PREMIO AMNESTY AI MODENA CITY RAMBLERS

PREMIO AMNESTY AI MODENA CITY RAMBLERS

Allegati

03/apr/2005 01.56.56 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                                                          
 
PREMIO AMNESTY ITALIA 2005
VINCE “EBANO” DEI MODENA CITY RAMBLERS
 
 
 
La 3ª edizione del PREMIO AMNESTY ITALIA è stata vinta dalla canzone “Ebano” dei Modena City Ramblers . Il prestigioso premio indetto dalla Sezione Italiana di Amnesty International e Voci per la Libertà viene assegnato al brano che ha meglio saputo affrontare il tema dei diritti umani. A vincere le due edizioni precedenti erano stati  “Il mio nemico” di Daniele Silvestri (2003) e “Pane e coraggio” di Ivano Fossati (2004).
 
La giuria, composta da critici musicali, rappresentanti di Amnesty International e di Voci per la Libertà, ha premiato “Ebano” (tratto dall’album “¡Viva la vida, muera la muerte!” - 2004) per il testo altamente suggestivo e l’intensa melodia, e soprattutto per il tema strettamente legato alla campagna di Amnesty International “Mai più violenza sulle donne”.
La canzone racconta, infatti, la vicenda di una ragazza africana emigrata in Italia, come molte altre, per cercare fortuna ma costretta infine a prostituirsi.
E Perla Nera, la protagonista di “Ebano”, chiede che ognuno si ricordi della sua storia perché “... lungo il viale verso la sera, ai miei sogni non chiedo più nulla”.
 
“Siamo molto contenti di questo premio - ha dichiarato Cisco dei Modena City Ramblers - le sensazioni che si provano in questi casi sono quelle di non sentirsi soli ed è la conferma che la strada dal nostro gruppo scelta 13 anni fa è quella giusta. Riconoscimenti come il Premio Amnesty ci danno ancor più forza e motivazione per proseguire il nostro percorso”.
 
“Ancora una volta la musica riesce a trasmettere un messaggio forte di denuncia sui temi dei diritti umani - ha dichiarato Marco Bertotto, presidente della Sezione Italiana di Amnesty International - La canzone dei Modena City Ramblers racconta la sofferenza quotidiana di migliaia di donne straniere nel nostro paese. Sono le nostre madri, sorelle, figlie: hanno subito violenza, non hanno più diritti. Forse la musica riuscirà a restituire loro un po’ di giustizia e speranza per il futuro”.
 
I Modena City Ramblers riceveranno il premio durante il concorso “Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty” che si terrà dal 21 al 25 luglio a Villadose (RO).
 
 
 
 
 
Per ulteriori informazioni, approfondimenti:
 
Amnesty International - Ufficio stampa
Tel. 06/4490224 - 348/6974361
 
Ass. culturale Voci per la Libertà
Tel. 0425/405562 info@vociperlaliberta.it
Dir. artistico: Michele Lionello - 339/6322874
 
Ufficio Stampa :::Ofelia Music:::
www.ofeliamusic.it
Tirza Bonifazi - 333/3245868
e-mail:
t.bonifazi@ofeliamusic.it
Natasya Martelli - 338/4929169
e-mail:
n.martelli@ofeliamusic.it


Queste segnalazioni vengono inviate a scopo informativo, per la Vs attività giornalistica e non sono oggetto nè di "spamming" nè di disturbo e, nel rispetto della legge 675/96, il trattamento dei  vostri dati, provenienti da elenchi o servizi di pubblico dominio, avviene solo all'interno del nostro ufficio. Per modifiche, aggiornamenti, esclusioni scrivere all'indirizzo sopra indicato.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl