Laura Campisi di Palermo vince il Premio Bianca d'Aponte 2010 per cantautrici

25/ott/2010 13.46.26 Stefania Schintu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

VINCE IL PREMIO BIANCA d’APONTE 2010

LAURA CAMPISI

con il brano “Cuorefisarmonica”

e si aggiudica anche la targa Miglior Interpretazione

 

Premio della Critica a Paola Rossato di Gorizia, con “Io e la Collina”

Miglior Testo (SIAE) a Roberta Gulisano di Enna, con “Troppo profondo per le ventitré”

Miglior Composizione (SIAE) a Lea Esposito di Scafati (Na)  con “Come ruggine”

Premio Top1 Communication a Melissa Ciaramella di Roma con “Le Radici

 

Laura Campisi, palermitana con il brano “Cuorefisarmonica” è la vincitrice assoluta della VI edizione del Premio Bianca d’Aponte, il concorso per cantautrici che si è concluso, sabato 23 ottobre 2010 ad Aversa (CE). Laura Campisi ha ottenuto anche la targa per la miglior interpretazione mettendo d’accordo pubblico e giuria.

Laura Campisi, col coniglio in peluche portafortuna, vestita di viola in barba alla scaramanzia, ha già al suo attivo importanti riconoscimenti. Aveva già partecipato al premio rimanendone affascinata. Durante la prima serata, intervistata sul palco dalla conduttrice Roberta Balzotti, Laura Campisi aveva dichiarato: “al Premio Bianca d’Aponte, non è importante vincere, ma vivere queste emozioni e respirare questa aria”.

Gli altri premi, assegnati dalla giuria di qualità, quasi cento elementi tra giornalisti, musicisti e addetti del settore, e offerti dalla SIAE sono: Premio della Critica a Paola Rossato di Gorizia, con il brano “Io e la Collina”, Miglior Testo a Roberta Gulisano di Enna, con “Troppo profondo per le ventitré”, Miglior Composizione a Lea Esposito di Scafati (Na)  con “Come ruggine”, Premio Top1 Communication a Melissa Ciaramella di Roma (ma nata a Gela) con “Le Radici”.

Due serate all’insegna delle emozioni e della musica di qualità dove, sul palco del Teatro Cimarosa, si sono alternati grandi nomi della musica italiana quali Elena Ledda, madrina della VI edizione del Premio Bianca d’Aponte, Momo (vincitrice della V edizione), Mariella Nava, il duo Musica Nuda (Petra Magoni e Ferruccio Spinetti), Tony Bungaro, Mauro Ermanno Giovanardi (ex La Crus), Brunella Selo, La nuova compagnia di canto popolare, Mediterranea (la prima band di Fausto Mesolella), Fausta Vetere, Susanna Parigi.

La manifestazione nata sei anni fa, si fregia dell’adesione del Presidente della Repubblica per l’edizione 2010. Il Capo dello Stato ha assegnato alla manifestazione e agli organizzatori una speciale medaglia presidenziale in fusione di bronzo all’edizione 2010 che a discrezione e sotto la propria responsabilità hanno deciso di conferire a Oscar Avogadro recentemente scomparso e amico del Premio e di Bianca e consegnata alla moglie. Fausto Mesolella ha voluto poi recitare il testo di uno dei brani del paroliere di Loredana Bertè e Anna Oxa.

Quasi cento i giornalisti e gli addetti ai lavori accreditati al Premio Bianca d’Aponte 2010: Giorgio Calabrese, Gianfranco Reverberi, Lilli Greco, Mariella Nava, Brunella Selo, Petra Magoni, Fausta Vetere, Kaballà, Alfredo Rapetti (Cheope), Oscar Avogadro, Tony Bungaro, Lino Cannavacciuolo, Ferruccio Spinetti, Mauro Ermanno Giovanardi, Stefano Senardi, Roberto Mancinelli per citarne alcuni. Il premio della critica, invece, è stato assegnato da una giuria di giornalisti composta da Enrico de Angelis, Enrico Deregibus, Nino Marchesano (La Repubblica), Sandro Petrone (TG2), Andrea Direnzo (Raro! e Premio Mia Martini), Fausto Pellegrini (Rainews24), Martina Neri (Musicalnews), Alessandra Carnevali (Blogosfere), Francesco Paracchini (L’isola che non c’era) e Marco Cavalieri (Radio Città Aperta), Anna Graziani (Premio Pigro).

 

Il Premio Bianca d’Aponte è promosso dall’Associazione Bianca d’Aponte sotto l’egida della Siae e il patrocinio della Presidenza del Consiglio - Dipartimento per le Pari Opportunità, dell’Osservatorio Parlamentare Europeo (OPE), della Regione Campania, della Provincia di Caserta e del Comune di Aversa.

 

L’associazione musicale nasce per ricordare la cantautrice Bianca d’Aponte, scomparsa il 15 agosto 2003, a soli 23 anni, alla vigilia dell’incisione del suo primo singolo con la BMG Ricordi.

Informazioni: www.biancadaponte.it

 


Biografia della vincitrice della V edizione del Premio Bianca d’Aponte

LAURA CAMPISI

Siciliana, nel 1997 e fino al 2004 studia canto jazz presso la scuola “Musica Insieme” di Palermo sotto la guida di Loredana Spata, ciò le dà la possibilità di partecipare a festival di musica jazz in Italia e all’estero, e di svolgere un’intensa attività concertistica nella propria città. Sono queste le occasioni che la portano a collaborare e ad incrociarsi con  musicisti di grande spessore quali Sheila Jordan, Paul Jeffrey, Salvatore Bonafede, tanto per citarne alcuni. Consegue la laurea in discipline della musica presso l’Università degli Studi di Palermo e, nel contesto universitario, nel 2005, usufruisce della borsa di studio “Erasmus” che le consente di vivere per alcuni mesi a Siviglia. Al suo rientro riprende le collaborazioni con valenti musicisti e con “Gli amici della musica di Palermo”con i quali partecipa ad un progetto, Summer Night 2006. Tra il 2006 e il 2007 lavora al fianco di Roberto Brusca, Bernardo Viviano e Paolo Mignosi dedicandosi ad un repertorio che attraversa trasversalmente i generi musicali, per riunirli sotto l’ala del Jazz. In questa fase avvia con il contrabbassista Marko Bonarius un progetto che parte dalle radici sicule del canto di Rosa Balistreri per fare un piccolo “giro del mondo” attraverso la canzone d’autore. E’ nell’agosto del 2007 che vince, col duo Ventu di Sciroccu, il primo premio del Concorso della canzone popolare siciliana di Caltavuturo (PA), e nel 2008 è finalista al Premio Mauro Carratta e al Premio Bianca d’Aponte. Nel 2009 vince, con il trio “Feelmood” il Premio Lucca Jazz Donna e, con la band “Lalla in to the garden”, partecipa al “Wave love Festival”, al “Festival Pub Italia”, e si classifica seconda al concorso Augusto Daolio, aggiudicandosi il Premio Siae e il diritto di aprire il concerto dei Nomadi a Novellara nel Febbraio 2010. Sempre nel 2009 vince il Premio “Paladino” tenutosi al Conservatorio di Palermo. E’ nel 2010 tra le band emergenti inserite nella rassegna organizzata da Red Ronnie nella metropolitana di Milano ed è in finale al prestigioso Premio De Andrè.

 

 
Top1 Communication
Comunicazione, Promozione, Organizzazione Eventi e R.P.
Stefania Schintu (cell. 347/0082416)
e-mail: segreteria@top1communication.eu
web:  www.top1communication.eu



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5561 (20101025) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl