MARCHIGIANI IN FESTA A MILANO

07/set/2004 14.48.52 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
da Laboratorio Lirico Europeo del Rosetum
02.2842836
--------------------------------------------------------------------------------
 
FESTA MARCHGIANA
A CESANO MADERNO
 
Dal 16 al 19 settembre, a Cesano Maderno, centro d'arte e cultura, nonchè sede di stabilimenti industriali e importanti attività agricole a 15 km da Milano, si svolgerà la Festa delle Giornate Marchigiane.
Una tradizione iniziata anni fa da un gruppo di operatori sociali e culturali della grande Parrocchia della Sacra Famiglia che ogni anno dedica ad una diversa regione italiana, alcune giornate di studio e divertimento tra gastronomia e cultura, sport e folklore, capaci sempre di consentire a migliaia di "esiliati" di ritrovare sapori e profumi della propria terra.
Quest'anno le giornate di Cesano sono dedicate alle Marche e si prevede un'affluenza oceanica perchè i marchigiani reisdenti tra Milano e il suo Interland sono almeno 15 mila.
Altri, per l'occasione, verranno a trovare amici e parenti dalle altre province della Lombardia, dal Veneto e dal Piemonte, e c'è chi già ha annunciato il suo arrivo dalle stesse Marche per ritrovarsi con amici e parenti.
In programma, il 16 settembre, una serata dedicata a Giacomo Leopardi con letture e commenti di un docente dell'Università Cattolica di Milano, mentre il clou delle manifestazioni avrà luogo venerdì 17 settembre quando alle ore 21, nella chiesa della Sacra Famiglia, sarà ospitato un Concerto di Gala dedicato al geniale musicista pesarese Gioachino Rossini.
Con la direzione artistica del musicologo Daniele Rubboli, che nello scorso inverno ha riportato a Porto Recanati la nuova edizione del Concorso Beniamino Gigli, daranno vita al Concerto il soprano Caterina Iora, il mezzosoprano Elena Serra, il baritono Gabriele Nani e il tenore Ennio Bellani accompagnati al pianoforte dal M° Paolo Spadaro del Teatro alla Scala.
Un quartetto di giovani professionisti di grande talento, tutti già in carriera, provenienti dai corsi professionali dell'Accademia Lirica del Rotary e del Laboratorio Lirico Europeo di Milano istituzioni create e dirette dallo stesso Daniele Rubboli, e tutti già collaboratori delle produzioni di Isea Arts, la giovane società di promozioni musicali nata un anno fa tra Milano e Piacenza.
Nel corso del Concerto ci sarà anche un momento particolare, affidato al celebre tenore di Pavia, Ennio Bellani, per ricordare come 90 anni or sono al Teatro Sociale di Rovigo, nell'opera "La Gioconda", debuttava a 24 anni il tenore marchigiano Beniamino Gigli che da lì spiccava il volo per la sua straordinaria carriera internazionale.
 
-----------------------------------------------------------
nella foto allegata
Il tenore Ennio Bellani, primo a sinistra, dopo un applaudito un recital
(con lui il soprano Daniela Tessore e il M° Roberto Negri ultimo a destra)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl