IN DAUNIA TORNA L'OPERETTA

20/ago/2007 10.00.00 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
IL FESTIVAL D'ARTE APULIAE
HA RISCOPERTO L'OPERETTA
Dino De Palma, violinista di fama internazionale, direttore artistico del Teatro Giordano di Foggia e autore di raffinati recuperi di letteratura musicale, da alcuni anni ha creato tra i monti della Daunia il Festival d'Arte Apuliae.
Un Festival itinerante che ogni sera si sposta tra i deliziosi paesi dell'Appennino foggiano dove ci sono le cime piu' alte di tutta la regione.
Il messaggio è quello di portare un'alternativa di qualità alle feste di piazza con musica da discoteca o da ballo liscio e nello stesso tempo di invitare melomani o semplici curiosi a spostarsi di tappain tappa per scoprire bellezze e suggestioni paesaggistiche e architettoniche che vale la pena vivere.
Tutto questo in centri come Castelnuovo Daunia, Roseto Valfortone, Biccari, Celenza Valfortone, Bovino, Troia e altri ancora che nel mese di agosto raddoppiano o triplicano la popolazione per il rientro degli "emigranti" che vivono a Milano, Torino e Genova.
Quest'anno Dino De Palma ha dedicato il suo Festival al teatro musicale con spettacoli originali come "Histoire de Carmen" con la regia di Aldo Tarabella e la direzione d'orchestra di Gianna Fratta, la bacchetta rosa piu' prestigiosa d'Italia solidamente affermata anche all'estero.
A seguire "Metamorfosi" con l'Orchestra Scarlatti di Napoli e musiche che da Milhaud vanno fino a "Il maestro di cappella" di Cimarosa e "All'opera dopo l'opera", delizioso spettacolo che ripropone il salotto musicale italiano della Belle Epoque con le parafrasi delle opere piu' popolari allora di moda.
A queste proposte quest'anno si è aggiunto, con grande successo, lo spettacolo "Principesse e champagne" affidato a Daniele Rubboli che lo ha tradotto in un coinvolgete viaggio attraverso l'Europa dell'Operetta.
L'Orchestra Festival Apuliae, diretta dall'ottimo Nicola Ventrella di Matera, ha saputo cogliere i sapori leggeri e frizzanti di questo teatro dell'allegria al quale piaceva concedersi qua e là anche al patetico.
Il soprano Ida Fratta e il cantattore Walter Rubboli hanno dato prestigio allo spettacolo interpretando gags, duetti e romanze da una lunga serie di titoli che hanno fatto la storia europea della piccola-lirica da Offenbach a Kalman, dagli Strauss a Carlo Lombardo, Virgilio Ranzato e naturalmente Franz Lehar.
Il pubblico, che ha affollato ogni sera gli spettacoli del Festival, ha tributato un autentico trionfo a tutti gli spettacoli accendendo le notti della Daunia con la gioia che solo può dare la vera Musica.
------------------------------------------------------   
da Isea Arts
Milano
tel fax 02.2842836
In allegato le immagini del Cantattore WALTER RUBBOLI e della Direttrice d'Orchestra GIANNA FRATTA
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl