Il soprano modenese SERENA DAOLIO SALVA IL FESTIVAL FILIPPESCHI in Toscana

protagonista di "Madama Butterfly" che, con la regia di Daniele Rubboli, era in

12/lug/2004 20.22.49 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Da Ufficio Stampa Festival Filippeschi
tel. 338.1966420
--------------------------------------------------------
SERENA DAOLIO SALVA
IL FESTIVAL FILIPPESCHI
Il soprano carpigiano Serena Daolio ha salvato il Festival Filippeschi sostituendo all'ultimo momento la protagonista di "Madama Butterfly" che, con la regia di Daniele Rubboli, era in cartellone alla nona edizione del festival dedicato dedicato al celebre tenore pisano Mario Filippeschi.
Organizzato da Gianfranco Lazzareschi per i Comuni di Palaia e Peccioli (Pisa) , assieme al Comitato per la Cultura di Montefoscoli, il Festival si svolge ogni anno nella seconda settimana di luglio con due spettacoli, il primo all'Auditorium di Peccioli, il secondo nella Chiostra dell'antica suggestiva Fattoria di Montefoscoli città natale di Filippeschi.
Quest'anno in cartellone una notte di lunga musica con ampia selezione di "Traviata" di Giuseppe Verdi", nella prima parte e a seguire, in costume, "Madama Butterfly" nella particolare edizione celebrativa del centenario del capolavoro di Puccini.
A Peccioli una folla enorme ha affollato all'inverosimile l'Auditorium dove si sono stipate 500 persone, molte delle quali in piedi, per tributare ovazioni alla dirompente vocalità del baritono di Lucca Massimo Cavalletti (che alla Scala sta preparando La Parisina di Donizetti), che a soli 25 anni già è avviato a diventare una star internazionale; al tenore Tiziano Barbafiera di Volterra, che dal Laboratorio Lirico Europeo diretto a Milano da Rubboli è già passato all'Accademia Lirica del Maggio Musicale Fiorentino; ed alla bellissima e straordinariamente brava Valeria Ferri, soprano di Rieti residente a Firenze che ha dato anima e voce a Violetta come raramente può fare una giovane artista.
Alla fine della prima parte il pubblico era tutti in piedi a festeggiare questo terzetto e il M° Luis Baragiola direttore musicale della rappresentazione.
Seguiva la selezione di "Madama Butterfly", sempre raccontata con grande tensione emotiva da Daniele Rubboli che ha avuto il suo punto di forza dal tenore di Livorno Marco Voleri, altra splendida realtà italiana del teatro lirico, ben affiancato dal mezzosoprano milanese Elena Serra che oltre al ruolo di Suzuki ha anche eseguito al violino la pagina del Coro Muto, affidato alla Corale Valdera diretta da A, Maggini.
Aggrappata a tutta la sua buona volontà il soprano di Caserta Francesca Rotondo, che debuttava il ruolo di Cio Cio San ha portato a termine la recita nonostante un colpo di aria condizionata l'avesse messa nelle condizioni di non poter cantare.
Concluso lo spettacolo Rubboli ha telefonato a Serena Daolio che si trovava all'Arena di verona per ascoltare Fiorenza Cedolins proprio nella "Butterfly", convocandola a Montefoscoli per il mattino dopo.
E il soprano di Carpi ha salvato la seconda serata che vedeva 23 associazioni musicali toscane raccolte nella città di Filippeschi e una folla mai vista che si era data appuntamento anche per stringersi attorno alle due figlie del tenore , Rosanna e Daniela Filippeschi, giunte apposta dagli Usa, dove abitano dopo 15 anni di assenza dall'Italia.
Se gli interpreti di "Traviata" hanno rinnovato il proprio successo, la edizione di "Butterfly" ha avuto, in Serena Daolio, una interprete superlativa, acclamata a scena aperta come una rock star, mentre al suo fianco anche il tenore Marco Voleri ha superato se stesso in una performance senza uguali, ben imitato anche da Elena Serra.
Serena Daolio, come è noto, debutterà in "Madama Butterfly", con la regia di Daniele Rubboli, nel prossimo novembre al teatro Carani di Sassuolo e al Persio Flacco di Volterra con la direzione di Stefano Seghedoni, ma su questa eco del successo al "Filippeschi" anche il Teatro Comunale di Carpi e il Politeama di Cascina pretendono di averla protagonista con quella edizione che compie un lungo tour Emilia e Toscana.
---------------------------------------------------------------------------
nella foto
Serena Daolio
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl