I Pagliacci di Leoncavallo

30/mar/2012 08.51.38 ALFA Musicorum Convivium Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Pagliacci di Ruggero Leoncavallo

e Gran Galà Lirico con i solisti dell'ALFA Musicorum Convivium


18 aprile ore 18,00
20 aprile ore 10,00 (mattinèe pe rle scuole)
21 aprile ore 21,00

Opera in due atti e recital Lirico

Dopo L'entusiasmante Carmen, ennesima sfida della compagnia ALFA Musicorum Convivium che ha entusiasmato il numeroso pubblico accorso sia nella puntata pomeridiana che in quella serale, il prossimo capitolo da scrivere è l'allestimento dei Pagliacci che avrà la direzione musicale di Christian Starinieri e la regia di Riccardo Canessa che torna con grande piacere e attesa dopo aver preparato il Falstaff di Giuseppe Verdi, che tra l'altro verrà ripreso il 9 maggio alle ore 19,00.

L'opera inizia a sipario calato, con il "Prologo“ che narra ciò che avverrà nell'opera e le intenzioni dell'autore, costituendo un vero e proprio manifesto dell'opera verista: i fatti descritti sono realmente accaduti (il padre di Leoncavallo, magistrato, aveva giudicato un delitto di gelosia avvenuto proprio a Montalto Uffugo).

Grandi emozioni in un crescendo che vede stringere nelle morse  del geloso Canio, aizzato dal perfido Tonio, la povera Nedda che cadrà accoltellata e nell’ultimo spasimo chiamerà l’amante Silvio decretandone la condanna alla medesima sorte. Canio stravolto si rivolgerà al pubblico con la terribile frase “la commedia è finita!”.

L'opera fu un successo istantaneo fin dalla prima a Milano, al Dal Verme, 21 maggio 1892. Il rapporto dell’opera con il mondo mediatico fu fin dall’inizio straordinario:"Recitar! Vesti la giubba", nell'interpretazione di Caruso vendette un milione di copie. Nel 1907 Pagliacci diventa la prima opera completa ad esser stata registrata. Cronaca e media su un confine sempre più labile, un’opera forse profetica per le strane venature che la pervadono.

 

Il cast è così formato da

Nedda, (Colombina) Soprano FAUSTA CICERONI
Canio, (Pagliaccio) Tenore MATTEO SARTINI
Tonio, (Taddeo) Basso ALESSIO MAGNAGUAGNO
Peppe, (Arlecchino)Tenore EMIL ALEKPEROV
Silvio, campagnuolo Baritono DANIELE ANTONELLI

Orchestra Eptafon - Coro Mirabiles Cantores 
Direttore Christian Starinieri
Regia Riccardo Canessa
Direttori del Coro Marco Boido e Mihee Kim
Scenografia di Anna Maria Recchia

Prevendita presso 
Bar AnBetty via dei salesiani 36/38
Bar Non Solo BAr via publio valerio (di fronte al teatro)
Libreria Risvolti via lucio papirio 31

Ciampino
Edicola e Libreria Sauri via s. francesco d’assisi 32
Mancini strumenti musicali, via di morena 
Il piccolissimo via di morena
Elioemme viale kennedy
Internet: www.alfamc.it

Teatro Don Bosco di Cinecittà in Roma
via publio valerio 63
info line 3349516109

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl