quarant’anni comporre un’opera comica e da cinquanta conosce Le allegre comari di Windsor di Shakespeare. Arrigo Boito scrive il libretto di Falstaff che Verdi musica quasi per passatempo, senza obblighi di scadenze e in totale libertà. Un lavoro spensierato, ma meticoloso, ultimo capolavoro del genio di Busseto ispirato al celebre personaggio shakespeariano de Le allegre comari di Windsor.
Falstaff è infatti l’ultima opera di Verdi ed è anche una sorta di coup de théâtre dopo il trionfo del ben più tragico Otello: egli stesso la dichiara «una commedia lirica che non somiglia a nessun’altra» in una lettera a Giorgio Monaldi del 3 dicembre 1890.
Perché l’intento è «finire vittoriosamente col Falstaff», come esprime chiaramente Boito nel suo carteggio con Verdi, «finire con uno scoppio immenso d’ilarità». Ma Falstaff è forse un’opera più ironica che comica: il “pessimismo” verdiano è latente, Sir Falstaff finirà nel cesto della biancheria sporca e quindi nel Tamigi, ma del resto “tutto nel mondo è burla” ed anche Verdi stesso fa autoironia in più punti della suo lavoro, fino ad accompagnare malinconicamente la consegna della partitura a Ricordi, nel 1892, con le parole «Tutto è finito! Va, va vecchio John… Cammina per la tua via, finché tu puoi… Divertente tipo di briccone; eternamente vero, sotto maschere diverse, in ogni tempo, in ogni luogo! Va… Va… Cammina cammina… Addio!!!».
Il 9 febbraio 1893 celebra la prima alla Scala di Milano, presente un pubblico di eccezione, tra gli altri, Carducci, Giacosa, Puccini e Mascagni.
Falstaff gaudente e beffardo che pensa solo al proprio benessere, scrive a due ricche signore di Windsor, Alice Ford e Meg Page, lettere d’amore uguali.
Nel giardino davanti alla casa di Ford Alice, Meg e Quicklj si incontrano e confrontano le due lettere ricevute.
Tra risate e arrabbiatura le donne decidono di vendicarsi: Falstaff va punito. Da qui parte la giostra di scherzi ai danni del vecchio pancione. Falstaff è l’ultima opera composta da Giuseppe Verdi e ne rappresenta sia la summa musicale che quella teatrale, un totale godimento dall’inizio alla fine dove il compositore ci lascia con un amaro sorriso: tutto nel mondo è burla!

 
Nel Falstaff avremo come direttore Nicola Samale, che per noi è un grande onore, così come un grande onore sarà avere la firma della regia di Riccardo Canessa. Dopo il Falstaff (1 -3-4 febbraio), seguiranno la Carmen di Bizet e i Pagliacci di Leoncavallo.

Direttore d’orchestra Nicola Samale
Regia Riccardo Canessa
Gli interpreti:
    Falstaff,     Alessio Magnaguagno;
    Alice,            Fausta Ciceroni;
    Ford,             SangHyum Jo;
    Fenton,        Matteo Sartini;
    Mrs. Quickly,Sharon Nannini;
    Dr. Cajus,     Christian Maragliano;
    Nannetta,     Lucia Eusebi;
    Mrs. Meg Page,Valentina Pennacchini.
    Bardolfo,     Domenico Venturini;
    Pistola,        Silvio Riccardi;

Servitori e Valletti (Mirabiles Cantores).
M.I del Coro e Sostituti Marco Boido e Mihee Kim
Orchestra Eptafon


NON TI DAREMO LA PERFEZIONE MA UNA GRANDE GRANDE GRANDE EMOZIONE

ps Corso di formazione per Artisti del Coro
A partire da gennaio 2012 apre un corso di formazione per Artisti del Coro aperto a tutti i residenti a Roma che abbiano compiuto i 18 anni di età.
Non sono richieste conoscenze specifiche, ma musicalità, senso del ritmo, passione per la musica e per l'Opera in particolare.
Il corso è a numero chiuso, massimo 15 elementi (4 tenori, 4 bassi, 2 contralti 3 mezzosoprani e 3 soprani).
Il corso sarà tenuto da docenti qualificati che formeranno i corsisti in modo da renderli indipendenti nello studio e nella preparazione delle parti operistiche.
Il corso sarà articolato in tre momenti: 30 minuti di tecnica vocale, 30 minuti di formazione musicale, e 30 minuti di esercitazione corale, il tutto in un unico incontro alla settimana, il sabato mattina.
A tutti i corsisti verrà fornito il materiale musicale di studio. A tutti gli iscritti sarà offerta la possibilità di esercitazioni professionali nelle produzioni dell'ALFA MC, e alla fine del corso verrà proposto di entrare a far parte dell'organico del Coro fisso dei Mirabiles Cantores.
Il costo del corso è di 20,00€ al mese che verranno pagati anticipatamente.
Per iscriversi o richiedere altre informazioni al numero 3349516109.

ALFA MC – 067961037 – 3349516109
www.alfamc.it – info@alfamc.it

Anteprima (pomeridiana)
Carnet 3 spettacoli 45,00€ (senza prevendita)
Ingresso 15,00€+prev
Prima (serale)
Carnet 3 spettacoli 60,00€ (senza prevendita)
Ingresso 20,00€+prev

Prevendita presso
Bar AnBetty via dei salesiani 36/38
Libreria Risvolti via lucio papirio 31
Tabaccheria Minerva, metrò Anagnina

Ciampino
Edicola e Libreria Sauri via s. francesco d’assisi 32
Mancini strumenti musicali, via di morena
Il piccolissimo via di morena
Internet: www.alfamc.it

Teatro Don Bosco di Cinecittà in Roma
via publio valerio 63
info line 3349516109
Pomeridina: 15,00€
Serale :    20.00€
Sugli ingressi è prevista la prevendita a favore dell’esercizio

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl