Aumenta la corruzione a Milano.

Aumenta la corruzione a Milano.

30/ott/2003 14.48.49 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La Procura della Repubblica evidenzia la corruzione,ma non incoraggia i cittadini che la denunciano.
 
Su tutti i giornali è apparsa la notizia che il procuratore reggente di Milano ha segnalato un preoccupante aumento della corruzione, pari a quella della famigerata Tangentopoli degli anni '90: sono amentate le ruberie, le tangenti, le malversazioni e il malcostume in generale. Da sempre lo SNAAL ha denunciato episodi di corruzione,attinenti il mondo della musica e della lirica, ma la Procura ha sempre archiviato le nostre denunce. Evidentemente non si voleva toccare certi personaggi protetti dai partiti. Il fatto poi di aver osato denunciare  questi "intoccabili" veniva punito creandoci il vuoto intorno: nessun giornale  ha  più voluto pubblicare i nostri comunicati o le nostre lettere di protesta. In altre parole, siamo stati boicottati, mentre coloro che intrallazzavano e facevano i loro affari a danno dei teatri e degli artisti lirici, continuavano a sperperare il denaro pubblico e a commettere reati in totale impunità. Anzi facevano carriera.
Sembra che nel nostro Paese sia più colpevole chi denuncia la corruzione che chi la compie. Anche i sindacalisti, o i comuni cittadini che denunciano,hanno bisogno di essere protetti dall'emarginazione e dal boicottaggio. Senza questa garanzia civile ormai nessuno sente il dovere di denunciare, o di testimoniare. Ed infatti la corruzione è in aumento. I giornali intervistano solo coloro di cui si sa che non diranno mai la verità, perché la verità potrebbe disturbare il normale andazzo degli intrighi, degli affari poco puliti e del malcostume.
 
Giuseppe Zecchillo - segretario SNAAL - già consigliere di amministrazione del Teatro alla Scala: 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl