MOSTRA DEL DISCO A TORINO

Allegati

08/giu/2005 17.32.58 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 
 
presenta
 

FIERA DEL DISCO, DEL CD e del DVD USATO E DA COLLEZIONE

 

T O R I N O

C\O MERCATO COPERTO, PIAZZA MADAMA CRISTINA

ORARIO CONTINUATO 10,00\19,00

 

Organizzata dall’Associazione Culturale Kolosseo, domenica 12 giugno, si rinnova a Torino il tradizionale appuntamento con la “Fiera del disco, del cd e del dvd usato e da collezione”. La manifestazione, ad ingresso libero, si svolgerà c\o il Mercato coperto di piazza Madama Cristina, sarà aperta al pubblico dalle ore 10,00 alle ore 19,00 (orario continuato) e vedrà la partecipazione di circa 90 espositori.

La fiera sarà meta ambita di semplici appassionati e di veri collezionisti in cerca di novità; sarà possibile trovarvi dischi e CD in ogni formato, d’ogni genere musicale: dalla musica italiana al rock, passando attraverso punk, funky e jazz. In pratica, la musica dalla “a” alla “z”; una vastità di materiale in grado di spiegare il costante successo della manifestazione. Chiunque potrà esporre, scambiare, acquistare, vendere o semplicemente farsi valutare dischi, cd e materiale musicale di vario genere. Le rarità sono sempre molto ricercate anche se per spuntare buone valutazioni è necessario che il disco sia in buone condizioni, anzi in perfetto stato di conservazione. Il prezzo ovviamente aumenta se le richieste di mercato sono considerevoli oppure se si tratta di un cantante o un gruppo, ancora agli esordi, poi diventato famoso. In definitiva il valore di un disco cambia in base a moltissimi fattori: il contesto discografico, la tiratura di stampa, lo stato di conservazione, l’importanza di un artista ed anche quanto il singolo artista sia collezionato (più è collezionato più tutto è conteso). Un ipotetico borsino di 45 giri rari potrebbe essere suddiviso in questo modo:

disco raro, quotazione dai 50 ai 100 euro circa;

disco molto raro, quotazione dai 100 ai 300 euro circa

disco introvabile, quotazione dai 300 ai 900 euro circa

disco impossibile, quotazione dai 900 euro circa in su.

In esposizione si potranno trovare rari vinili italiani come il primo LP di Little Tony e un suo inedito precedente ed ancora Beatles, Elvis Presley (sempre presenti ed apprezzati), Beat italiano, progressive e molto altro. Da non sottovalutare anche la melodica concertistica magari in rari 45 giri da ascoltare nei Juke Box, tornati oggi di gran moda. La vastità di materiale presente è confermata dalle curiosità che si incontrano nelle mostre: dall’attrice Ann Maigret a Liza Minelli prima di Cabaret, dalle sigle televisive di “Arriva Dorellik”, con Jonny Dorelli e di “Il segno del comando”, uno sceneggiato a puntate del 1970. Persino una sorprendente Lina Wertmuller che canta la sigla di un programma radiofonico, dal titolo “Un film alla radio”; ma anche le sigle dei cartoni animati: da Cristina D’Avena a Scaramacai della fine anni ’50.

Nel corso della fiera sarà possibile trovare anche videocassette di gruppi, dvd, magliette, manifesti, fanzine e gadgets di diverso tipo, tutti inerenti al mondo musicale.

 

  


Queste segnalazioni vengono inviate a scopo informativo, per la Vs attività giornalistica e non sono oggetto nè di "spamming" nè di disturbo e, nel rispetto della legge 675/96, il trattamento dei  vostri dati, provenienti da elenchi o servizi di pubblico dominio, avviene solo all'interno del nostro ufficio. Per modifiche, aggiornamenti, esclusioni scrivere all'indirizzo sopra indicato                                                       
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl