C. Stampa: 24 giugno - ICT per le Scienze della Vita

19/giu/2009 14.25.18 PLS*Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ICT per le Scienze della Vita

Il CNIT ospita una convention internazionale sulle nuove frontiere

dell’ingegneria in campo bio-medico

 

Il CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni) celebra i suoi primi 15 anni di attività con il meeting internazionale “Colloqui sull'ICT per le scienze della vita”. L’incontro si terrà presso l'Aula Magna dell'Università di Parma il 24 giugno, in occasione della assemblea annuale del Consorzio, comprendente 37 Università italiane impegnate in attività di  ricerca nel campo ICT e Telecomunicazioni.

 

Cresce la convinzione che la combinazione tra ingegneria, scienze fisiche e scienze della vita sia produttiva di nuove visioni e nuove soluzioni a numerosi problemi di salute.

Reti informatiche di monitoraggio del corpo umano, applicazione della teoria dell'informazione nella genetica, microsistemi a radiofrequenza in campo medico e biologico, interfacce cervello-computer e biofotonica per la tomografia ottica.

Saranno cinque i temi fondamentali, su cui adesso si incentra maggiormente l’attenzione della comunità scientifica mondiale, che verranno affrontati nel pomeriggio del 24 giugno in un incontro aperto al pubblico.

 

Con questa iniziativa il CNIT si propone di far incontrare i membri delle sue 37 Università, esperti di telecomunicazioni ed elettromagnetismo applicato, con alcuni ricercatori, spesso di provenienza internazionale, che già lavorano mettendo a frutto le proprie competenze nel campo dell’ICT in diversi settori delle scienze della vita.

 

«Abbiamo organizzato questa iniziativa – dichiara il prof. Giancarlo Prati, Presidente del CNIT e moderatore del convegno – come occasione di incontro e interazione tra scienziati su tematiche molto importanti per la vita umana, con l’auspicio di indurre un maggiore interesse nei ricercatori del CNIT per nuove tematiche interdisciplinari, e contribuire così a nuovi progetti di ricerca e a risultati utili per la società civile e economica».

 

Relatori saranno il prof. Ryuji Kohno, Direttore del Medical ICT Center della Yokohama National University in Giappone ed esperto di fama mondiale, il dr. Diego Luiz Gonzalez del CNR di Bologna ed alcuni giovani ricercatori tra cui la dr.ssa Katia Grenier, del Laboratorio franco-giapponese sui sistemi integrati micro-meccatronici presso l'Università di Tokyo,  il dr. Ulrich Hoffmann, del Tecnalia Biorobotics Department di Fatronik in Spagna, ed il dr. Luca Ascari del CNIT e Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. 

 

L'incontro sarà ospitato presso l'Aula Magna dell'Università di Parma con inizio alle ore 15.00. La partecipazione è libera. Maggiori dettagli sul sito www.cnit.it.

 

Ufficio stampa CNIT

Stefania Ciani,

mob +39 348 6620933 press@cnit.it  www.cnit.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl