SCARPE DI COLLA è il nuovo singolo di EUGENIO RIPEPI

27/mag/2012 11.58.54 L'Altoparlante Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tratto da “La buccia del buio” l’album d’esordio del cantautore-scrittore che ha ricevuto unanimi consensi.  

"Chi non ha nulla deve camminare con delle calzature adesive. Per rimanere incollato alla sua realtà. E non contaminare il benessere di un sole pulito, che sorprende le giornate degli ultimi come un bombardamento. Il telegiornale srotola la sua omelia sull'alito dell'apocalisse.

L'ultima distrazione governativa. Le bestie si riappropriano della loro titolarità istituzionale, e imitano l'intrattenimento reazionario dei loro predecessori umani. Le uscite fatate si moltiplicano, note agli incroci di potere. Tutto piccolo. Sempre di più. Conviene. Lo si può nascondere meglio". (Eugenio Ripepi)

 

Con Scarpe di colla Eugenio Ripepi si inoltra sempre di più nel sentiero del cantautorato impegnato, intriso di venature Rock che lo allontanano da recenti contaminazioni Pop, adatte ad argomenti più leggeri, e lo riportano alle origini del suo scrivere, nato come necessità di protesta sociale.

 

Scarpe di colla, è la traccia # 10 dell'album La buccia del buio, CNI Music/Bollettino, prodotto da Milo Durante, di cui Eugenio Ripepi ha scritto testi e musiche. La sezione ritmica del disco è affidata a personaggi del calibro di Ellade Bandini alle batterie (Fabrizio De Andrè, Francesco Guccini, Paolo Conte); Marco Fadda alle percussioni (Ivano Fossati, Eugenio Finardi); Luca Scansani al basso elettrico (Enzo Jannacci, Ivan Graziani). Il brano Scarpe di colla è arrangiato da Matteo Dolla (Bluvertigo, Lacuna Coil, Giorgia).

 

Nel videoclip del brano (http://www.youtube.com/watch?v=rLuyJxhWQtg&feature=youtu.be) diretto da Andrea Languasco con la fotografia di Fabio Zenoardo, girato allo Spazio Italo Calvino del Dams di Imperia per gentile concessione della Società di Promozione per l'Università nell'Imperiese (SPUI), Eugenio Ripepi è con i Sottosuono, il gruppo che accompagna l'artista nei live: Amedeo Casella (chitarra e armonica), Klaus De Franceschi (batteria), Ilaria Gazzano (voce), Lorenzo Lajolo (basso), Simone Mazzone (chitarra acustica e elettrica), Piero Rovida (tastiere).

 

È online il nuovo sito di Eugenio Ripepi, www.eugenioripepi.com , realizzato da Cioè Promotion di Giorgia Brusco; all'interno si possono trovare i collegamenti ad iTunes per acquistare il disco, vedere il videoclip di Scarpe di colla e altri filmati, le foto, le news sulle attività cantautorali, letterarie, teatrali, cinematografiche e televisive dell'artista.

 

Attualmente i videoclip di Eugenio Ripepi sono in rotazione oltre Italia nelle reti televisive e nei siti web del Kurdistan (http://kmelody.net/?p=19677), per uno scambio culturale che prevede anche un duetto in lingua curda scritto a quattro mani con Goran Salih, star del Medio Oriente, e il manager Sami Sabah.

E da Agosto Eugenio Ripepi sarà in tournée in Italia e in Belgio, partendo da Marche-en-Famenne, dove è stato chiamato a rappresentare l'Italia alla triennale del Festival Internazionale d'Arte.



Eugenio Ripepi nasce artisticamente come attore di prosa, diplomandosi alla Scuola del Teatro Stabile del Veneto. La professione teatrale lo porta attualmente a ricoprire la carica di docente in vari istituti pubblici e privati.
   E' regista di diversi allestimenti e direttore artistico di stagioni di spettacoli in cui figurano importanti personalità del teatro italiano. Le esperienze di palcoscenico si contaminano con il cinema, ambito in cui muove con
Scubi Productions , Angelo Licata per Dark Resurrection e Macaia Film di Simone Gandolfo  .
   In qualità di cantautore ha realizzato l'album di 16 brani inediti
La buccia del buio, la cui intera sessione ritmica è curata da Ellade Bandini, Marco Fadda e Luca Scansani.
   Ha contestualmente conseguito una laurea al
Dams, un'ulteriore laurea di specializzazione in Scienze dello Spettacolo, ed è dottorando di ricerca in Arti, Spettacolo e Nuove Tecnologie all'Università di Genova. Collabora al Corso in Canzone e Pop Music dell'Università di Genova, presentando incontri con personaggi del calibro di Simone Cristicchi, Francesco Baccini, Pepi Morgia, Gian Piero Reverberi,
   Alterna la scrittura musicale alla scrittura letteraria e giornalistica. Collabora con l'
Eco della Riviera, è direttore della rivista Artwhere che tocca ogni mese le edicole della Liguria in diecimila copie. Ha pubblicato due libri di componimenti poetici (“La luce scalza” il primo, e il secondo“Eredi del punto su tele di carne” vanta una prefazione dello scrittore Giuseppe Conte); il terzo è in preparazione. Sono in pubblicazione i suoi studi accademici sul Teatro-Canzone.

Eugenio Ripepi sta portando avanti come direttore artistico la rassegna da lui ideata NSG - Nuova Scuola Genovese, in cui si esibiscono e si raccontano alle telecamere delle reti locali liguri alcuni importanti protagonisti della letteratura musicale italiana, come Max Manfredi, Gian Piero Alloisio, Vittorio De Scalzi, Franco Boggero, Cristiano Angelini, Federico Sirianni e Zibba.

Il fine di NSG come movimento culturale, afferma Eugenio Ripepi, è “chiedere all'artista in questi tempi di necessità un contributo che vada al di là di un jingle pubblicitario”.

 

www.eugenioripepi.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl