Gli artisti lirici hanno sostenuto la nomina di Tony Renis.

quelli che si esibiscono al Festival, si siano schierati per la nomina di Tony

02/ott/2003 21.03.29 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Gli artisti lirici dello SNAAL sempre in prima linea.
 
Tony Renis ha finalmente firmato il contratto con la RAI come direttore artistico del Festival di SanRemo, e gli artisti lirici dello SNAAL ne sono pienamente soddisfatti. Sembrerà strano che un'organizzazione di cantanti e musicisti di genere completamente diverso,per non dire opposto,a quelli che si esibiscono al Festival, si siano schierati per la nomina di Tony Renis. Invece non c'è niente di incoerente. Da amico di vecchia data, ho seguito la carriera corretta e professionale di Renis. Inoltre egli è un grandissimo appassionato e competente di lirica. Quando viveva a Milano,in età giovanile,ha frequentato la Scala da entusiasta loggionista, presente a tutti gli spettacoli. Ricordo che veniva  a trovarmi nei camerini del teatro ogni volta che cantavo alla Scala. Fu proprio durante una di queste visite che incontrò una delle Prime-ballerine della Scala e  in seguito la sposò. Con immenso piacere ho saputo che alla lettera da me inviata,in rappresentanza dello SNAAL,il presidente della RAI,Lucia Annunziata,non è rimasta indifferente. Chi pensa che lo SNAAL non conti nulla - e purtroppo fra questi vi sono anche degli artisti - si sbaglia di grosso. Vorrei accennare soltanto ad alcuni piccoli episodi di cui lo SNAAL è stato protagonista in questi ultimi trent'anni. Nel lontano 1972,alcuni artisti lirici si organizzarono sotto la mia presidenza per fondare un sindacato. E fu fondato lo SNAAL. Aprirono un ufficio in pieno centro di Milano con due dipendenti. Bisognava però che il sindacato fosse maggioritario per avere un peso sociale. Con un'attività incessante di proselitismo e di propaganda, lo SNAAL diventò maggioritario,riconosciuto dai Ministeri del Lavoro e dello Spettacolo. Superò di gran lunga le Confederazioni che,tutt'e tre insieme, contavano pochissimi iscritti. Come maggioranza rappresentativa, scattò, per legge, il diritto degli Artisti Lirici di entrare a far parte della Commissione Centrale Musica. Quando gli Artisti Lirici conquistarono questa sede importante, la CGIL-CISL-UIL  - in segno di protesta - disertò la Commssione, paralizzandone i lavori per circa un anno. Forse,per la Triplice,gli Artisti Lirici non erano degni. Ma queste conquiste non erano ancora abbastanza per evidenziare l'importanza degli artisti lirici come categoria sociale,in quanto senza di essi l'opera lirica non si può fare. Iniziò allora una battaglia per portare la rappresentanza degli Artisti Lirici nei Consigli d' Amministrazione degli Enti Lirici,compresa la Scala, e nelle relative Commissioni Artistiche dove si distribuisce il lavoro. Anche queste sedi furono  conquistate dagli artisti. Lo SNAAL, raccogliendo una puntuale documentazione su queste esperienze, ha pubblicato libri ed opuscoli si problemi del teatro lirico e del lavoro artistico, evidenziando le carenze di gestionalità e di normative e proponendo soluzioni in favore degli artisti lirici e della cultura musicale dei cittadini. A scopo di tenere uniti e informati gli iscritti in tutta Italia e nel mondo, lo SNAAL si è assunto l'impegno di redigere e pubblicare "Il nostro giornale-La parola agli artisti", il primo organo di stampa deli artisti lirici e l'unico indipendente,libero e battagliero nell'arco  di 22 anni. Coloro che lo vorranno consultare, potranno trovare la raccolta nelle Biblioteche Comunali delle città più importanti. Gli Artisti Lirici dello SNAAL sono stati invitati a Convegni internazionali,hanno parlato nelle Università,nelle Accademie Musicali  e nei Circoli della Stampa. Lo SNAAL - con il suo formidabile archivio cronistorico - è stato ed è tuttora un punto di riferimento per tantissimi studenti universitari che preparano la tesi sul teatro musicale. Ora ci dicono che alcuni artisti lirici hanno fondato un altro sidacato di categoria; non possiamo che rallegrarcene e augurare loro tanta fortuna.
 
Giuseppe Zecchillo - segretario nazionale SNAAL - gà consigliere di amministrazone del Teatro alla Scala.   

----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
Esprimi la tua opinione. ShopMon dona 1 Euro per finanziare progetti di solidarietà.
Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl