FESTIVAL FILIPPESCHI A PECCIOLI E MONTEFOSCOLI

Con loro il grande baritono Gabriele Nani di Bergamo il quale, impegnato al teatro di Bruxelles, verrà in aereo per onorare questo impegno; il soprano Martina Bortolotti di Bolzano, altra giovane artista affermata in tutta Europa e il basso coreano Alessandro Kim residente a Firenze.

12/lug/2006 18.30.00 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Sabato e domenica a Peccioli e Montefoscoli
BOHEME E VEDOVA ALLEGRA
AL FESTIVAL "MARIO FILIPPESCHI"
Grandi nomi in cartellone con i soprani Antonella Rondinone, Tiziana Scaciga Della Silva e il tenore Tiziano Barbafiera di Volterra - Grande attesa per il cantattore Walter Rubboli premiato come miglior Niegus italiano della stagione 2005 -
 
Giovani, belle già famose primedonne e uno stuolo di tenori daranno vita alla prossima edizione del Festival Mario Filippeschi, creato dal vice sindaco di Palaia Gianfranco Lazzareschi, e realizzato ogni anno dal Comitato di Montefoscoli per onorare la memoria del mitico tenore pisano.
Sabato 15 nella nuova Arena di Peccioli e domenica 16 alla "Fattoria" di Montefoscoli, sempre alle ore 21, andrà in scena lo spettacolo anche quest'anno affidato al musicologo e regista Daniele Rubboli che presenterà un affscinante dittico: "La Boheme" di Giacomo Puccini e "La vedova allegra" di Franz Lehar.
Due titoli nati a 9 anni di distanza, in piena Belle Epoque, uno in Versilia e l'altro a Vienna, che hanno saputo con uguale successo farsi amare dal pubblico e vincere il tempo.
Protagonista della "Boheme" l'ottimo tenore Tiziano Barbafiera di Volterra, con la straordinaria Antonella Rondinone, giovane soprano di Matera già in carriera internazionale. Con loro il grande baritono Gabriele Nani di Bergamo il quale, impegnato al teatro di Bruxelles, verrà in aereo per onorare questo impegno; il soprano Martina Bortolotti di Bolzano, altra giovane artista affermata in tutta Europa e il basso coreano Alessandro Kim residente a Firenze.
 "La vedova allegra" avrà una straordinaria protagonista nella celebre soprano piemontese Tiziana Scaciga Della Silva, appena rientrata da un tour trionfale in Irlanda, con i tenori Ennio Bellani, artista pavese oggi senza rivali nel teatro d'operetta italiano, definito dalla stampa specializzata il nuovo Richard Tauber, e il milanese Andrea Bragiotto, interprete di rara eleganza e raffinatezza che coprirà il ruolo di Camillo De Rossillon.
Debutta al Festival anche il cantattore Walter Rubboli, capocomico e regista della Compagnia Stabile di Operette del Laboratorio Lirico Europeo di Milano, premiato come miglior Niegus italiano nella stagione 2005. Questo artista, che rivestirà per l'ennesima voltai panni dello stralunato Niegus anche al Festival Filippeschi, interverrà pure nella "Boheme" per dar voce ad Alcindoro e Schaunard.
Walter Rubboli sarà poi in ottobre al Politeama di Cascina, con la sua compagnia, per una edizione straordinaria di "La danza delle libellule".
Martina Bortolotti sarà Valencienne e Daniele Rubboli, come sempre, il conduttore della serata che si avvale ancora una volta del prestigioso pianismo dell'italo-argentino Luis Baragiola.
 
Foto allegate: Il soprano Tiziana Scaciga Della Silva al centro, con il tenore Andrea Bragiotto a sinistra e il 
                                                           cantattore e regista Walter Rubboli a destra
                         Il soprano Antonella Rondinone
 
 
Comunicato dal Ufficio Stampa Laboratorio Lirico Europeo di Milano: 02.2842836
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl