AGENDA e Marcia della Pace-Caserta*dai quotidiani:IL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO e IL MATTINO(edizione CASERTA-CAMPANIA)del 9 e 10 Dicembre 2004

Allegati

11/dic/2004 12.02.46 assgentedel2000 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
dal quotidiano :
 
IL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO
                                              www.corrieredelmezzogiorno.it
 
(edizione del 10 Dicembre 2004)
                    Caserta e Campania
 
 
                                                   L' EVENTO
 
Si presenta l'agenda della Pace in vista della marcia di domenica
 
 
CASERTA-Mancano tre  giorni alla marcia della Pace di Caserta,prevista
domenica,che quest'anno compie il suo primo decennio di vita. Stamattina,
all' auditorium della provincia  di  via  Ceccano alle ore 11  sarà  presentata
l'Agenda  della  pace,  promossa  dall'assessorato  alla  Pubblica  istruzione
della Regione cui interverranno il vescovo di Caserta Raffaele Nogaro;suor
Rita Giaretta,responsabile della Comunità Rut per il recupero delle prostitute;
l'assessore provinciale alla Pubblica istruzione Sergio Di Meo;il nuovo prov-
veditore  Antonio De Angelis; il preside  del  Liceo scientifico di   Caserta
Alfonso Saponara;il direttore provinciale dello Stap Elpidio Di Caprio,
Giovanni Mesolella  del centro dei servizi amministrativi di Caserta e il
curatore della stessa agenda Davide Berruti.
  L'agenda,che sarà distribuita a tutti i presenti,s'intitola"Ponti di speranza:il
cammino della Pace"e dedica una particolare attenzione alla Convenzione
sui diritti del fanciullo,offrendo anche spunti  di  lavoro per la scuola primaria
e secondaria di primo e secondo grado sulla pace.All'incontro è prevista la
partecipazione di almeno 200 studenti. Domani,sabato, invece,nelle  chiese
della diocesi si terranno preghiere e riflessione per un'adeguata preparazio-
ne spirituale alla marcia.Domenica,infine,alle 15,da  piazza Garibaldi,partirà
il corteo della marcia che terminerà ,come sempre in  piazza  Pitesti,con  la
testimonianza,quest'anno,di don Albino Bizzotto,fondatore dell'associazione
nazionale:"Beati i costruttori di Pace",e poi con un concerto della rock star
Agnese Ginocchio.E proprio la Ginocchio ha realizzato una delle chicche
della manifestazione,mettendo in musica il testo che ogni anno accompagna
la Marcia a firma del vescovo di Caserta Raffaele Nogaro.
 
"LUIGI FERRAIUOLO"
 
______________________________________________________________
 
 
 
 
 
dal quotidiano: "IL MATTINO"
 
 
 
 
 
09/12/2004
 
 
-DOMENICA LA DECIMA EDIZIONE-
 
CON I VERSI DI NOGARO L’INNO DELLA «MARCIA DELLA PACE»

   
Con i versi di Nogaro l’inno della «Marcia della pace»

"SILVESTRO MONTANARO" -Dalle parole di Raffaele Nogaro alle note del pentagramma. Il pensiero del vescovo di Caserta sul tema «Liberiamo la pace» che costituisce pista di riflessione della decima edizione della Marcia organizzata dal Comitato Caserta Città di Pace in programma domenica sono diventate un inno, musicato dalla cantautrice alifana Agnese Ginocchio. Il testo campeggia sul materiale divulgativo che promuove la manifestazione. Ecco i versi: «Senza la pace nulla è possibile/ Con la pace nulla è impossibile/ Noi marciamo verso il giorno nuovo/ Bellissimo, perché è il giorno della pace/ Io possiedo soltanto il bene che faccio/ Ogni mano che stringo, ogni bocca che nutro/ Ogni raggio di sole che trattengo negli occhi/ Raggiungono la mia strada/ Per disperdere i fortilizi degli egoismi e della divisione/ Per rompere i patiboli dell'umanità/ Per sconfiggere le logiche e i tempi della paura./ Un uomo è veramente uomo/ Solo se accetta in tutti i momenti, le situazioni della vita/ Con coraggio, con perseveranza, con gioia/ Di ricominciare la pace». Testimonial della marcia è, quest'anno, don Albino Bizzotto, fondatore e presidente dell'associazione nazionale "Beati i Costruttori di Pace" nata nel 1985 e che ha sede a Padova. Al suo attivo molte iniziative in favore di solidarietà, giustizia, ambiente. Vi si annoverano "Action for Peace" e "Anch'io a Kisangani", forme di interposizione non violenta realizzate con la guerra in corso; e poi, ancora, animazione per i bambini di Bosnia e Kosovo e missioni di monitoraggio sull'applicazione dei diritti umani in collaborazione con le maggiori organizzazioni internazionali. In Italia don Bizzotto si è tra l'altro segnalato nel 2002 per aver aderito al "digiuno preventivo" per una legge finanziaria di pace. Provocatoria l'organizzazione a Brescia di Expa ossia di una «Fiera della Pace» proprio nei giorni di Exa la più importante esposizione italiana di armi leggere. Appuntamento a Caserta domenica; concentramento in piazza Ferrovia alle 15. La marcia è patrocinata da Comune, Provincia e Regione Campania.

 
P.s: Info pubblicate sulle News di Google mondiale
e ospitate sul sito:www.agnesemusica.splinder.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl