Bolgia djs from the world (Bg). Un gennaio tutto da ballare: 7/1/06: Felix Da Housecat, 14/1 Farfa + Intrallazzi, 21/1 Paul Trouble Anderson, 28/1 Marco Dionigi Alter Ego

02/gen/2006 06.08.03 LTC Lorenzo Tiezzi Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Bolgia djs from the world (Bg). Un gennaio tutto da ballare: 7/1/06:
Felix Da Housecat, 14/1 Farfa + Intrallazzi, 21/1 Paul Trouble
Anderson, 28/1 Marco Dionigi Alter Ego

FOTO IN ALTA RISOLUZIONE DEL CLUB: www.lorenzotiezzi.it
FOTO DEGLI ARTISTI: www.lorenzotiezzi.it e su richiesta:
lt@lorenzotiezzi.it +39 339 34 33 962
UFFICIO STAMPA (info, etc): lt@lorenzotiezzi.it +39 339 34 33 962
Lorenzo Tiezzi

Se la maggior parte dei club italiani si 'fossilizzano' su un solo
genere musicale, o addirittura su un solo genere di house, o su un solo
dj... Al Bolgia ci sono tutti i colori della house. Da quella dolce e
soul di Paul Trouble Anderson, vero funambolo della consolle (uno che
mixa a piedi nudi, quando può...) a quello elettronico e personalissimo
di Marco Dionigi.Si comincia il 7/1 con un top nell'ambito della dance
più underground. Molti ricordano la mitica "Silver Screen-Shower Scene"
che Felix produsse e fece canticchiare a Miss Kittin. I veri
appassionati però sanno che quando Felix è in consolle la house torna
ad essere la musica nera che fu in origine. Per quanto spinga sui bmp e
sui suoni... Felix da Housecat resta sempre innamorato del soul e i
suoi set sono molto lontani dall'elettronica 'fredda' proposta da tanti
(troppi?) dj europei. Il 14/1 in consolle Intrallazzi con Farfa, una
coppia che al Bolgia suona molto spesso perchè è chi frequenta il club
a volere così... Ecco qualche novità dal pianeta Intrallazzi.
Ricordate la hit dei Coldplay, Speed of Sound? I mitici Club House,
storico gruppo della house made in Italy di Gianfranco Bortolotti,
l'hanno riproposta, e i Cube Guys (Intrallazzi + Provera) l'hanno
remixata. Stesso trattamento (cover remixata in salsa dance) per un
altro brano malinconico, Wake Me Up When September Ends dei Green Day,
già in mano di molti top djs. Esistono davvero i generi musicali o
Intrallazzi & co. fanno bene a giocare con i suoni come più aggrada
loro? Certo, molto meglio la seconda ipotesi. E basta con un mondo che
suona tutto allo stesso modo, senza colori...


ORARI, PREZZI E DETTAGLI
APERTURA: ore 23
Ragazze:
fino alle 24,00, con flyer o in lista: Ingresso gratuito
dopo le 24 e fino alle 1 e 30 (con flyer o in lista): 20 euro (ingresso
libero, consumazione obbligatoria)
Dopo le 1 e 30, 25 euro (ingresso libero, consumazione obbligatoria)

Ragazzi:
fino alle 24 (con flyer o in lista): 10 euro (senza consumazione)
dopo le 24 e fino alle 1 e 30 (con flyer o in lista): 20 euro (ingresso
libero, consumazione obbligatoria)
Dopo le 1 e 30, 25 euro (ingresso libero, consumazione obbligatoria)
Info e liste: 335 465818 035 506742

INDICAZIONi: Uscita A4: Dalmine. Alla rotonda a Sx. Il club è sulla dx
dopo 3 km circa, seguire le indicazioni. Il Bolgia è a 20 minuti da
Milano, a 5 minuti da Bergamo e a 5 metri dall'A4. Indirizzo: via
vaccarezza n 9 Osio Sopra Bergamo.


Biografia Felix da Housecat
Felix è cresciuto nella mitica "seconda generazione" della scena house
di Chicago (la città del vento) ed è stato allievo di un nome entrato
nella leggenda come Dj Pierre (Wild Pitch). L'affermazione nei
confronti del grande pubblico arriva con l'album “Kittenz and Thee
Glitz”, pubblicato nel 2002 dalla City Rockers ed incoronato come
miglior album dell'anno dal magazine inglese Muzik, nonché in vetta a
tutte le classifiche, grazie al potentissimo singolo con Miss Kittin
"Silver Screen-Shower Scene". Con lui il fenomeno electro e di
riscoperta di certe sonorità anni '80 giunge ai massimi livelli. Il suo
ultimo album “Devin Dazzle &The Neon Fever” riesce a fondere punk-funk
insieme a disco ed electro, non a caso la collaborazione di riferimento
è con James Murphy degli LCD Sound System. Con 20 anni di carriera
sulle spalle, Felix Da Housecat, in ogni momento reinventa se stesso, e
nel mezzo c'è una Grammy Nomination, remix per Madonna, Garbage, New
Order e Giorgio Moroder. Gli inizi sono nei primi anni '80 a Chicago,
ascoltando Chicago 102.7 con gli Hot Mix Djs (Farley “Jack Master”
Funk, Mike “Hitman” Wilson, Micky “Mixin” Oliver, Kenny “Jamming”
Jason. E' all'età di 14 anni che registra la sua prima traccia su di un
quattro tracce, ma è l'incontro con Dj Pierre che porta ad un classico
dell'house music come “Phantasy Girl”. Succedono numerose produzioni,
alcune utilizzando molti pseudonimi tra cui: Aphrohead, Wonderboy,
Rocketmann, Outerrealm, Thee Glitz and Thee Maddkatt Courtship. Non
solo, in un mercato come quello della dance in cui regnano quasi
esclusivamente i singoli 12” in vinile, nel 1993 fa uscire uno dei
primi album full-lenght dance. La svolta verso il grande pubblico
avviene nel 1997 quando incontra Miss Kittin e Dave the Hustler e da
qui comincia l'ascesa verso il mainstream (Grazie a Francesco Rapone)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl