I: LARIO IN MUSICA

Si è conclusa trionfalmente a Varenna di Lecco, la decima

07/apr/2003 11.43.13 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

A Varenna per Lario in Musica
 
BAMBINE PRODIGIO
E GRANDI VOCI LIRICHE
 
Si è conclusa trionfalmente a Varenna di Lecco, la decima edizione di Lario in Musica, concorso per pianisti e voci liriche organizzato dalla locale sezione dell'Agimus diretta dall'organista e direttore d'orchestra Ennio Cominetti con il prezioso supporto della moglie, signora Gabriella.
Su oltre 200 partecipanti giunti da tutta Italia , ma anche da 8 Paesi stranieri, si sono affermate due bambine prodigio del pianismo ed una terza ragazzina, tutte prime classificate nelle varie categorie: la giapponese Mika Nitta, dalla disinvoltura sorprendente, in grado di dominare la tastiera come fosse un giocattolo; la milanese Francesca Criscuolo, dal tocco trasognato che pareva suonare in estasi, e la tredicenne Cecilia Benvenuti di Meolo (Venezia), una ragazzina di seconda media che suona con la maturità di un navigato concertista.
Per la sezione voci-liriche si è imposta la coreana Sun-a Yang, con una travolgente interpretazione della Czarda dal "Pipistrello" di J. Strauss, e l'italiana Letizia Sperzaga che ha riproposto un'intensa, passionale interpretazione del ruolo di Liù, dalla "Turandot" di Puccini.
Le giurie erano presiedute per la sezione pianisti da Stefano Darra, direttore artistico dell'Accademia Discanto di Verona e per la sezione voci-liriche da Daniele Rubboli direttore artistico dell'Accademia Lirica del Rotary International.
 
----------------------
da uff. stampa Accademia Lirica Rotariana
02.2842836
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl