Pignataro Maggiore(Ce)- Giornata della Pace con la presidente Unicef e Agnese Ginocchio.Gli Alunni protagonisti del cambiamento

Pignataro Maggiore(Ce)- All'IAC "Martone "Giornata della Pace con la presidente Unicef e Agnese Ginocchio.

Persone Margherita Dini Ciacci, per la Pace, Emilia Narciso, Paolo Mesolella, Agnese Ginocchio
Luoghi Pignataro Maggiore, Martone
Organizzazioni IAC Martone, Comitato Unicef Caserta Narciso, ONU, Unicef
Argomenti scuola, politica, diritto, medicina

11/dic/2011 18.41.28 assgentedel2000 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Pignataro Maggiore(Ce)- All'IAC "Martone "Giornata della Pace con la presidente Unicef e Agnese Ginocchio. Gli Alunni protagonisti del cambiamento

Pignataro Maggiore(Ce)- Nella mattinata di Lunedi 12 Dicembre presso L'IAC Martone di Pignatato Maggiore diretto dal dinamico preside Paolo MESOLELLA, si é celebrata la Giornata della Pace e dei Diritti Umani. La giornata ha avuto come ospiti  la presidente del Comitato Unicef Caserta dott.ssa Emilia Narciso e Agnese Ginocchio, cantautrice e Testimonial per la Pace. La presidente del Comitato regionale Unicef Campania dott.ssa Margherita Dini Ciacci, come già annunciato nei comunicati precedenti, si é dovuta assentare in seguito a impegni sopraggiunti all'ultimo momento, ma con un messaggio inviato al preside Mesolella ha assicurato la sua presenza al più presto. Gli Alunni del comprensivo sono stati i protagonisti della giornata. Dopo l'introduzione ed il saluto del dirigente scolastico Paolo Mesolella seguito dall'intervento sul tema della giornata della presidente del Comitato Unicef Caserta Emilia Narciso, gli alunni, come si annunciava nel titolo, hanno eloquentemente trattato il tema della giornata spiegando attraverso disegni, cartelloni esposti e ricerche da loro svolte, tutti gli otto obiettivi di sviluppoo del millennio che sono:  1) Sradicare la povertà estrema e la fame, 2) Rendere universale l’educazione primaria , 3) Promuovere l’eguaglianza di genere e l’empowerment delle donne4) Ridurre la mortalità infantile, 5) Migliorare la salute materna, 6) Combattere l'AIDS, la malaria e le altre malattie, 7) Assicurare la sostenibilità ambientale, 8) Sviluppare una partnership globale per lo sviluppo "Nel settembre 2000, - ha spiegato il preside Paolo Mesolella- con l'approvazione unanime della Dichiarazione del Millennio, 191 Capi di Stato e di Governo hanno sottoscritto un patto globale di impegno congiunto tra Paesi ricchi e Paesi poveri. Dalla Dichiarazione del Millennio delle Nazioni Unite sono nati otto obiettivi (MDG) che costituiscono un patto a livello planetario fra Paesi ricchi e Paesi poveri, fondato sul reciproco impegno a fare ciò che è necessario per costruire un mondo più sicuro, più prospero e più equo per tutti. Si tratta di otto obiettivi cruciali da raggiungere entro il 2015. "Siamo già in ritardo - ha ribadito la presidente del Comitato Unicef Caserta Narciso- "ecco perché é necessario che ognuno di noi faccia la sua parte e contribuisca almeno nel progetto di cooperazione per impedire che la morte per fame e per sete colpisca altri innocenti bambini nei paesi in via di sviluppo, che non hanno alcuna colpa di morire. Tutti noi possiamo fare qualcosa, permettere loro di essere nutriti con delle semplici bustine di vitamine. Rinunciare a pochissimi centesimi per salvare la vita di un bambino. Se poi voi giovani vi mettete insieme, potrete salvare la vita di tantissimi bambini e regalare loro un futuro certo". " E sono proprio loro il futuro del mondo- ha ribadito la Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio- nel volto dei senza voce, degli invisibili di questa terra si riflette la nostra vita. Non potremo mai dire di poter vivere condizioni di Pace e di Giustizia, finché vedremo morire intorno a noi l'umanità deturpata dalla piaga della povertà.. E' necessario che ognuno faccia la propria parte, che rifletta su questi argomenti, che faccia qualcosa per impedire che si continui a morire. Occorre rinunciare a qualcosa di nostro per darlo a chi non ne ha, essere solidali con il mondo intorno a noi, portare l'uno il peso dell'altro, e pensare che anche noi, vista la situazione di crisi globale che ci sta toccando tutti da vicino,  potremmo subire la stessa sorte. Nulla ci viene dato per scontato, ogni cosa che abbiamo è un dono che va custodita ed amministrata con responsabilità e saggezza". La manifestazione é terminata sulle note del canto di Pace dedicato all' Unicef e ai diritti dell'infanzia composto da Agnese Ginocchio, il canto é stato ben eseguito da tutti gli alunni del comprensivo, coordinati dalle loro docenti. Si avvicina sempre più il momento in cui la scuola diretta da Paolo Mesolella, che con il progetto scolastico sulle tematiche della Pace, legalità, Giustizia e Diritti che mira alla formazione dei valori fondanti e alla formazione della coscienza civile mediante l'incontro con Testimoni diretti, potrà ricevere il titolo di "Scuola Ambasciatrice per la Pace". Il dott. Mesolella  proprio per il suo enorme impegno umano e sociale  é stato già insignito della "Croce missionaria della Pace". Nel periodo di Natale l' Istituto IAC Martone di Pignataro, in collaborazione con il "Movimento per la Pace" e  la partecipazione dell' Amministrazione comunale si renderà protagonista di un altro importante e significativo evento: " Il Falò- Fuoco della PACE", con la presenza di Testimoni e di giornalisti coraggio, intorno al quale ci si riunirà e si rifletterà sul significato dei valori fondamentali, e per celebrare soprattutto un altro Natale all' insegna della solidarietà e della Pace.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl