Così muore la Tosca alle Terme di Caracalla

14/lug/2009 17.10.09 Azeta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sarà caratterizzata da un insolito finale la Tosca messa in scena a partire da oggi dal regista Franco Ripa di Meana sul palcoscenico allestito alle Terme di Caracalla. La celebre opera di Puccini è il primo titolo lirico della stagione estiva del Teatro dell’Opera che, come accade da oltre settant'anni, nei mesi di luglio e agosto trasferisce il suo cartellone nel suggestivo scenario archeologico e naturale delle Terme di Caracalla.

La storia del triangolo di amore e morte tra la cantante Floria Tosca, il pittore Mario Cavaradossi e il barone capo della polizia pontificia, Scarpia, verrà proposta in un nuovo allestimento segnato dall'acqua e dal fuoco e con una novità nel finale: l’eroina pucciniana non morirà gettandosi da Castel Sant’Angelo ma annegherà nel Tevere assieme all'amato Mario, appena fucilato.

Tra gli interpreti dell'opera due voci di eccellenza della scena italiana, il soprano Micaela Carosi e il tenore Fabio Armiliato, con i quali si alternano nel ruolo di Tosca e Mario, Virginia Todisco, Valter Borin e Warren Mok, mentre la parte di Scarpia è affidata a Giorgio Surlan e Giovanni Meoni. Sul podio il Maestro concertatore e Direttore, Paolo Olmi, alla guida dell'Orchestra e del Coro del Teatro dell'Opera, affiancati per l'occasione dal Coro di Voci Bianche di Roma dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e del Teatro dell'Opera.

Prima di accedere agli spalti, il pubblico troverà una sorpresa speciale: venticinque costumi di Tosca realizzati e visti all'Opera e a Caracalla dagli inizi del Novecento ai giorni nostri, che resteranno esposti fino al 9 agosto. L'iniziativa curata dall'Archivio Storico, la prima di una serie di mostre in preparazione, conta sull'ospitalità e sulla collaborazione della Soprintendenza dei beni archeologici.

La stagione estiva del Teatro dell’Opera è stata inaugurata mercoledì 1 luglio con il balletto in due atti “Sogno di una notte di mezza estate”, proposto in un nuovo allestimento per celebrare il compositore tedesco Felix Mendelssohn-Bartholdy in occasione del bicentenario dalla sua nascita. L’altro titolo in programma quest'anno è il capolavoro di Bizet "Carmen".
Complessivamente, l'Orchestra, il Coro e il Corpo di Ballo del Teatro dell'Opera saranno impegnati in 22 rappresentazioni per tre allestimenti originali, con interpreti di assoluta eccellenza.
Tutti gli spettacoli in cartellone vanno in scena alle nove di sera. I prezzi sono compresi tra 25 e 110 euro. Ecco le date delle prossime rappresentazioni:

 

Tosca nove recite 14,15,16,17,21,22,30 luglio; 4,6 agosto
Carmen otto recite: 29,31 luglio; 1,2,5,7,8,9 agosto

 

In occasione delle rappresentazioni della stagione estiva del Teatro dell’Opera alle Terme di Caracalla, il servizio di autobus dell’Atac sarà potenziato: per le linee 160, 628, 671 e 64 tra le ore 19.30 e le 21 e per la linea 714 tra le ore 23.30 e l’una di notte.


Per quanti vorranno approfittare dell’estate romana per assistere a questi capolavori della lirica e visitare la città eterna, consigliamo alcuni hotel nel cuore di Roma che, grazie alla loro posizione strategica, vi permetteranno di sfruttare al meglio il vostro soggiorno. Tra tutti, l’elegante Hotel Virgilio, l’accogliente Hotel Galatea  e il comodo Hotel Italia .

.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl