LECCO: DOPO IL CARDINALE LA LEZIONE MORALE DI VERDI

LECCO: DOPO IL CARDINALE LA LEZIONE MORALE DI VERDI Sabato e domenica al teatro Cenacolo DOPO IL CARDINAL TETTAMANZI LA LEZIONE MORALE DI G. VERDI Con La Traviata va in scena uno dei piu' severi moniti di Verdi alla morale cattolica - Questa settimana la presenza del Cardinal Tettamanzi a Lecco e i suoi interventi al Teatro Cenacolo Francescano, hanno aperto una serie di problematiche morali alle quali, almeno in apparenza, ha prestato attenzione una autentica folla di credenti.

15/ott/2009 16.37.25 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Sabato e domenica al teatro Cenacolo
DOPO IL CARDINAL TETTAMANZI
LA LEZIONE MORALE DI G. VERDI
Con La Traviata va in scena uno dei piu' severi moniti di Verdi alla morale cattolica -
Questa settimana la presenza del Cardinal Tettamanzi a Lecco e i suoi interventi al Teatro Cenacolo Francescano, hanno aperto una serie di problematiche morali alle quali, almeno in apparenza, ha prestato attenzione una autentica folla di credenti.
Rientrato a Milano il Cardinale, le scene del Cenacolo di Lecco, sabato (ore 21) e domenica (ore 15,30) ospitano una delle piu' severe e partecipate lezioni di moralità cattolica, che Giuseppe Verdi ha lasciato ai cristiani del suo tempo e a tutte le generazioni che sarebbero venute.
Il rispetto per la donna ed in particolare per il suo corpo.
Un tema antico, quasi una piaga dell'umanità, che oggi è prepotentemente d'attualità con il dilagare della pornografia e le campagne per una libertà sessuale che vanificando il significato dell'amore aiuta a creare la mostruosità della famiglia distrutta e l'orrore per quelle cosidette "allargate", che ritroviamo alla base di tutta una serie di drammi esistenziali i quali non di rado sono destinati alle cronache nere dei quotidiani e dei TG.
Con "La Traviata" Verdi colpisce il vizio imperante nell''800 europeo delle "mantenute": giovani donne che mettevano se stesse a disposizione di anziani amanti ricchi che offrivano loro un alloggio a volte anche principesco, e una vita spensierata tra feste e piaceri da condividere con gli amici, esattamente identici ai rave party di oggi, con la sola differenza che questi si consumano nei luoghi piu' diversi, compresi boschi, spiagge e prati di periferia, e nell''800 tutto era custodito da riservatissime gabbie dorate.
Verdi invita al rispetto per la donna e fustiga chi ne considera il corpo come un oggetto di semplice consumo.
Una lezione morale per chi, professando la fede cristiana nell''800, era in realtà un sepolcro imbiancato, e per i loro pronipoti che, nella società del 2000 ne imitano le gesta.
----------------------------------------- 
si ringrazia per l'attenzione
Cenacolo Francescano di Lecco
tel 0341.372329
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl