Musica in festa per Beniamino Gigli

La grande artista giapponese Yasuyo Takada (foto), premiata due settimane fa a Tokio dall'ambasciatore italiano in Giappone e dal M° Marcello Abbado come miglior interprete della cultura musicale italiana, apre le "Feste Musicali" di Porto Recanati, in memoria di Beniamino Gigli, mercoledì 4 febbraio, con un recital al Teatro Kursaal.

27/gen/2004 10.53.51 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
ringraziando per la preziosa collaborazione
Daniele
----------------------------------------------------------------------
 
 
A Porto Recanati
 
MUSICA IN FESTA
PER BENIAMINO GIGLI
 
La grande artista giapponese Yasuyo Takada (foto), premiata due settimane fa a Tokio dall'ambasciatore italiano in Giappone e dal M° Marcello Abbado come miglior interprete della cultura musicale italiana, apre le "Feste Musicali" di Porto Recanati, in memoria di Beniamino Gigli, mercoledì 4 febbraio, con un recital al Teatro Kursaal.
Un appuntamento che è già un evento, come lo ha definito l'assessore alla cultura di Porto Recanati, avvocato Salvatore Piscitelli, perchè la Takada, che sarà accompagnata al pianoforte da Paolo Spadaro del Teatro alla Scala di Milano, proprio per onorare Gigli, ha preparato assieme al musicologo Daniele Rubboli che presenterà il recital, un percorso che va dalla romanza da salotto alla canzone, dall'opera lirica al musical, cantando in ben 5 diverse lingue e in 2 dialetti italiani.
Dopo questo prologo, al quale sono invitati tutti i melomani delle Marche (l'ingresso è gratuito), da giovedì 5 febbraio inizieranno i lavori per il nuovo Concorso Internazionale di Voci Liriche intitolato all'insuperato tenore marchigiano.
La giuria, presieduta da Sergio Segalini, direttore artistico della Fenice di Venezia, ha a sua disposizione una pioggia di premi tra i quali, come ha voluto Rubboli, direttore artistico del concorso, tantissime scritture per concerti e ruoli in opere liriche che l'assessore Piscitelli si è impegnato a realizzare, nell'arco dei prossimi due anni sia a Porto Recanati, dove in estate si dà vita ad un intenso cartellone musicale, sia nei teatri delle altre città marchigiane che hanno con entusiasmo risposto all'invito.
Tutte tranne Recanati, la città dove Gigli è nato ed è sepolto, che ancora una volta ha confermato la propria indifferenza per la memoria del proprio artista, proiettata verso la musica leggera contemporanea e qualche su Giacomo Leopardi che pure lì ebbe i natali.
Il Concorso si concluderà sabato 7 febbraio con il Concerto di Gala dei finalisti, al termine del quale saranno assegnati i premi ai quali hanno collaborato anche l'Accademia Lirica del Rotary, Il Laboratorio Lirico Europeo di Milano e Isea Arts, la giovane società di produzioni musicali costituitasi da pochi mesi a Piacenza, grazie all'intraprendenza di alcuni industriali amanti della musica da teatro.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl