S. Maria Capua Vetere(Ce)Racket-Messaggio di Solidarietà all'imprenditore Russo dalla Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio(Premio nazionale Legalità Paolo Borsellino)

16/mag/2008 21.49.00 assgentedel2000 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Racket Messaggio di Solidarietà e di Legalità all'imprenditore Pietro Russo dalla Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio (Premio nazionale Legalità Paolo Borsellino, giudice antimafia)

Santa Maria Capua Vetere(Ce)- "Nonostante l'assordante silenzio di questo di potere, colmo dell'arroganza del tempo,  stato sociale di paura e di caos che ci ritroviamo a vivere, intendiamo scendere in campo alzare la voce ed esprimere il nostro sdegno e la dura condanna per il grave attentato di sfondo camorristico consumatosi ai danni della fabbrica di materassi Hardflex di proprietà dell' imprenditore Pietro Russo, figura impegnata in primo piano nel campo della Legalità, già presidente dell'associazione antiracket: "Santa Maria per la Legalità", per la cui causa si é sempre prodigato con vero spirito di abnegazione e di intrepido coraggio" .-A parlare é la Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio, Voce e simbolo nella nostra provincia e non solo dell'impegno per la Pace, per la difesa dei diritti sociali e civili, per la cui causa é stata premiata più volte da enti ed istituzioni. Tra i recenti premi segnaliamo proprio il: 'Premio nazionale per la Legalità Paolo Borsellino, giudice antimafia'- "Non basta più indignarci...bisogna passare all'azione, agire concretamente. BASTA a questi CRIMINI di inciviltà, BASTA alle guerre di mafia e di camorra! "Sia PACE sulle tue mura... sicurezza nei tuoi baluardi....Pace...Bisogna però costruirla la Pace...Urge perciò un radicale cambio di rotta. Urge la nascita di un movimento culturale e sociale che sia in grado di rompere i tentacoli velenosi delle mafie che avanzano inesorabilmente come ordigni micidiali senza tregua. Urge unirsi, creare reti, movimenti, azioni, essere tutti dalla parte della vita. Scegliere da che parte stare dalla vita o dalla morte. Non ci sono vie di mezzo, bisogna scegliere. Scegliere la vita significa combattere le mafie, impegnarsi a combatterle con azioni e dando noi per primi l'esempio di civilità ed il coraggio di dichiararci pe rla Pace." Esprimiamo vicinanza e solidarietà all'imprenditore Pietro Russo e alla sua famiglia- continua  nella sua missiva l'ambasciatrice della Pace Agnese Ginocchio- "Di fronte a questo grave attentato intimidatorio gli chiediamo di non cedere ai ricatti camorristici, ma di continuare con perseveranza la lotta per la difesa della Legalità senza il rispetto della quale non si può costruire Pace. Si, una legalità che ieri come oggi purtroppo, continua a tingersi di rosso ovvero di martirio. Noi però non cediamo ai ricatti ma dobbiamo testimoniare la vita. Siamo dalla parte della verità consapevioli di un' unica certezza, che cioé gli empi ovvero coloro che si lasciano corrompere per potere e per denaro sporco, periranno e si consumeranno nel fuoco eterno della desolazione e lì sarà pianto e stridore di denti. L'incendio che questi vili hanno provocato ai danni di Russo, non é nulla di fronte alla pena che con le loro azioni criminose e scellerate dovranno scontare. Ravvedetevi" - ammonisce la testimonial della Pace Ginocchio - " o altrimenti perirete tutti come gli " Ignavi" nel regno dell'oltretomba, come ci ricorda l'inferno dantesco."

(Fonte:Comunicato stampa)

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl