I: MODENA: A 7 NOTE SOTTO LE STELLE

Corale Rossini ha festeggiato l'amico e il collaboratore - Una rovente notte

15/giu/2003 20.44.10 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Da Ufficio Stampa Accademia Lirica Rotary International 02.2842836------------------
 
Nella tenuta di Panini per "7 note sotto le stelle"
 
MODENA: PREMIO A RUBBOLI
PER I SUOI 50 ANNI DI TEATRO
 
Presente il sindaco di Modena Giuliano Barbolini, la Corale Rossini ha festeggiato l'amico e il collaboratore - Una rovente notte modenese con musiche e colossale abbuffata per oltre 500 ospiti -------------------------------------------------------------------------------
 
Romano Maletti, presidente della ultracentenaria Corale Rossini, la più autorevole realtà musicale modenese, ha consegnato al giornalista e musicologo Daniele Rubboli, nato a Modena e dal 1980 attivo a Milano, un prezioso busto bronzeo di Gioachino Rossini, come riconoscimento per i suoi 50 anni di palcoscenico.
Una carriera, quella di Rubboli, iniziata a 9 anni e da allora proseguita senza più interruzzioni, prima nel teatro leggero, poi in quello classico ed operistico in particolare, che lo ha visto protagonista senza per altro fargli interrompere la carriera giornalistica che ancora prosegue con la direzione di <2000> il più importante mensile di cultura del Triveneto, pubblicato a Treviso da Matteo Editore.
Alla consegna del premio era presente anche il sindaco di Modena Giuliano Barbolini, ospite con le massime autorità della città, alla 24a edizione del Concerto-Gastronomico "7 note sotto le stelle" che la Corale Rossini organizza al Colombarone di Marzaglia, la bella tenuta di "Ombre" Panini, uno dei celebri fratelli re delle "figurine".
Per l'occasione la Corale Rossini nonostante il caldo record di sabato 14 giugno, ha tenuto un applauditissimo Concerto che si è protratto fino all'una di notte, con la direzione dell'ottimo Marco Beretta - eccellente musicista di Piacenza - , la collaborazione pianistica del bravissimo Stefano Colò, gli interventi della Banda Cittadina e quelli dei solisti Marta Moretto mezzosprano di Verona dalla straordinaria potenzialità vocale e artistica; Serena Daolio l'ormai affermata soprano di Carpi naturale erde di Mirella Freni nella tradizione modenese; il simpatico basso busso Alesandro Busi; il raffinato tenore modenese Massimiliano Barbolini e il soprano giapponese Atzuko Kawahara.
Al Concerto hanno partecipato oltre 500 persone che hanno preso parte anche ad un colossale abbuffata che ha fatto da prologo alla musica dalle ore 19 alle 22,35 con 1 quintale di gnocco fritto; 50 kg. di salumi vari; 720 bottiglie di vino, e bis per tutti di gramigna al ragù, scaloppine all'aceto balsamico, formaggio grana, bensone, Nocino e caffè.
Incalcolabile i litri di acqua consumati sia dalle bottiglie di <minerale> sia dalle caraffe prese dall'ottima fonte delle stessa tenuta.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl