CRISTIANO OLIVIERI il tenore di CATTOLICA

29/nov/2004 11.18.02 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
da uff stampa ISEA ARTS 02.2842836
grati per l'attenzione
 
Dopo il successo di Sassuolo
CANTA "BUTTERFLY" A COPENAGHEN
CRISTIANO OLIVERI TENORE ROMAGNOLO
Cristiano Olivieri, tenore di Cattolica, ha confermato in questi ultimi mesi la sua affermazione sulle scene liriche italiane e internazionali in un ruolo che lo ha visto al centro delle celebrazioni per il centenario di "Madama Butterfly", capolavoro di Giacomo Puccini festeggiato in tutto il mondo.
Dopo aver debuttato nei panni di F,B. Pinkerton al Municipale di Carpi nella trionfale edizione del centenario allestita da Daniele Rubboli per il consorzio dei teatri tosco-emiliani che, dopo Carpi, Sassuolo e Volterra ha concluso il suo tour al Politeama di Cascina, l'artista romagnolo ha bissato il successo della sua performance al Teatro Carani di Sassuolo (MO) dove era presente anche una nutrita rappresentanza della sua città, e già il mattino dopo, da Bologna, volava per Copenaghen dove sta sostenendo una lunga serie di recite della stessa opera pucciniana con grande successo.
Nel tour italiano era state al suo fianco sia la grande Yasuyo Takada, giovane artista di Tokio senza rivali, in Europa, per il ruolo di Cio CIo San che ha in lei l'interprete ideale credibile per i 15 anni che le dà Puccini, ma anche per la grande forza d'amare che le impone, fino all'estremo sacrificio, lo stesso straordinario compositore lucchese; sia la più possente ma altrettanto coinvolgente, per la forza tragica, Serena Daolio, soprano modenese emergente di grande futuro.
Nelle splendide scene firmate dal volterano Luciano Nesi per questa edizione tosco-emiliana, hanno recitato e cantato il baritono bolognese Davide Paltretti, il mezzosoprano Elena Serra, i bassi Gianni Giovanoli e Ruggiero Lopopolo, il tenore Ennio Bellani e il soprano Daniela Tessore.
Molto efficace e struggente la direzione d'orchestra di Stefano Seghedoni, giovane artista modenese in rapida ascesa europea.
Appena rientrato da Copenaghen l'artista romagnolo potrebbe essere protagonista di una straordinaria recita di "Madama Butterfly" che gli amici della musica di Cattolica stanno chiedendo al sindaco della loro città.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl