AUDIOCOOP-MEI, IL FUTURO DELLA DISCOGRAFIA INDIPENDENTE!

Allegati

03/mag/2005 20.58.00 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 

 

AUDIOCOOP E MEI-FEST

 

 L'INCONTRO AL DISMA MUSIC SHOW DI RIMINI DI SABATO 24 APRILE 2005

 

 Di fronte ad una cinquantina di operatori, si è aperto l'incontro legato alle attività in corso di AudioCoop, ai suoi Gruppi Tematici, all'ufficializzazione provvisoria per il 2005 dei Punti AudioCoop e Mei Fest nelle diverse regioni d'Italia, alla nomina dei referenti regionali di AudioCoop e altri ruoli, oltre alla segnalazione ad ogni referente regionale di lavorare per un'assemblea regionale entro il periodo estivo, con il punto della situazione in ogni regione, cogliendo l'occasione per incontrare anche tutti i punti AudioCoop, indicando inoltre al Mei Festi di organizzare entro il periodo estivo un'Assemblea Nazionale con tutti gli Associati e gli Aderenti e i Punti Mei Fest da coordianre anche in termini operativi.

L'incontro è stato condotto da Giordano Sangiorgi per AudioCoop e da Leonardo Rebonato per il Mei Fest.

 

1) Diritti connessi e varie. Prima di tutto si segnala che sta partendo una straordinaria convenzione che rappresenta per tutti un altro grande successo di AudioCoop: lo sconto del 15% di Siae su ogni festival per emergenti a ingresso gratuito che si svolge in Italia. Un grande risultato che ci porta subito ad attivarci per concretizzarlo. Abbiamo ricevuto veramente un sacco di compllimenti per questa operazione. Si segnala l'intenzione di attivare un incontro con la Siae per i primi di maggio per verificare una quota maggiore a favore degli indipendenti associati ad AudioCoop nella ripartizione dei diritti connessi. Tale incontro ci sarà il 4 maggio. Si chiederà ufficialmente un incontro ad Scf per la verifica dei diritti connessi anche con loro entro la fine di maggio. Inoltre entro la fine di maggio ci sarà un incontro con l'Imaie per chiedere un sostegno alla crescita e allo sviluppo della nuova scena musicale. Infine, AudioCoop segnala che attiverà una sua "battaglia" viste le tante proteste pervenute relative all'utlizzo indiscriminato delle suoneri monofoniche e polifoniche che danneggiano la creatività orginale dell'artista, permettano grandi introiti alle società telefoniche e praticamente nessuna tutela e introiti di scarsa rilevanza rispetto al valore

complessivo del fatturato di tale attività sia agli artisti che agli editori che ai  produttori discografici. Riteniamo che il perdurare di tale situazione non sia piu' accettabile.

 

2) Sono andate molto bene le attività a favore di una Legge sulla Musica regionale. Da soli, siamo stati capaci di riportare al centro del dibattito in molte regioni tale fondamentale questione. Piemonte, Marche,  Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Veneto e altri sono state le regioni che piu' hanno recepito tale occasione costruita in pochissimo tempo. Si invita chi è partito a proseguire. Si invitano tutti gli altri Referenti Regionali ad attivarsi in tal senso perchè troveranno grande attenzione e "porte aperte" sia dal punto di vista dell'aggregazione intorno alle  AudioCoop Regionali, che hanno bisogno di sempre maggiori collaboratori, sia dal punto di vsta dell'attenzione delle istituzioni che dal punto di vista mediatico. Entro il periodo estivo invitamo tutti i referenti regionali a svolgere tale tipo di azione legandola anche ad un'assemblea regionale che invitiamo sempre a fare entro e non oltre il periodo estivo. Per i Referenti Regionali va aggiunto che entrano: Francesco Casoli, referente regionale Lombardia, e Associazione Il Pentagramma che diventa referente regionale del Molise. Inoltre Annibale Bartolozzi, di Upr Folk Rock, terrà i rapporti, per conto della Presidenza,con i grandi festival che chiedono di rapportarsi con AudioCoop.

 

3) AudioCoop parteciperà con il suo responsabile rapporti con l'estero alla prossima riunione di Impala, coordinamento di indies europee e sta lavorando ad attività legate a Budapest e alla Cina. E' necessario allargare il proprio orizzonte all'estero.

 

4) Hanno un eccellente successo i festival ai quali AudioCoop fornisce il suo supporto. Sicuramente dopo questo primo anno di esperienze importanti sarà necessaria una valutazione per valorizzare i punti di eccellenza rodati a fare da nodo di tali importanti rassegne.

 

5) Il 4 maggio AudioCoop incontrerà il Ministro per le Innovazione Tecnologiche Stanca sulla questione antipirateria legata al "Patto di Sanremo". Tale Patto da noi non è stato sottoscritto. Portermo al Governo una nostra semplice riflessione: no a leggi e norme solo punitive, ma investimento di risorse per campagne pubblicitarie e di informazione a favore della musica italiana (come avviene per i libro e per il cinema) e reperimento risorse per educazione alla nuova distribuzione musicale nelle scuole (internet per il downloading legale etc). La semplice repressione, giusta nei confronti dei centri criminali della pirateria, ma soprattutto contro i singoli rischia di allontanare ancora di piu' le giovani generazioni dalla musica.

 

6) Proseguono le attività di accordo di AudioCoop con la nuova distribuzione (Od2, già realizzato, mentre si sta lavorando ad un progetto con Tim che è in dirittura finale). In questo caso responsabile dei rapporti è Luca Stante che segue i new media per AudioCoop.

Inoltre si proseguono a cercare strade relative alla distribuzione classica. In tal senso c'è stato un incontro con Poste e Telegrafi per una distribuzione di cd nei loro Pt Shop e per una convenzione per le spedizioni. Inoltre, is attendo sempre risposte da Coop e altri centri di distribuzione.

 

7) Infine, abbiamo  rivolto un appello ad Afi e Fimi per fare azioni comuni a favore della musica (promozione insieme all'estero, la legge sulla musica, un programma televisivo sulla musica italiana legato anche agli emergenti, la festa della musica insieme, etc.). Stiamo aspettando dei riscontri. Inoltre, abbiamo chiesto un incontro a Mario Limongelli, coordinatore indipendenti in Fimi e attuale VicePresidente Fimi.

 

8) E'stata segnalata l'urgenza di un incontro nazionale del Mei Fest con tutti gli associati simpatizzanti aderenti e nuovi punti Mei Fest entro la fine del periodo estivo.

 

9) I Gruppi Tematici di Lavoro sono stati impegnati a produrre un loro documento in occasione del Mei 2005 in occasione dell'Assemblea Nazionale di AudioCoop. Naturalmente chi realizzasse alcuni documenti prima non potrà che portarli alla visione del Comitato di Presidenza e alla condivisione con tutti gli Associati, magari organizzando un incontro apposito su una specifica questione.

 

10) Si conclude dandosi appuntamento per una prossima iniziativa AudioCoop in occasione della Festa della Musica del 21 giugno e con l'invito sottolineato  con vigore a tutti i referenti regionali di attivare entro la fine di luglio un'Assemblea Regionale che permetta l'incontro in ogni singola regione di tutti gli operatori interessati ad AudioCoop di quella regione e dei nuovi interessati diventati provvisoriamente Punti AudioCoop. Si conferma con questa indicazione la regionalizzazione e la territorializzazione di AudioCoop che ha - tra i tanti suoi punti di forza - anche questo tipo di "marcia in piu'". In questo caso si tratta di un vero e proprio e forte radicamento che va sempre proseguito in modo da poter sempre mantenere uno stretto contatto e rapporto con la base. Tra le iniziative straordinarie che AudioCoop sta realizzando si segnala:

un corso di formazione a Bologna con BoSound e un corso di scrittura creativa a Faenza. Inoltre è previsto un incontro sui nuovi modelli di distribuzione della musica come Creative Commons ed altri similari.

 

Infine, tra le tante comunicazioni pervenute va sicuramente segnalata quella del Presidente Onorario Stefano Senardi che conferma il suo impegno per AudioCoop e sta lavorando per noi a rapporti con Fandango, già avviati, e poi con numerosi e importanti festival del nostro paese.

 

Si segnala infine che durante l'incontro sono stati premiati Pinomarino, Premio per L'Artista che non C'era, realizzato da L'Isola che non C'era e Mei 2004, e gli Equ, quale espressione romagnola di qualità in ambito pop, e che lo stand di AudioCoop ha incontrato centinaia e centinaia di nuovi e giovani operatori interessati alle attività della nostra associaiozne, alle nostre conquiste e al Mei. Sono il futuro dlela nostra associazione.

 


 

AUDIOCOOP LANCIA IL "CONSORZIO DI ASSOCIAZIONI"
 
 IL FUTURO DELLA DISCOGRAFIA INDIPENDENTE
 
AudioCoop, la terza associazione di discografici in Italia, guarda con attenzione ai rinnovamenti che si sono profilati e si stanno profilando nel mondo delle associazioni della discografia. AudioCoop desidera segnalare, a nome di tutti i suoi associati, che è aperta ad aprire un tavolo di confronto con tutte le realtà discografiche indipendenti operanti nel nostro paese affinchè si possa arrivare, per il bene della crescita e dello sviluppo della musica italiana, ad un soggetto unico capace di rappresentare con forza tutto il vivace e articolato mondo discografico indipendente italiano. A tale proposito, vediamo anche con grande favore nell'immediato, l'allestimento di un tavolo permanente di confronto tra le diverse realtà che trovi obiettivi comuni da realizzare insieme agli Organismi Istituzionali della musica, secondo la prospettiva di un "consorzio di associazioni".
Solo attivando questo percorso virtuoso, rafforzando l'unione e gli intenti comuni, riteniamo, si puo' lavorare al servizio della crescita e dello sviluppo, nel segno della ricerca, della formazione e dell'innovazione, della musica nel nostro paese.
Il prossimo Mei 2005, che siterrà il 26 e 27 novembre prossimi a Faenza con un'anticipazione nella giornata del 25 novembre, si mette già a disposizione di tutte queste realtà e di tutti i suoi associati per essere un ulteriore momento importante di promozione di tutto il settore della discografia indipendente.
 

 
PREMIO INTERNAZIONALE "DEMETRIO STRATOS" PER LA SPERIMENTAZIONE MUSICALE

 

Regolamento generale

 

1. Il Premio è assegnato annualmente da una giuria internazionale composta dai membri del comitato promotore e dai rappresentanti della Associazioni e degli Enti che, di anno in anno, partecipano all’organizzazione del premio. L’edizione 2005 è organizzata in collaborazione con il MEI di Faenza.

 

2. La giuria è in carica un anno ed è presieduta dalla D.ssa Daniela Ronconi Demetriou.

 

3. Il premio è diviso in due sezioni:

 

a. la prima sezione prevede un riconoscimento alla carriera per musicisti attivi nel campo della sperimentazione musicale, che viene assegnato con insindacabile giudizio dalla giuria;

b. la seconda sezione è riservata a nuovi progetti di musica sperimentale; non sono previsti limiti di età per i partecipanti.

 

Il tema dell’edizione 2005 è “Vocalità e ricerca”.

La giuria assegna il premio verificata la congruenza del progetto con il tema assegnato, secondo il proprio insindacabile giudizio.

 

4. Termine ultimo di presentazione dei progetti è il 31.07.05; farà fede il timbro postale.

 

Il plico dovrà pervenire presso la sede di Auditorium Edizioni in via Paullo 14 - 20135 Milano (Italia) Tassa di iscrizione: 25 euro pagabili con vaglia postale intestato a Fondazione Musica Musicisti & Tecnologie, via Gorizia 1 - 20097 San Donato Milanese (Italia).

I materiali pervenuti non saranno restituiti.

 

5. La comunicazione della giuria in merito all’assegnazione dei premi avverrà il 30 settembre 2005.

 

6. Premiazione dei vincitori e presentazione dell’edizione successiva avverranno nell’autunno 2005 in occasione dell’annuale edizione del MEI di Faenza.

 

Composizione del Comitato Promotore: Daniela Ronconi Demetriou (presidente)

 Patrizio Fariselli (membro del gruppo Area), Claudio Chianura (Auditorium Edizioni), Walter Prati (Fondazione MM&T), Gerd Rische (Akademie der Kunste di Berlino).

 

Natura del premio per la seconda sezione (nuovi progetti): supporto tecnico e logistico per la realizzazione del progetto presentato presso lo studio di musica elettronica dell’Akademie der Kunste di Berlino oppure presso lo studio della Fondazione MM&T di Milano.

 

Segreteria del Premio a cura di Fondazione MM&T e Auditorium Edizioni.

Modalità di partecipazione alla seconda sezione:

 

I partecipanti dovranno presentare:

 

1- un progetto descritto attraverso testi o partitura musicale, esempi sonori o altro materiale multimediale adeguato.

 

2 - un breve curriculum artistico.

 

3 - un esempio di produzione realizzata (CD, DVD, VHS, MiniDV).

 

La partecipazione alla selezione implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento. Per ogni controversia è competente il foro di Milano. Ulteriori informazioni possono essere richieste all’indirizzo: contact@auditoriumedizioni.it

il presente regolamento è disponibile anche all’indirizzo web:

 http://www.mmt.it

 


 

 

Ass. Nazionale AudioCoop- MEI

VIA Della Valle, 71 Faenza

Tel. 0546/24647

E-mail: info@audiocoop.it

Sito: www.audiocoop.it

 

 

UFFICIO STAMPA AUDICOOP NAZIONALE

L'altoparlante www.laltoparlante.it

 



Queste segnalazioni vengono inviate a scopo informativo, per la Vs attività giornalistica e non sono oggetto nè di "spamming" nè di disturbo e, nel rispetto della legge 675/96, il trattamento dei vostri dati, provenienti da elenchi o servizi di pubblico dominio, avviene solo all'interno del nostro ufficio. Per modifiche, aggiornamenti, esclusioni scrivere all'indirizzo sopra indicato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl