BOLOGNA - SERATA MUSICALE IN ONORE DI SALVO D’ACQU ISTO Scilla Cristiano-soprano, Paolo Bartolucci-tenore, Massimiliano Cossati-voce recitante, Renata Nemola-pianoforte.

06/giu/2009 18.05.35 classop.news Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Lo scorso giovedì 4 giugno 2009 abbiamo assistito, nella cornice suggestiva della Basilica di Santa Maria dei Servi di Bologna,  alla “Serata Musicale in onore di Salvo D’Acquisto”, organizzata dall’ Associazione Nazionale Carabinieri di Bologna .

Ci aspettavamo il solito Concerto ed invece… Musica,  Poesia e Prosa  si sono fuse ed hanno dato luogo ad uno spettacolo di altissimo livello artistico e di grossa presa emotiva sul foltissimo pubblico presente.

Con la “Serata Musicale in onore di Salvo D’Acquisto”, fortemente voluta dal compianto Giovanni Spataro animatore delle iniziative artistiche dell’ ANC, prematuramente scomparso  e ricordato più volte con grande affetto durante l’evento,   si è voluto percorrere un’ itinerario Letterario – Musicale che,  attraverso le principali tematiche della vita dell’eroe-martire,  ci ha portato a cogliere il senso profondo di un sacrificio che ancora oggi scuote le coscienze e ridesta , negli animi ormai sopiti dai “tempi moderni”,  i “valori” di cui tutti  cerchiamo di ritrovare il senso.

La parte recitata della serata è stata affidata alla calda ed espressiva voce dell’ attore Massimiliano Cossati che , con incisiva varietà di accenti ha intercalato il susseguirsi dei brani musicali.

Musica Vocale da Camera,Arie d' Opera, Romanze e Canzoni della Tradizione Classica Italiana e Napoletana hanno preso corpo grazie al soprano Scilla Cristano,  raffinata interprete belcantistica e cameristica di carezzevole qualità vocale, ed al tenore Paolo Bartolucci , che ha saputo piegare con sensibilità la sua  voce perentoria e squillante sia alle melodie delle canzoni contemporanee alla vita del  D’Acquisto,  che al lirismo delle romanze da  salotto, il tutto coronato da una bella interpretazione del pucciniano “E lucevan le stelle”.

Menzione particolare merita la pianista Renata Nemola  che, oltre ad aver stupendamente accompagnato i cantanti, ha messo in risalto le sue ottime qualità solistiche in brani di Satie, Schumann , Tchaikovsky  mostrando tocco morbido e spiccata sensibilità.

Spettacolo godibilissimo, al quale ha arriso un vivissimo successo di pubblico, suffragato da numerose richieste di bis.

( M. Costa per Classop.news)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl