CILEA TORNA AL CILEA - ULTIMA EDIZIONE

05/ott/2006 12.20.00 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
L'8 ottobre a Reggio Calabria
IL "CILEA" A SONIA GANASSI
E AL "MAGO" GIUSEPPE REMUZZI
Il Premio Internazionale Omaggio a Cilea ritrova le scene del Teatro Comunale premiando il piu' grande mezzosoprano italiano vivente: Sonia Ganassi e Giuseppe Remuzzi il chirurgo dei trapianti che tutto il mondo ci invidia- Gli altri premiati -  Una realizzazione del Centro Teatro Studio L. Calogero con spettacolo di balletto e musiche operistiche-
 
Il piu grande mezzosoprano italiano vivente, Sonia Ganassi di Reggio Emilia, e il mago dei trapianti chirurgici che tutto il mondo ci inviadia, il prof. Giuseppe Remuzzi, riceveranno il prestigioso riconoscimento Omaggio a Cilea, ambito Premio Internazionale d'Arte e Cultura che dopo anni di attesa  torna al Teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria, dove era nato 21 anni fa.
L'appuntamento è per domenica 8 ottobre alle ore 21.
Pierpaolo Praticò, presidente del Centro Teatro Studio Lorenzo Calogero, ideatore e patron della manifestazione, ha per l'occasione confezionato uno spettacolo d'eccezione affidandone la presentazione al musicologo Daniele Rubboli, tradizionale intrattenitore di questa manifestazione, mentre al pianoforte sarà ancora il mitico pianista italo-argentino Rolando Nicolosi.
La manifestazione alterna infatti momenti di grande spettacolo musicale a incontri con alcune tra le piu' autorevoli personalità italiane e calabresi del mondo della medicina, della politica, del sociale e della cultura.
Per la prima volta a Reggio Calabria sarà infatti presente Sonia Ganassi, il piu' grande mezzosoprano italiano del nostro tempo. Nata a Reggio Emilia questa artista si è imposta giovanissima come insuperabile interprete delle partiture di Rossini, Donizetti e di tutto il piu' raffinato repertorio musicale francese, iniziando una carriera che l'ha vista ripetutamente acclamata alla Scala di Milano e al Metropolitan di New York, al Covent Garden di Londra e all'Opera Bastille di Parigi, in Giappone e in tutto il Sud America.
Con lei anche il prof. Giuseppe Remuzzi, chirurgo di fama internazionale, che ha realizzato centinaia di trapianti che davvero sanno di magia e di miracoloso. Nato a Bergamo, Giuseppe Remuzzi ha dedicato la vita alle cause delle glomerulonefriti e dei meccanismi di progressione delle malattie renali. In questo campo ha contribuito a definire,  attraverso studi in modelli  sperimentali e nell'uomo, il ruolo dell'alterata  permeabilità glomerulare alle proteine nella progressione del danno renale e il contributo critico della risposta infiammatoria interstiziale secondaria all'eccessivo riassorbimento tubulare di proteine. Altrettanto significativo è stato il suo contributo alla terapia delle nefropatie croniche. In particolare vanno considerati i risultati dello studio " REIN" nelle nefropatie croniche con proteinuria, che hanno dimostrato  l'efficacia del trattamento con ACE inibitore nel rallentare e in alcuni casi arrestare la progressione del danno renale, evitando la necessità del trattamento dialitico. Nel settore del rigetto del trapianto poi, gli studi recenti del dottor Remuzzi e dei suoi collaboratori hanno dimostrato per la prima volta che è possibile ottenere nell'animale la sopravvivenza indefinita di un organo incompatibile senza farmaci antirigetto, "educando" il timo a riconoscere l'organo trapiantato come proprio. Remuzzi è  membro dell'International Advisory Board delle riviste The Lancet e New England Journal of Medicine; é vice-direttore della rivista American Journal of Kidney Diseases e fa parte della New York Academy of Sciences. Dal maggio 1998 é  membro dell' American Association of Physicians di Washington e del Royal College of  Physicians  di  Londra. Come autore ha al suo attivo 685 pubblicazioni su riviste internazionali (altri 25 articoli sono in corso di stampa)  e di 6 libri di argomento nefrologico. In questi anni ha presentato 403 lavori a congressi internazionali su temi di Nefrologia e Trapianto.
A Reggio Calabria, con Caterina Alizio madrina, riceveranno l'ambito Premio Omaggio a Cilea anche : per l'impegno politico, Agazio Loiero Presidente della Regione Calabria; per l'impegno politico-culturale Demetrio Naccari Carlizzi vice presidente del Consiglio Regionale della Calabria; per le scienze chirurgiche Claudio Cordiano Presidente della Società Italiana di Chirurgia; per l'impegno culturale Giuseppe Reale docente universitario; per l'impegno nel sociale Luigi Sbarra segretario generale della CISL calabrese; per il giornalismo specializzato Mario Marcarini.
Attorno a loro con la presentazione di Daniele Rubboli si svolgerà un grande momento musicale con protagonisti Annalisa Carborana, soprano orami affermata in campa nazionale e il tenore Massimiliano Tonsini.
Con loro il Corpo di Ballo del Centro Teatro Studio con coreografie di Lia Ruscica, su musiche tradizionali e tango di Malaga, e una performance di Mia Molinari.
--------------
da Ufficio Stampa Isea Arts  Milano
tel 02.2842836
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl