La Traviata al Ventidio Basso di Ascoli

18/dic/2003 17.53.12 Ernani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Stasera e sabato Il Ventidio s'illumina: Va in scena La Traviata
La Traviata torna protagonista al Ventidio Basso. Il dramma in tre atti di Piave musicato da Verdi, sarà nuovamente in scena presso il Massimo cittadino questa sera e sabato, nella versione diretta dall'ascolano Tonino Simonetti. La rappresentazione del celebre lavoro firmato dal compositore ottocentesco di Busseto, si riappropria del palcoscenico ascolano a nove anni dall'ultima messinscena, avvenuta nell'autunno del 1994, in occasione della riapertura del teatro. "In realtà si tratta di una delle opere più viste nella storia del Ventidio" ha specificato nel corso della conferenza di presentazione l'assessore Andrea Maria Antonini, affiancato dal consulente artistico Giuseppe Pugliese e dal direttore d'orchestra Dejan Savic. Durante l'appuntamento è stato evidenziato il carattere autoctono dell'operazione che, oltre al regista, subentrato da poco al posto di Pier Francesco Maestrini, si avvarrà di vari interpreti provenienti dalla nostra regione, come l'anconetana Ornella Bonomelli (Flora) e il fermano Lucio Mauti (Barone Duphol). Alla rappresentazione non mancheranno neppure alcune voci ascolane, già nel coro del Ventidio, che per l'occasione avranno un piccolo ruolo nell'allestimento. Si tratta di Patrizia Perozzi, Riccardo Verdecchia e Serafino Formica, nomi di punta della formazione vocale diretta da Josè Maria Sciutto, presente nella messinscena in oltre 40 unità. "La nuova versione dell'opera, che trae il suo spunto da "La signora delle Camelie" di Dumas figlio, avrà protagonisti bravissimi" ha specificato Pugliese, riferendosi in particolare a Rena Granieri, chiamata da Friburgo a sostituire il soprano Alida Barbassini, dove continua i suoi già eccelenti studi musicali alla Staatliche Hochschule für Musik Freiburg, che avrà il ruolo di Violetta, e da Warren Mok, una delle pochissime voci liriche cinesi, che qui rivestirà i panni di Alfredo. La conferenza ha permesso di fare anche il punto della situazione circa la stagione ascolana dedicata al Bel Canto, che ha già registrato il record di vendite di biglietti per l'opera verdiana. "Finora, il pubblico non e' affluito solo in 'The Wings of Daedalus', ma la critica è stata ottima e proseguiremo anche in futuro con gli allestimenti innovativi contemporanei" ha concluso l'assessore Andrea Antonini, annunciando per l'autunno 2004 un particolare "Pinocchio", scritto da Antonio Cericola. Gli altri interpreti de "La Traviata" saranno Marco Di Felice (Giorgio Germont), Saverio Bambi (Gastone), Danilo Serraiocco (Marchese d'Obigny) e Antonio Mameli (Dottor Grenvil). Per la parte musicale sara' ancora presente l'Orchestra Internazionale d'Italia, mentre le scene avranno la firma di Rocco Pugliese.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl