Festa dell'acqua 2 Ottobre 2005 Pignataro Maggiore(Caserta)* - La corsa all'oro BLU: Epilogo

si è unita nel ritornello finale della "Canzone sull'acqua"

Allegati

07/ott/2005 00.51.21 assgentedel2000 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

        Festa dell'acqua 2 Ottobre 2005 Pignataro Maggiore(Caserta)*

                        - La corsa all'oro BLU: Epilogo

E' la prima volta che i numeri della Questura sovvertono quelli ufficiali. Più di 500 le persone che hanno partecipato, collaborato, contribuito alla Festa dell'Acqua - La corsa all'oro blu tenutasi domenica 2 ottobre a Pignataro Maggiore ed organizzata dall'associazione a-privativo (www.aprivativo.org).

Moltissime le organizzazioni e le persone che hanno preso parte all'evento: Laboratorio Millepiani, Centro Sociale Tempo Rosso, i Comitati civici in difesa dell'acqua casertano, dell'alto casertano e napoletano, Rifondazione Comunista, Gli amici di Beppe Grillo di Napoli, Agnese Ginocchio.

Tantissimi i politici e i politicanti che, in vista delle prossime elezioni, non hanno mancato di portare la propria testimonianza nel bene e nel “male”.

Una giornata ricca di iniziative al fine di rafforzare e stimolare la partecipazione popolare nella discussione e nella decisione della gestione e delle politiche pubbliche, in particolar modo per la questione "Privatizzazione Acqua".

Il “merito” di quello che sta accadendo è esclusivo di quelle persone che hanno votato i propri rappresentanti in Parlamento, alla Provincia, al Comune: di tutti i cittadini!

La giornata aperta con i giochi d'acqua per i bambini ha proseguito con la raccolta di firme della petizione popolare per il rientro della delibera adottata dall'ATO2 Napoli-Volturno.

In tutta la giornata sono stati offerti ai convenuti 31 litri di acqua libera, in bicchieri e bottigline.

Decine i partecipanti al gioco del superliquidator il cui scopo era quello di far cadere dal tavolo le lattine con le facce di Sarro, Bassolino e Tremonti.

Durante tutto il pomeriggio il video sull’acqua, girato sulle sorgenti del Matese ad opera del comitato dell’alto casertano, ha accompagnato la raccolta di più di 120 firme e chiacchierate amichevoli sul tema “acqua”.

Verso le 18, tutta la platea si è unita nel ritornello finale della “Canzone sull’acqua” dell’artista/cantautrice Agnese Ginocchio segnando l’inizio del dibattito durante il quale sono stati messi accenti importantissimi sia sull’aspetto tecnico sia sull’aspetto prettamente politico della questione.

È stata sottolineata la volontà da parte dei comitati civici di ripudiare ogni politico al proprio interno per evitare ulteriori campagne elettorali e confusione all’interno del movimento. Troppi, a detta di tutti i convenuti e degli intervenuuti al dibattito, i politici che nelle ultime manifestazioni sfilano senza pudore dopo aver partecipato attivamente alla perdita di importanti traguardi per le lotte ambientali nel casertano. Hanno preso parola poi i sigg. Raimondo Cuccaro di Pignataro Maggiore e il Cuccaro ex sindaco di Pastorano, i quali hanno sottolineato, con un colpo di coda un po’ politico, l’importanza del portare avanti la lotta sotto tutti gli aspetti.

L’appello di tutti gli intervenuti è stato unico: è ora che le persone si sveglino e pensino al proprio territorio e al proprio futuro se non vogliono finire schiacciati da politici e potenti che li barattano per una mercedes o poco meno.

A conclusione della manifestazione altre canzoni della Ginocchio e molti scambi vivaci di opinioni tra i presenti hanno chiuso la serata.

La giornata organizzata nella piazza del piccolo paese casertano ha smosso le anime e le coscienze di tutti i presenti.

Le conseguenze politiche dell’evento non hanno tardato a farsi sentire.

Difatti, il vicesindaco di Camigliano, dopo appena 3 giorni, ha spinto l’intera amministrazione della cittadina della comunità montana a sottoscrivere una DELIBERA nella quale si oppone totalmente alla privatizzazione dell’acqua e fa ricorso alla regione per annullare la delibera del 23.11.2004.

Questo il risultato più eclatante e bello! Un politico seduto in platea, che non ha voluto prendere parola, evitando promesse ha agito in 3 giorni. Di netto. I suoi cittadini gli saranno grati. E gli siamo grati tutti noi.

L’atto del vicesindaco di Camigliano è disponibile on-line al sito www.aprivativo.org insieme a tutta la documentazione politica e civile per affrontare l’evento. Sul sito si possono trovare anche le mozioni consiliari dei vari comuni, i dossier, le delibere, gli atti e i ricorsi fatti da tutti gli oppositori alla privatizzazione.

Una grande giornata, un grande risultato politico.
Una forte impronta di partecipazione sociale per i “ragazzi dell’alfa” che anche questa volta “hanno smosso le acque” (si passi il gioco di parole) in Terra di Lavoro.

Enorme successo anche per l’ultimo opuscolo di satira diffuso dall’associazione, contenente lo speciale acqua e molto altro, apprezzato da moltissimi.

Appuntamento alla prossima. Sempre qui. Sempre con l’associazione di promozione sociale “a-privativo”.

Il delegato alla comunicazione

Carmine D'Errico

www.aprivativo.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl