Abbado contro il conflitto d'interessi

per la musica, considerato il Nobel delle Arti, Claudio Abbado ha attaccato il

29/ott/2003 09.55.35 Ernani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Abbado contro il conflitto d'interessi

Mentre ritirava il Praemium imperiale a Tokio il direttore italiano ha attaccato il premier italiano


Nel corso della conferenza stampa di consegna del Praemium imperiale 2003 per la musica, considerato il Nobel delle Arti, Claudio Abbado ha attaccato il premier italiano Silvio Berlusconi sull'annoso problema del conflitto d'interessi.
Il maestro italiano prendendo la parola per i ringraziamenti, ha affermato: «Sono un uomo di cultura, non sono un politico. Voglio leggere un testo scritto di recente dallo scrittore tedesco Peter Schneider: "è compatibile che nella parte più antica e nel cuore culturale del continente europeo ci sia un uomo che controlla l'80% dei mezzi di comunicazione, e che, per di più, quest'uomo sia primo ministro?"».
Conclusa la cerimonia Abbado ai giornalisti ha spiegato che «le mie affermazioni vanno intese nel contesto di un intervento che parlava della cultura e degli scambi tra culture diverse. Ho parlato di un dato di fatto innegabile, che ciascuno può interpretare come vuole. Ci sono cose giuste, che vanno dette, che non sono né di destra né di sinistra. Che vanno dette perché sono fatti importanti, non solo per l'Italia, ma nel mondo».
Il direttore d'orchestra italiano non è nuovo a questo tipo di esternazioni; in precedenza aveva criticato il progetto di devolution portato avanti dal governo di centrodestra ed è stato sempre molto critico sulle scelte operate dal governo Berlusconi.
Claudio Abbado non è stato l'unico premiato durante la cerimonia di Tokio, insieme a lui il Praemium imperiale (15 milioni di yen, circa 118.000 euro al cambio attuale) quest' anno è stato assegnato, all'italiano Mauro Merz per la scultura, al regista inglese Ken Loach per il cinema, all'inglese Bridget Riley per la pittura e all'olandese Rem Koolhass per l'architettura. (Comitato Abbado alla Scala)


----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
Esprimi la tua opinione. ShopMon dona 1 Euro per finanziare progetti di solidarietà.
Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl