08/12/05: Alberto Traversi Quartet @ Capogiro Hotel Seduction (Bg) presenta "The Art of Swing"

07/dic/2005 11.52.14 LTC Lorenzo Tiezzi Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
08/12/05: Alberto Traversi Quartet @ Capogiro Hotel Seduction (Bg)
presenta "The Art of Swing"

Ufficio Stampa Capogiro Hotel Seduction: Lorenzo Tiezzi.
lt@lorenzotiezzi.it +39 339 34 33 962
Immagini del club in alta risoluzione: www.lorenzotiezzi.it
Immagini di Alberto Traversi in alta risoluzione: su richiesta

LIVE SWING @ CAPOGIRO HOTEL SEDUCTION
Grande musica, ovviamente dal vivo @ Capogiro Hotel Seduction. L'8/12,
prima dell'house music di Simone Cattaneo, insieme al fingerfood, le
note di uno degli ensemble più raffinati del panorama jazz swing.
L'Alberto Traversi Jazz Quartet è quel che ci vuole per avvicinarsi a
sonorità diverse da quelle che le radio e le tv martellano ogni giorno.
Non sperimentazioni e improvvisazioni 'difficili', ma un quartetto che
ripropone, ovviamente alla sua maniera, capolavori di Cole Porter, Paul
Anka, Burt Bacharach, Vinicius De Moraes. E ci si accorge che ballare
non è così difficile, anche senza la cassa che fa 'tum tum'.

Chi è Alberto Traversi: chitarrista, cantante...
Alberto Traversi, dopo essersi diplomato in chitarra classica al
Conservatorio di Milano, ha intrapreso la carriera di concertista e si
è poi distinto come compositore di musica contemporanea per quartetti
d’archi e balletti. Negli ultimi anni si è avvicinato allo studio del
canto: muovendo dalla tecnica lirica ha sviluppato la duttilità
necessaria per dedicarsi alla sua più grande passione, lo swing.

The Art Of Swing, il cd d'esordio dell'Alberto Traversi Quartet
“The Art of Swing” raccoglie, attraverso i suoi tredici brani, alcune
cover di grandi classici della tradizione swing e jazz, da Cole Porter
a Frank Sinatra, e propone, in coda alla tracklist, due tracce inedite
firmate da Alberto Traversi. Il disco è il risultato di un lavoro
durato tre anni, durante i quali l’ensemble si è esibita in più di 200
concerti, raggiungendo così la sinergia artistica ideale per poter
entrare in studio di registrazione. Il progetto di Alberto Traversi
nasce dal desiderio di riportare alla luce standard e classici senza
tempo, come “Blue Moon”, “Night and Day” o “Theme from New York New
York”, tutti rivisti in chiave decisamente moderna e personale. Gli
unici due brani originali dell’album, “Rockstar Life” e “Supermodel
Blues”, si muovono invece dalla tradizione swing per spingersi verso
atmosfere maggiormente pop. “The Art of Swing” è prodotto da Platea
Records e distribuito da Halidon.

Come la stampa italiana definisce la musica dell'Alberto Traversi
Quartet
“Traversi come Sinatra… in stile anni’50, tra drink, buffet e cocktail
musica, non mancano i grandi successi del passato (da Sinatra a
Bacharach) riproposti dall’Alberto Traversi Quartet…” (Dal Corriere
della Sera). “… un diluvio di arie conosciute per suscitare emozioni e
ricordi, per far venire voglia di ballare, di muoversi a ritmo. Stasera
si esibisce l’Alberto Traversi Quartet, specializzato nel ridare vita a
classici indimenticabili firmati Cole Porter, Paul Anka, Burt
Bacharach, Vinicius De Moraes…” (da La Repubblica) “… Si accalcano in
sala con i vecchi tailleur Chanel, i foulard di Pucci, le borse Kelly,
gli occhialini alla moda di Jacqueline Kennedy e i classici di Burt
Bacharach rivisitati dall’Alberto Traversi Quartet… (da City). “… tra
velluti, mobili d’epoca e salon tè, si va dall’aperitivo alla cena con
le musiche di Frank Sinatra e Dean Martin interpretate dal mitico
Alberto Traversi Quartet…” (da Il Giornale).
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl