Leocavallo in Svizzera

DECIMO ANNIVERSARIO APERTURA MUSEO LEOCAVALLO VIVE... NELLA BELLA BRISSAGO A Brissago, non lontano da Locarno, nella Svizzera bagnata dal Lago Maggiore, riposano dagli Anni Novanta i resti del napoletanto Ruggero Leoncavallo.

Persone Daniele Rubboli, Reggero Leoncavallo, Baronessa Hildegardevon Münchhausen, Ruggero Leoncavallo, Pietro Mascagni, Giacomo Puccini
Luoghi Italia, Egitto, Milano, Svizzera, Francia, Lago Maggiore, Montecatini Terme, Locarno
Argomenti diritto, musica, edilizia, letteratura

21/mag/2012 09.22.49 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
DECIMO ANNIVERSARIO APERTURA MUSEO

LEOCAVALLO VIVE... NELLA BELLA BRISSAGO

 

A Brissago, non lontano da Locarno, nella Svizzera bagnata dal Lago Maggiore, riposano dagli Anni Novanta i resti del napoletanto Ruggero Leoncavallo.

E' una delle poche "fortune" di questo musicista così profondamente partenopeo che nulla ha ricevuto dalla propria città natale nè in nvita nè in morte, e che dopo aver girovagato per il bacino mediterraneo vivendo in Egitto, poi in Francia e infine a Milano, si era stabilito a Montecatini Terme doved morì ancora giovane, nel 1919, stroncato dal diabete.                                                 Negli anni del successo del suo capolavoro, "Pagliacci", Leoncavallo si era costruito una villa a Brissago per le vacanze. Allora era molto di moda trascorrere l'estate sul Lago Maggiore. A distanza di molti decenni dalla sua morte gli svizzeri si sono ricordati di quell'antico gesto di simpatia e benchè la villa fosse stata venduta da Leoncavallo fin dai tempi nei quali la Fortuna gli aveva voltato le spalle, e poi abbattuta per farci un supermercato, hanno recuperato le spoglie del musicista, gli hanno dato splendida sepoltura a Brissago e soprattutto hanno creato presso la locale bibliteca un Centro Studi Leoncavallo che vanta una ricchezza di documenti e reperti che supera di gran lunga quella che in Italia è stata realizzata per Giacomo Puccini e Pietro Mascagni.                                                                                                                                                                                                                                                                                                   La Fondazione Ruggero Leoncavallo venne infatti costituita dalla miliardaria Baronessa Hildegardevon Münchhausen nel dicembre 1999 con lo scopo di ravvivare il ricordo della  relazione che Leoncavallo ebbe con il comune di Brissago, di cui era stato nominato cittadino onorario nel dicembre del 1904. Fra i primi provvedimenti presi dalla Fondazione ci fu quello di voler mettere a disposizione del pubblico, la sua ricca collezione di cimeli e scritti di Leoncavallo, in un’area museale oggi assai frequentata da un pubblico internazionale... con una colpevole e drammatica assenza di presenza italiane. Il nostro turismo culturale è sempre piu' vergognoso.                                                                                                                                                                                 Fin dal momento della nascita di questa Fondazione, si presentò il problema di trovare un’adeguata sede per tale scopo. Subito si pensò naturalmente al palazzo Branca-Baccalà. Ci si mise quindi in contatto con il Municipio per constatarne la disponibilità e la splendida sensibilità culturale delle autorità svizzere permise una rapida, soddisfacente e profiqua intesa.                                        La Fondazione versò Fr. 250'000 al Comune affinché lo stesso ristrutturasse tre locali nel palazzo Branca-Baccalà così da permettere alla Fondazione di sistemarli a Museo che venne aperto al pubblico il 13 aprile 2002. Oggi questo museo è aperto al pubblico  da aprile a ottobre nei giorni di mercoledì   giovedì   venerdì e sabato  dalle ore 10-12  e dalle ore 16-18.                                  A Brissago poi ogni anno si oprganizzano esecuzioni della musica di Reggero Leoncavallo e possiamo ben dire che grazie agli svizzeri questo eccellente compositore italiano, autore di tante opere e brillanti operette, è quanto mai vivo e... alla portata di tutti.

Daniele Rubboli    

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl