LA GUERRA DEGLI ELISIR

17/mag/2004 11.46.30 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

da Uff. Stampa Isea Arts
02.2842836
--------------------------------
nella foto
Il soprano milanese Tiziana Scaciga Della Silva.
-----------------------------------------------------------
 
Il Derby dei Lirica Club
 
NOVELLARA BATTE MIRANDOLA
NEL DERBY DEGLI "ELISIR D'AMORE"
 
Tutto esaurito al Teatro della Rocca di Novellara dove domenica 16 maggio alle ore 16,30, Bruno Orlandini, presidente del Club Amici della Lirica "Franco Tagliavini", ha celebrato i 32 anni di attività con un pomeriggio musicale accentrato sull'esecuzione dell'"Elisir d'amore" di gaetano Donizetti, ma non solo.
Alla stessa ora, nello stesso giorno, a Mirandola andava in scena la selezione dello stesso titolo con un gruppo di artisti giapponesi da qualche tempo a Bologna per mettere a punto quest'opera sotto la guida di Paola Molinari.
Questa iniziativa, assunta dagli Amici della Musica Pico della Mirandola, ha scatenato una piccola... guerra degli Elisir e un derby tra club, ampiamente vinto da Novellara.
Non solo l'altissima qualità degli interpreti lungamente festeggiati dal pubblico e con i quali si è a lungo complimentato anche l'ex tenore Franco Tagliavini, profondamente colpito soprattutto dalla lussurreggiante vocalità lirica del tenore coreano Kang Chang Ryun, ma anche per quanto Daniele Rubboli, responsabile artistico della manifestazione realizzata in collaborazione con Isea Arts, ha creato prima e dopo l'esecuzione pressochè integrale (mancava solo la parte corale) del capolavoro di Gaetano Donizetti.
Prima dell'opera infatti proprio per far "festa" in musica ai 32 anni del club, tutti gli interpreti si sono presentati al pubblico con una serie di bellissime canzoni ottenendo ovazioni Oscar Garrido con "Cielito Lindo", Luciano Miotto con "Incantesimo" titolo reso a suo tempo celebre da Gino Bechi, Kang Chang Myun con "Core 'ngrato" e la splendida Tiziana Scaciga della Silva con una interpretazione elegantissima di "La vie en rose".
A loro si è aggiunto il celeberrimo pianista argentino Luis Baragiola che si è esibito in una trascinante "Cumparsita" prima di fare da "orchestra" all'opera di Donizetti che Rubboli ha "raccontato" sottolinenando particolari inediti e spiegando ogni dettaglio dell'intricata vicenda.
Il pubblico, che ha sottolineato con applaudi a scena aperta ogni momento dell'esecuzione, ha poi preteso una ripetizione del prologo costringendo tutti gli artisti ad una serie di bis che hanno generosamente aderito con nuove romanze e canzoni fino a portare l'appuntamento musicale a ben 3 ore e 26 minuti di musica e applausi.
Allo spettacolo erano presenti gli associati di altri club emiliani provenienti da Carpi, Sassuolo, Modena e Bologna, che hanno scritturato tutti gli artisti per opere e concerti da realizzarsi durante le loro estati musicali.
-------------------------------------------------------
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl