SPRING JAZZ FESTIVAL 2008 - cartella stampa

15/mag/2008 13.10.00 Stefania Schintu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Al TEATRO DELLA GIOVENTU’

Via Cesarea, 14 - Genova

 

SETTIMA EDIZIONE

“SPRING  JAZZ  FESTIVAL 2008”

“LE FRONTIERE DEL JAZZ”

 

Presenta: Federica Tassinari

 

 

Al via la settima edizione dello SPRING JAZZ FESTIVAL, organizzato da BORGOCLUB, in collaborazione con il TEATRO DELLA GIOVENTU’. La manifestazione si articolerà in tre appuntamenti che vedranno salire sul palco i migliori artisti della scena jazz nazionale ed internazionale, alcuni dei quali per la prima volta a Genova.

 

La serata di apertura del Festival, venerdì 23 maggio (ore 21:00), vedrà lo “Stefano Di Battista Quartet”, con il leader al sax, Julian Oliver Mazzariello al piano, Dario Rosciglione al contrabbasso e Marcello Di Leonardo alla batteria.

La carriera di Di Battista decolla a Parigi a partire dal 1997 quando entra nel sestetto di Michel Petrucciani (disco “Both Worlds”) e viene pubblicato l’album “Volare”,  il primo a suo nome. Nel 1998 arriva il suo primo ingaggio per la storica etichetta Blue Note (vedi album “A prima vista”). Nel 2000 esce un disco stupendo (“Stefano Di Battista” - Blue Note), con Elvin Jones (il mitico batterista di John Coltrane), Jacky Terrasson (piano) e Rosario Bonaccorso (contrabbasso): il disco vince il prestigioso premio “Telerama”, il più ambito in Francia.

Di Battista è presenza fissa, da oltre un anno, alla trasmissione “Il senso della vita”, condotta da Paolo Bonolis, in onda la domenica sera su Canale 5.

Il sassofonista dimostra di saper coniugare con esiti brillanti l’arte dell’intrattenimento spettacolare con l’invito alla riflessione e all’approfondimento.

 

            La seconda serata, sabato 31 maggio (ore 21:00), ospiterà il “Franco Ambrosetti Quintet”, con il leader alla tromba, Dado Moroni al piano, Gianluca Ambrosetti al sax-soprano, Aldo Zunino al contrabbasso e Alvin Queen alla batteria. Il trombettista elvetico è considerato come uno dei più valenti rappresentanti della “via europea al jazz” e viene affiancato dalla critica ai nomi di Enrico Rava e Paolo Fresu.

Dado Moroni non ha bisogno di presentazioni: se lo si osserva, impegnato a suonare, si assiste ad una danza rituale che egli compie attorno al pianoforte, senza arrivare agli estremi di un Cecil Taylor! Sembra che tutta la sua esistenza sia concentrata nei suoni, nell’atmosfera del momento, mentre le sue mani corrono rapide a catturare la magia di quegli attimi. Gianluca Ambrosetti, nato nel 1974 a Zurigo, è un musicista mosso da grandi ideali: non dimentichiamo che l’educazione musicale ricevuta in famiglia gli ha affinato lo spirito critico ed insieme l’istinto ad associarsi a tutto quanto trasudasse jazz. Aldo Zunino conferma il suo momento felice, sempre più richiesto in ambito internazionale dopo le sue collaborazioni nel quartetto di Steve Grossman e nel trio di Bobby  Durham. Nel drumming dell’impareggiabile Alvin Queen c’è limpidità, precisione cronometrica, energia debordante, velocità di esecuzione tanto che alcuni critici jazz statunitensi hanno scritto che “le sue mani sono più veloci del suo pensiero”.

 

            Nella terza serata , sabato 7 giugno (ore 21:00) salirà sul palco, per la prima volta a Genova, il “Roberto Fonseca Group”:  Fonseca (piano), Javier Zalba (sax, flauto, clarinetto), Joel Hierrezuelo (percussioni), Omar Gonzalez Sanchez (contrabbasso) e Ramses Rodriguez (batteria).

Le quotazioni di Fonseca, la giovane rivelazione della musica cubana, salgono vertiginosamente quando, entrando nell’orchestra del grande cantante di Cuba Ibrahim Ferrer, intraprende un favoloso tour con più di 400 concerti in Europa, Asia, Australia e nelle Americhe. Al “Tokio Jazz Festival 2002Fonseca divide il palco con W. Shorter, H. Hancock e M. Brecker ed a “Umbria Jazz 2007” il suo talento viene riconosciuto dalle riviste specializzate di jazz e world music. La musica di Fonseca, il pianista de “la Isla bonita”, un amalgama di sound latino, jazz e musica tradizionale cubana, parla in maniera aperta al pubblico, mirando ad un più stretto rapporto emozionale con esso.

Stefania Schintu Comunicazione, Promozione Eventi e R.P.
 
 

cell. 347/0082416 - skype: stefaniaschintu
e-mail: info@stefaniaschintu.it - stefaniaschintu@gmail.com
web: www.stefaniaschintu.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl