Muti e Fontana? E' 10 anni che non fanno brillare la Scala...

lui indicato: Come si vede il sistema Scala non è cambiato.

23/set/2003 22.04.05 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Se questi dirigenti non funzionavano bisognava allontanarli anni fa. Perché  non si è provveduto in tempo a sostituirli con persone più valide sia artisticamente che amministrativamente?
 
Il giornalista Pierluigi Panza del Corriere della sera,da quando è esploso il vergognoso scandalo della Scala, in tutti i suoi articoli ha sempre messo in evidenza che,effettivamente, la Scala non ha brillato come avrebbe dovuto in questi ultimi 10 anni. Quindi Panza ha parlato di rilancio,di prestigio da ristabilire,di litigi nocivi al decoro dell'istituzione. Panza,che è un  professionista stimabile,serio e corretto dice queste cose nell'interesse della Scala; evidentemente ha voluto suonare un campanello d'allarme sul declino del grande teatro. E tuttavia capiamo che Panza non può dire tutta la verità. Nella nostra società, purtroppo, chi dice la verità rimane solo e abbandonato; noi,invece,che siamo sindacalisti,non abbiamo padroni e facciamo il mestiere di rischiare per dovere di chiarezza, ci esponiamo al posto dell'amico Panza. Solo ora si sbandiera ai quattro venti che per 10 anni la Scala ha avuto nel M.o Arcà un direttore artistico privo di idee,di personalità e incapace di produrre cose apprezzabili. Perchè - dice giustamente Panza -se lo sono tenuto? Evidentemente - diciamo noi, perchè Panza non lo può dire sul Corriere,anche se vorrebb -  la mediocrità,la nullità,l'obsolescenza de Arcà  facevano comodo a tutto il sistema Scala. Ora,sia Muti che Fontana,sia  il Sindaco che i consiglieri d' amministrazione e altri supponenti sapientoni non possono dire che la Scala ha bisogno di un direttore artistico vero e autorevole,perché ammetterebbero indirettamente che Arcà era tutto il contrario. Ora tutti parlano di rilancio,ma quando la Scala faceva pena,nessuno mai esprimeva critiche,escluso il sottoscritto, il quale - per aver osato tanto - rimaneva isolato come una voce nel deserto. In compagnia soltanto della propria solitudine. E persin tacciato di rompiscatole. Panza ora ci informa che il Sindaco Albertini chiederà a Muti se si può pensare a questo fatidico rilancio attraverso un direttore atistico da lui indicato: Come si vede il sistema Scala non è cambiato. E assurdo che un Sindaco  chieda a un dipendente della Scala, sia pure un dipendente di tutto rispetto come il direttore musicale,di indicare un direttore artistico; compito che,per legge,spetta al Consiglio di ammnistrazione,organismo del quale il direttore musicale,Muti, non fa parte. Conoscendo l'ironia di Panza,si può pensare che si stia divertendo un mondo nel descrivere la piaggeria del Sindaco verso Muti. Ma non vorremmo che l'appiattimento di Albertini su Muti gli portasse male - al sindaco - come ha portato male a Fontana. I capricci,le gelosie e la volubilità di Muti finirebbero per travolgere la Scala in situazioni penose,come l'attuale, che sono il disonore del nostro teatro.Muti e Fontana ostentano di amare la Scala e convengono che le liti e i dissapori la danneggiano, eppure la loro diatriba ha messo il teatro in una stuazione grottesca di fronte non solo a tutta l' Italia,ma a tutto il mondo. Basta leggere i giornali stranieri,che ci deridono e criticano pesantemente una commedia paeica e compassionevole,doe il cativo vuol cacciare via il buon,e il buono non ha la dignitosa possibilità di andarsene. Pensiamo che sotto sotto l'amico Panza ci invidi,perché possiamo dire queste cose; chissà che sofferenza per un buon giornalista sapere la verità e non poterla dire. Avrebbe goduto a firmare questo pezzo,perché è l'unico pezzo veritiero sulla sarabanda caotica confusa chiassosa della Scala.
 
Giuseppe Zecchillo - segretario nazionale SNAAL - già consigliere di amministrazione del Teatro alla Scala.

----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
Tutti i test che vuoi a portata di clic! trova quello che fa per te, clicca e partecipa
Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl