VOCI DAL PALCOSCENICO

televisivain Italia: un controllo che ci priva di seguire la sola

14/feb/2004 07.24.03 Ernani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"L'Italia è l'unico paese della Comunità Europea escluso
dal canale televisivo Arte, che costituisce uno dei
migliori strumenti di vita culturale in Europa. Tutti gli
italiani, in quanto europei, dovrebbero avere la possibilità
di accedervi. E' un diritto democratico e d'informazione che
ci viene negato". E ancora "è una battaglia importantissima,
sono sicuro che molte migliaia di italiani sarebbero pronti
a sottoscrivere la mia protesta". In questo modo, mentre è
impegnato a Ferrara nelle prove di "Così fan tutte" Claudio
Abbado attacca "il monopolio dell'informazione televisiva
in Italia: un controllo che ci priva di seguire la sola rete
europea senza pubblicità, ricca di trasmissioni culturalmente
di alto livello". E aggiunge: "non è una questione politica,
non c'entrano la destra e la sinistra: è una questione di
libertà di scelta. Per questo credo che la Comunità Europea
dovrebbe pronunciarsi sulla diffusione di Arte anche in Italia".

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl