30/9: Francois Kevorkian @ Bolgia (Bg)

Col tempo diventò anche un dj producer per la Prelude Records col remix di "Push Push in the Bush" e il pezzo dei D Train "Keep on".

27/set/2006 13.20.00 LTC Lorenzo Tiezzi Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
30/9: Francois Kevorkian @ Bolgia (Bg)
Un mito del mixer passa al Bolgia di Dalmine (Bg). Con i suoi laptop e
i suoi occhiali da intellettuali, in consolle Francois si fa notare per
il ritmo, non per il look. Francois Kevorkian è nato in Francia il 10
gennaio 1954. Suo padre ha lavorato al ORTF, come assistente tecnico.
Sua madre era dentista. Dopo il divorzio dei genitori Francois è
rimasto con la madre fino all'età di tredici anni, dopo di che è andato
a vivere col padre. Nonostante la separazione dei genitori, è riuscito
a diplomarsi al Montgeron Lycee in 1972. Si trasferì a New York nel
settembre del 1975 e solo lì iniziò a dedicarsi al mixer perchè fu
assunto in una discoteca chiamata Galaxy 21. Col tempo diventò anche un
dj producer per la Prelude Records col remix di "Push Push in the Bush"
e il pezzo dei D Train "Keep on". Per un periodo decide di abbandonare
le console e dedicarsi interamente ai remix. Nel 1987 gli Axis Studio
di Francois Kevorkian aprono i battenti a Maria Carey, Madonna, Mary J.
Blige, Chaka Khan e tantissime altre star internazionali. Nel 1990
torna alla ribalta nei panni di club dj ed diventa famosissimo anche in
Europa dove collabora con il Ministry of Sound di Londra. Una vita ai
massimi livelli... La sua fama è conosciuta in tutti paesi del mondo
dove è uno dei più richiesti dagli organizer delle discoteche. Oggi
Francois Kevorkian è uno dei dj's Producer più richiesti del pianeta,
uno dei pochissimi a riempire locali a Parigi, Londra, New York e in
Italia. Oggi mixa usando 2 laptop, alla faccia di chi dice che i top dj
usano solo vinile.

COS'E' BOLGiA DJS FROM THE WORLD
Il Bolgia è aperto solo il sabato notte e per eventi speciali
(Halloween, Capodanno). Quella del 2006/7 è solo la sua quinta
stagione, ma ci hanno suonato molti dei top dj internazionali: Francois
Kevorkian, Morgan dei Bluvertigo, Paul Trouble Anderson, Alex Neri, Joe
T Vannelli, Tony Humphries, Roberto Intrallazzi, Dimitri From Paris,
Todd Terry, Claudio Coccoluto, Prodigy, Stefano Fontana insieme a
Saturnino (il bassista di Jovanotti), Farfa... Ed è diventato un punto
di riferimento per chi ama la musica house in tutti i suoi colori. Il
pay off scelto per il 2006/7 è infatti: Djs from The World, djs da
tutto il mondo... Ma anche "Il sorriso è un'arma". In disco
l'aggressività e 'l'esclusività' sembrano scontrarsi. In tutte le
disco, sia in quelle fashion che in quelle 'per tutti' sembrano contare
molto i tacchi alti, le belle macchine, i privèe, lo champagne, i
muscoli. Al Bolgia invece contano invece i sorrisi, e la musica. E
l'energia i ragazzi la sfogano ballando, solo ballando. Lo staff del
club si è inventato la one night che ha avuto più spazio sui media
italiani negli ultimi anni, quella Demolition Night in cui viene
distrutta una Porsche in pista. Un rito pagano assolutamente gioioso e
lontanissimo dagli 'eccessi' a cui spesso vengono legate le discoteche.
I ragazzi che frequentano il Bolgia, lo fanno per la bella musica house
che ci si suona, e per incontrarsi tra loro, non per sballarsi. Basta
farci un salto ogni sabato notte, per accorgersene.

Contatti, info e liste: 035 506742, 335 465818, www.bolgia.it,
info@bolgia.it

Orari: ogni sabato notte, dalle 23 a tarda, tardissima notte

Prezzi: prima di mezzanotte, in lista, 12 euro per i ragazzi e 10 per
le ragazze

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl