DIAVOLO: NON SOLO GRANDE MUSICA!

Allegati

13/feb/2005 23.40.57 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 
 
 
ASTI- Piazza San Martino, 4 (ex chiesa di San Michele) - INFO +39 0141.355.699 
 
www.diavolorosso.it
  
 

 

Martedì 15 San Faustino

 

Il vero patrono degli innamorati.

 

 

Mercoledì 16 I luoghi sentimentali di Davide Lajolo mostra di Giulio Morra

 

Inaugurazione ore 18 con presentazione di Quadrati di fatica poesie inedite dello scrittore vinchiese pubblicate dall'associazione Davide Lajolo, lettura di alcuni brani, degustazione dei vini di Vinchio e di prodotti tipici della pro-loco di Vinchio .

 

 

Giovedì 17 Scraps Orchestra

 

Nasce nel 1992 come trio intorno all’idea apparentemente elementare di vestire di suono le canzoni di Stefano Boccafoglia. L’impresa si rivela stimolante e l’orchestra cresce fino a divenire un sestetto. Cinque anni di scambi di idee e concerti portano alla pubblicazione di “Naviga l’ego” (1997) e ai primi corroboranti riconoscimenti, tra i quali la vittoria al Premio Città di Recanati per la canzone d’autore con il brano Autovelox (cose che capitano). A premiare Scraps Orchestra è una giuria comprendente tra gli altri Fernanda Pivano, Alda Merini, Mauro Pagani e Gianmaria Testa.

Il secondo disco, “Organi in movimento” (2000), contiene Rosso di sera, canzone che sarà selezionata dalla redazione della trasmissione radiofonica Caterpillar di RAI Radio 2 ed entrerà a far parte dell’annuale compilation discografica del programma. Sempre sull’onda dell’interesse suscitato da Organi in movimento, l’Orchestra viene invitata all’edizione 2000 del prestigioso Premio Tenco di Sanremo.

Stefano Boccafoglia

Pianista e cantante, nasce artisticamente nei jazz/blues club del nord Italia, appassionato sostenitore e apprezzato riproduttore della musica afroamericana, non disdegnando le sonorità della canzone tradizionale italiana. Ben presto viene a contatto con le realtà del panorama bluesistico, e non solo, nazionale ed internazionale, spaziando vocalmente e musicalmente dal blues, al jazz, al gospel. Frequenti sono i contatti con apprezzati artisti del settore: da Louisiana Red a Willie Little Littlefield, da Mauro Negri, Simone Guiducci a Beppe Castellani. Negli anni scorsi, quale coronamento di un tragitto all’interno di questa espressione musicale, la sua partecipazione a blues festival importanti quali Lugano, Nave, Rovigo. Volendo approfondire un discorso personale sul linguaggio e la lingua italiana in musica, fonda, insieme a Giorgio Signoretti, la Scraps Orchestra, un sestetto con il quale intraprende un cammino di sperimentazione artistica che lo porta in breve tempo a frequentare palchi prestigiosi come Recanati, dove vince, nel 1998, l’omonimo premio e San Remo dove è ospite, insieme all’Orchestra, del rinomato Premio Tenco.
Ha al suo attivo diverse partecipazioni in dischi jazz e blues e 3 cd con la Scraps Orchestra, l’ultimo dei quali si avvale anche della collaborazione di Lella Costa, Alda Merini e Dario Fo.

IL DIAVOLO DI MEZZOGIORNO è il terzo lavoro della SCRAPS ORCHESTRA, con contributi di Lella Costa, Alda Merini, Dario Fo. Presentato in anteprima al festival della Letteratura di Mantova, edito da «I CD del Manifesto».

 

 

Venerdì 18 Hastesan Jazz Group

 

Pino Gaetano al pianoforte, Gigi Bona alla batteria, Pino Castagnaro al contrabbasso alla voce   Alessia Porani .

 

 

Domenica 20 Coscia/Trovesi

 

Gianni Coscia ha iniziato al jazz niente po' po' di meno che il concittadino Umberto Eco, che ha seguito in fisarmonicista fin dalle sue prime esibizioni in giro per Alessandria. Il professore lo spiega nelle note di copertina, che descrivono l'incontro tra Coscia e il bergamasco Trovesi. I due avevano già dato vita ad una fruttuosa collaborazione nel 1995 con "Radici", che ha avuto esiti inaspettati. E proprio una ricerca delle radici, o meglio un viaggio a ritroso nel passato prossimo musicale italiano (ma non solo), viene intrapresa con questo "In cerca di cibo". Si potrebbe chiamare jazz (etichetta sempre valida in caso di forti commistioni), ma Eco ci viene incontro con la sua proverbiale eloquenza: "siamo di fronte a una nuova trasversalità dove cadono le distinzione di genere, con un'attenzione veramente nuova al folklore italiano". E ancora: un lavoro "che rende popolare la musica colta e colta la musica popolare." Così il compositore milanese Fiorenzo Carpi (noto per le sue collaborazioni con il Piccolo Teatro) diventa autore di standards (suoi i vari frammenti tratti dalla colonna sonora del film "Le Avventure di Pinocchio" di Comencini), allo stesso modo il Louis Bachalov de "Il postino" e, naturalmente John Lewis di "Django". Accanto alla musica d'autore anche brani da repertori popolari come il tango "El Choclo" e la "Celebre mazurka alterata" (la migliavacca, acclamato brano virtuosistico, noto non solo ai frequentatori delle balere di liscio, che qui viene riscritto con stridori armonici da spavento). Gianluigi Trovesi con i suoi clarinetti e Gianni Coscia con la sua fisarmonica spaziano attraverso molti linguaggi musicali e la loro musica è filtrata dalla nostalgia e dalla memoria così come dalla saggia esperienza del mondo acquisita lungo il cammino. A volte è profondamente sentimentale, a volte gioiosamente ironica. Il potere comunicativo del duo è particolarmente evidente durante i loro concerti dove hanno sul pubblico un forte impatto emotivo con la loro musica fluida, geniale e vigorosa. Ingressi 10 euro, 8 euro soci.

 

 

Venerdì 24 Gerardo Balestrieri e Les Travailleurs de la Nuit

 

Mercoledì 9 marzo Petra Magoni e Ferruccio Spinetti

 


  


Queste segnalazioni vengono inviate a scopo informativo, per la Vs attività giornalistica e non sono oggetto nè di "spamming" nè di disturbo e, nel rispetto della legge 675/96, il trattamento dei  vostri dati, provenienti da elenchi o servizi di pubblico dominio, avviene solo all'interno del nostro ufficio. Per modifiche, aggiornamenti, esclusioni scrivere all'indirizzo sopra indicato  
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl