Il Barbiere di siviglia a Paestum

le mire del vecchio tutore Don Bartolo, non ha perso smalto: i tempi comici,

03/ago/2004 16.17.04 Giovanni Fariello Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
A quasi duecento anni dalla sua composizione, il perfetto meccanismo drammaturgico-musicale
organizzato da Gioacchino Rossini con il Barbiere di Siviglia funziona ancora
egregiamente. La vicenda della bella e volitiva Rosina che, con l'aiuto
di Figaro, ottiene il proprio scopo di sposare il Conte d'Almaviva rintuzzando
le mire del vecchio tutore Don Bartolo, non ha perso smalto: i tempi comici,
i ritmi, la naturalezza con la quale sono disegnati personaggi e situazioni
garantiscono uno spettacolo sempre divertente e godibile.
Dal punto di vista musicale, l'opera spazia da struggenti momenti di tenerezza,
come la serenata del Conte nel primo atto («Ecco, ridente in cielo»), ai
momenti brillanti con la famosa cavatina di Rosina («Una voce poco fa»),
al grottesco e alla bonaria presa in giro della vecchiaia con Don Bartolo
(«A un dottor della mia sorte»); il personaggio di Figaro, poi, è diventato
ormai paradigmatico («Largo al factotum»).
Con questo spirito il capolavoro rossiniano verrà replicato nella splendida cornice di Paestum : sul podio salirà nuovamente il Maestro MATTEO BELTRAMI mentre nel ruolo del Conte d'Almaviva GIULIANO DI FILIPPO, Rosina sarà SILVIA PASINI, Figaro CARLO MORINI, Don Basilio GIANCARLO TOSI e ANGELO ROMERO nella doppia veste di Don Bartolo e regista.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl