PREMIO CATALANI A BRUNO DE SIMONE

08/set/2008 14.29.03 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Al S. Girolamo di Lucca
PREMIO CATALANI
A BRUNO DE SIMONE
 
Un Bruno De SImone in forma smagliante ha regalato al pubblico di Lucca una performance storica, ricevendo il Premio Alfredo Catalani, domenica 7 settembre, alle ore 17,30, nella città natale dell'autore di "La Wally" e tante altre opere purtroppo trascurate dall'oscurantismo di casa nei teatri italiani.
Per consegnare il riconoscimento, alla sua prima edizione, è intervenuto il sindaco di Lucca dott. Favilla che ha promesso a Francesco Pardini, presidente del Circolo Catalani di Porcari, ideatore dell'iniziativa, il proprio interessamento per una rainessance di Catalani.
Questo tema era stato in precedenza ben illustrato anche dal musicologo Daniele Rubboli che ha focalizzato la statura intellettuale e il pensiero europeista dello sfortunato musicista, morto di tisi a soli 39 anni.
Rubboli ha auspicato, tra l'altro, la pubblicazione delle musiche di Catalani, comprese le 200 romanze per canto e piano, affinchè, anche attraverso i concerti, il nome del compositore lucchese possa essere riproposto al pubblico.
Bruno De Simone, che era accompagnato dalla moglie, l'ottimo soprano mozartiano Alessandra Rossi, si è esibito nel suo repertorio sciorinando, con raffinata arte di cantante-attore, una serie di pagine dedicate ai grandi ruoli dell'opera buffa, ricevendo autentiche ovazioni.
Lo ha accompagnato al pianoforte la bellissima Laura Pasqualetti, pianista toscana di rara efficacia, che si è pure ritagliata un momento di giustificatissima gloria eseguendo gli intermezzi dal Ratclif di Mascagni e della Manon Lescaut di Puccini.
------------------------------------------------  
si ringrazia per l'attenzione
Circolo Catalani tel 347.9951581  
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl