Coordinamento Pace penisola di Sorrento (Napoli) promuove importante dibattito: " L'ACQUA non è un privilegio,è un diritto!"

Coordinamento Pace penisola di Sorrento (Napoli) promuove importante dibattito: " L'ACQUA non è un privilegio,è un diritto!"

Allegati

16/feb/2006 11.02.15 assgentedel2000 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
Il Coordinamento per la Pace della penisola di Sorrento (Napoli ) in collaborazione con la Città di Sorrento, GreenCrossItalia, l' Assessorato alla pubblica istruzione e l' Assessorato all'ambiente,promuovono per i giorni 17 e 18 febbraio un'importante manifestazione sulla tematica ambientale dell' Acqua e diritti della Pace ,dal titolo :
 
           
   " L'ACQUA  non è un privilegio,è un diritto!"
 
 
Sostengono l'iniziativa :
 
Croce Rossa Italiana;
 
Associazione VAS;
 
Associazione ASPA;
 
Associazione Giovani insieme;
 
Associazione Penisola Felix;
 
Associazione Encelado;
 
Per il giorno 17 è previsto un dibattito nell'auditorium con gli alunni delle prime e seconde classi  della scuola media T.Tasso  a partire dalle ore 9:00 ..Seguirà  un incontro con le Insegnanti che hanno aderito al concorso nazionale promosso dalla Green Cross Italia :
     "Energia e Pace".
La giornata del 18 invece  prevede a partire sempre dalle ore 9:00 un' incontro con la scuola elementare V.Veneto e di seguito con l' Istituto D'Arte per il suddetto concorso nazionale .
 Ospite e Testimonial impegnata per la Pace alla manifestazione  sarà presente la cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio di Pax Christi (www.agneseginocchio.it ),con alcune canzoni d' impegno per la Pace e per i diritti dell'acqua .
 *********************************************************************************************************************************************************************************
                                                                 
                                                            Segue:   APPELLO  ACQUA  di  Mikhail Gorbaciov
 
                                             
 
Può essere evidente per la maggior parte della popolazione,ma considerando il fatto che un terzo della popolazione del pianeta rischia la vita semplicemente bevendo un bicchiere d'acqua,perchè non ha accesso all'acqua pulita,riteniamo che sia giunto il momento per noi tutti di agire per richiamare l'attenzione su questa situazione immorale e dare un forte contributo per risolverla presto.E' necessario perciò lanciare una campagna pubblica internazionale al fine di sensibilizzare e mobilitare i cittadini del mondo,le ONG,il settore privato,i politici e tutti gli altri stakeholders per chiedere ai governi l'apertura di trattative ufficiali,affinchè sia adottata una  CONVENZIONE GLOBALE  PER IL  DIRITTO all'ACQUA ..Dovrà essere un trattato internazionale in grado di dare la possibilità ai cittadini e ai loro rappresentanti di agire legalmente quando sia negato o violato il DIRITTO all'ACQUA.
Nostro primo obiettivo è quello di convincere i governi al loro più altro livello,a intraprendere velocemente questa strada.E' compito allora degli uomini di buona volontà,della società civile riuscire a fare pressione sui governi.Su indicazione dell'appello lanciato da Mikhail Gorbaciov allora, vogliamo presentare almeno 10 milioni di firme ai capi di stato e di governo che si incontreranno al Summit delle nazioni unite a New York per la verifica quinquennale degli OBIETTIVI del MILLENNIO.
 
Invitiamo la gente a firmare e diffondere questa petizione online : www.greencrossitalia.it
 
Nel 2006, 1,3 miliardo di persone non hanno ancora un accesso all'acqua potabile sicuro.
2,5 miliardi persone non possiedono sufficienti servizi igienici.
5 milioni di persone, principalmente donne e bambini, muoiono ogni anno per malattie relative alla qualità dell'acqua.

Esiste un diritto universale e inalienabile all'Acqua per la Vita.
Le organizzazioni internazionali e le istituzioni finanziarie, le imprese private e tutti i membri della società civile hanno la responsabilità di rispettare e proteggere il diritto all'Acqua per la Vita.

Con un terzo della popolazione mondiale che soffre per la mancanza d'acqua potabile e per gli usi sanitari, è chiaro che la realizzazione del diritto universale all'Acqua per la Vita è lontana dall'essere compiuta.

Noi cittadini del Pianeta chiediamo che sia adottata una Convenzione Globale per il diritto all'Acqua per la Vita che sia legalmente vincolante, rispettata ed universalmente accettata per riconoscere il diritto all'Acqua per la Vita.
Questa Convenzione Globale dovrà chiarire la responsabilità degli Stati e delle parti per rispettare e proteggere questo diritto essenziale.

L'obiettivo della Convenzione è quello di creare le condizioni necessarie alla realizzazione degli obiettivi del millennio e del programma di Johannesburg attraverso impegni esecutivi, che prevedano di dimezzare, entro il 2015, la percentuale di persone che non hanno un accesso sicuro all'acqua potabile e ai servizi sanitari di base.

                                                    Ciò nella prima fase, per realizzare successivamente l'obiettivo dell' accesso universale.

                                    Oggi la Convenzione Globale per il diritto all'Acqua per la Vita non esiste ed è urgente che venga creata.

                                      Noi, cittadini e persone consapevoli facciamo appello ai politici affinché siano lanciati dei negoziati ufficiali

                                                        per creare e adottare la Convenzione Globale per il diritto all'Acqua per la Vita.

                                                Invitiamo la gente a firmare e a diffondere questa petizione online sul sito internet di

                                                                        Green Cross Italia : o a spedirla all'indirizzo sotto indicato : 
                                                                         Green Cross Italia - Via Flaminia 53 - 00196 Roma

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl