Zecchillo rende omaggio a Riccardo Muti

28/nov/2004 19.57.42 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Da: Zecchillo (Messaggio originale) Inviato: 12/10/2004 15.07
Il Baritono Zecchillo rende omaggio a Riccardo Muti dedicandogli alcuni dei suoi aforismi.


Muti è un musicista più amante della lira che della cetra.

Il grande amore di Muti per la musica si concentra in 5 sole note: SOL-DO-FA-SOL-DO.

Scusi, mi può dare il numero telefonico della Scala? - Certamente: 0 0 0 - Ma io vorrei parlare con Muti - Aggiunga un altro zero.

Muti è così egocentrico che, a un funerale, pur di essere al centro dell'attenzione,si metterebbe nella bara.

Certi direttori d'orchestra, che pensano che il pubblico sia stupido,farebbero meglio a cambiare mestiere.

Caro Muti,il vento pò abbattere una quercia,ma non un filo d'erba.

Muti ha sempre l'aria di uno che va ad annunciare decessi.

Il mio sogno è di interpretare l'Otello e ogni sera strangolare un direttore d'orchestra.

Il Teatro alla Scala, prima che arrivasse Muti, era sull'orlo del precipizio; dopo il suo arrivo...ha fatto un passo avanti.

La Scala è un tempio pieno di infedeli: i seguaci di Muti. Non sarebbe il caso che Muti facesse l'autocritica?

ll privilegio di dirigere le sorti della Scala, ottenuto con le minacce,le pressioni e a danno di qualcuno, è un triste privilegio.

Caro Muti,sono lieto di essere antipatico a coloro che non stimo.

Facciamo il possibile per non andare all'inferno: potremmo trovarci Muti e i giornalisti che lo incensano.

Più cresce la Filarmonica, più si abbassa il livell della Sala. Anche in questo caso il merito è di Muti.

Muti parla di tutto,ma sui dirigenti teatrali lottizzati e incompetenti, tace

Caro Muti, chi crede di essere Dio, prima o poi si mette nei guai

Muti ha detto in un'intervista alla TV:"Ho una grande ironia verso me stesso". Il divino maestro non cessa di stupirci; non sa di apparire ridicolo proprio per la sua mania di prendersi sul serio.

Per chiacchierare di Muti non occorre inventare.

Muti non disprezza i lottizzati incapaci e incompetenti; disprezza chi li denuncia.

Caro Muti, mi sembra di essere in un sommergibile: grido,urlo,scalpito,ma in superficie nessuno mi sente.



Giuseppe Zecchillo - segretario nazionale del sindacato degli aritsti lirici (SNAAL)




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl