pro conf stampa I° invio

04/dic/2008 14.16.37 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
                                                                               Comunicato stampa

                                                               Teatro Rosetum di Milano

                                             IL VIVAIO DELLA LIRICA IN BLUE JEANS

Con la Scala è l'unico teatro di Milano con una stagione operistica in abbonamento e una propria compagnia d'operetta

 

Nel Corso della conferenza stampa svoltasi ieri al Teatro Rosetum di Milano (via Pisanello 1), Padre Stefano Giulio Dubini, nuovo direttore del Centro Francescano Culturale e Artistico Rosetum, ha presentato le novità che dal 2009 caratterizzeranno la vita di questa realtà milanese alla quale guardano giovani artisti da tutto il mondo.

Padre Dubini in particolare ha detto: “ L'impegno che Rosetum sostiene e porta avanti da anni è importante e gravoso. Si nutre la speranza che la società di oggi, da un lato frenetica e dall'altro frammentata, possa trovare nella offerta musicale un'occasione di riposo nel bello, che genera desiderio di condivisione e di coesione. Sia cioè occasione di crescita culturale, che merita gli sforzi prodotti.".

Entrando nel vivo dell’attività teatrale, impegno tra i prioritari del Centro Rosetum assieme alle arti grafiche e a vari movimenti culturali e di impegno nella Fede, Daniele Rubboli direttore del Laboratorio Lirico Europeo, che qui ha la propria base operativa, ha confermato come sia questo l’unico teatro in Milano ad avere, assieme alla Scala, un forte gruppo di abbonati alla stagione d’opera e operetta che ogni anno propone 12/13 titoli ad un pubblico sempre piu’ numeroso.

“Dal Laboratorio – ha spiegato Rubboli – come dal concorso di canto biennale che da sempre realizziamo assieme ai dirigenti della Scala, sono usciti artisti oggi celebri nel mondo da Barbara Frittoli ad Ambrogio Maestri, da Alberto Gazale a Anna Maria Chiuri e decine di altri già piu’ volte in cartellone anche alla Scala di Milano come all’Arena di Verona.

Il nostro ruolo, come può ben testimoniare anche il direttore musicale Luis Baragiola, è quello di allevare la primavera degli artisti lirici italiani, dar fiducia a quelli che dimostrano di possedere reali talenti e fornire occasioni di debutto.

Debutti che si realizzano nella stagione del Rosetum, come in altre stagioni operistiche da me gestite, da Reggio Calabria a Bressanone e Brunico, con particolare intensità al Teatro Cenacolo di Lecco e al Comunale di Forlì”.

Il Rosetum è una realtà controcorrente. Qui non si può parlare di "musica" uguale a "dolenti note" come ha tentato di mostrare uno speciale televisivo di Rai Uno, alcune notti fa.

Anche perchè, avendo la coscienza che gli artisti della musica per mestiere vendono emozioni, qui le porte sono rigorosamente chiuse a chi emozioni non le trasmette.

Non servono i diplomi, serve possedere i talenti per affrontare il mondo dell'arte.

In questo modo il Teatro Rosetum conferma la sua vocazione operistica rispettando il mandato della propria madrina, quella Maria Callas che nel 1957 lo inaugurò dando il via ad una tradizione che, nel 2009, avrà 52 anni di vita.

"Che il Rosetum e chi vi opera siano ben noti a tutto il popolo dei melomani italiani - ha dichiarato Rubboli - lo testimonia il fatto che Stinchelli e Suozzo, conducendo dai microfoni di Rai Tre, a Roma, la seguitissima trasmissione "La barcaccia", continuano a citarci. Se fossimo degli sconosciuti da Palermo a Bressanone non potrebbero farlo!".

Nell'ambito del Laboratorio Lirico Europeo si è poi creata anche una richiestissima Compagnia di Operette del Rosetum diretta da Walter Rubboli che, per la qualità artistica di cantanti e attori, non ha paragoni su tutto il territorio nazionale.

Di sicura garanzia per la stagione 2009 sono poi le conferme di accordo con i coreografi Walter Panzetti di Milano e Cristina Romano di Lecco per i balletti sia delle opere sia delle operette.

Tra i potenziamenti futuri va poi sottolineata la ristrutturazione dell’organico del Coro Rosetum, diretto da Debora Mori, che intende ampliare la sezione maschile (tenori, baritoni e bassi) per poter sempre meglio affrontare l’impegnativo repertorio operistico non solo a Milano,ma anche nei teatri che sempre piu’ spesso chiedono la nostra collaborazione.

Altro settore in espansione quello della scenografia affidato a Ermete Tazzioli, un mago dell’ attrezzistica che per ogni opera realizza scene originali compatibili con lo spazio della nostra realtà teatrale, mentre maestro alle luci è stato confermato Marco Meola che divide la sua attività milanese tra il Litta e il Rosetum

--------------------------  

I grandi professionisti del Teatro d’Opera “nati” al Rosetum

 

L’Albo d’Oro del Teatro Rosetum di Milano è ricco di talenti musicali che qui si sono affermati come finalisti e vincitori del Concorso Internazionale Voci Liriche Rosetum, e che qui hanno debuttato. Alcuni esempi:

 Soprani

Tiziana Fabbricini

Barbara Frittoli

Raffaella Angeletti

Serena Daolio

Luz De l’Alba Rubio

Daria Masiero

Yasuyo Takada

Urtnasan Urantsetseg

Elena D’Angelo

Monica Tarone

Tiziana Scaciga Della Silva

Daniela Stigliano

Laura Muncaciu

Maria Simona Cianchi

Tenori

Marcello Giordani

Salvatore Licita

Renzo Zulian

Salvatore Ragonese

Federico Lepre

Rosario La Spina

Luca Bodini

Cristiano Olivieri

Tiziano Barbafiera

Andrea Bragiotto

Stefano Consolini

Chang Ryun Kang

Bosco Choong Sik Kim

Enrico Giovagnoli

Pablo Karaman

Mezzosoprani

Mariana Pencheva

Anna Maria Chiuri

Giovanna Lanza

Maria Miccoli

Miljana Nicolic

Elena Serra

Margherita Legittimo

Baritoni

Ambrogio Maestri

Alberto Gazale

Franco Vassallo

Domenico Balzani

Massimo Cavalletti

Nani Gabriele

Michele Govi

Silvio Zanon

Ivan Inverardi

Pierluigi Dilingite

Giulio Boschetti

Tansini Simone

Bassi

Federico Sacchi

Andrea Patucelli

Taihwan Park

Sadaiko Higashiara

Daniel Golossov

Carlo Malinverno

Andrea Mastroni

Giovanni Battista Parodi

Abramo Rosalen

------------------------------------------------------------------ 

Si ringrazia per la preziosa attenzione

Direzione Centro Francescano d'Arte e Cultura Rosetum via Pisanello 1 Milano  tel 02.48707203

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl