LECCO : OTTIMO doN gIOVANNI

professionisti lombardi: il baritono bergamasco Gabriele Nani, un Don Giovanni

25/feb/2006 05.01.52 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Al Teatro Cenacolo Francescano di Lecco
GABRIELE NANI E ANDREA MASTRONI
INFIAMMANO IL "DON GIOVANNI" DI MOZART
 
Dopo il modesto spettacolo in prosa del "Don Giovanni" di Moliere, il Teatro Cenacolo Francescano di Lecco ha riscattato il mito del piu' famoso cacciatore di femmine del mondo, ospitando la "prima" italiana della nuova produzione del capolavoro di Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte.
L'edizione è del Laboratorio Lirico Europeo di Milano diretto da Daniele Rubboli che ne firma anche l'originale regia.
Protagonisti assoluti due giovani professionisti lombardi: il baritono bergamasco Gabriele Nani, un Don Giovanni di estrema naturalezza e il basso milanese Andrea Mastroni, un Leporello da manuale, i quali hanno raccolto ovazioni sia per la straordinaria presenza vocale sia per la dinamicità della loro presenza scenica.
Con loro un cast che ha nobilitato la qualità di questo spettacolo con la raffinata Donna Anna di Tiziana Scaciga Della Silva, la veemenza di Daniela Tessore (Donna Elvira) e la grazia di Satoko Tshuchida (Zerlina), affiancate dal tenore Andrea Bragiotto, un Don Ottavio perfetto anche nelle agilità vocali oltre che nella interpretazione psicologica del prudente gentiluomo; dal baritono genovese Andrea Ponassi, un Masetto di gran lusso, e dal possente basso russo Daniel Golossov, un Commendatore assolutamente prestigioso.
Andrea Mastroni sarà Leporello anche nella produzione dell'Aslico in questi giorni in preparazione a Como e tutto il cast replicherà l'opera a Milano, teatro Rosetum, il 17 marzo.
Molto appassionata la direzione musicale di Luis Baragiola.
Accattivante e coinvolgente la regia di Rubboli la quale, oltre a giocare lo spettacolo sulle luci, ha sdoppiato il tempo del racconto di Da Ponte-Mozart mettendo in scena i costumi d'epoca su manichini e facendo esibire gli artisti in abiti contemporanei per testimoniare come i problemi esistenziali di Don Giovanni&C. siano sempre di assoluta attualità, incominciando dalla incapacità di amare per davvero.
Belle le scene di Angelo Besana e divertenti le spezie aggiunge allo spettacolo dal gruppo di comparse vivacissime del Centro Arte Danza di Lecco di Cristina Romano.
Benchè lo spettacolo si sia concluso ben oltre le 24, il pubblico non si è mosso festeggiando per 15 minuti tutti gli interpreti.
Il Laboratorio Lirico Europeo sarà ancora a Lecco il 3 marzo con l'operetta "Cin Ci Là" nella nuova produzione 2006, e di nuovo il 31 marzo con "Aida" di Verdi, opera che vedrà nuovamente impegnato nel cast il fantastico basso russo Daniel Golossov, nel ruolo di Ramfis.
---------------------------------------
 
foto allegata:
Baritono Gabriele Nani (Don Giovanni)
Soprano Tiziana Scaciga Della Silva (Donna Anna)
da Ufficio Stampa
Centro Culturale Rosetum di Milano 02.48707203
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl