COMUNICATO STAMPA: APERAUDIO al Teatro Hops: "Tommy" raccontato da Riccardo Storti (CSPI)

COMUNICATO STAMPA: APERAUDIO al Teatro Hops: "Tommy" raccontato da Riccardo Storti (CSPI) COMUNICATO STAMPA 14 dicembre 2010 Teatro Hops Piazzatta Cambiaso 1 ore 19 per gli APERAUDIO del Teatro Hops "Progressioni Musicali" The Who - TOMMY (1969) Spazio d'ascolto del Centro Studi per il Progressive Italiano di Genova Conduce Riccardo Storti(coordinatore del CSPI) INGRESSO LIBERO Ogni mese, un ascolto guidato, ripercorrendo i sentieri discografici che hanno formato un'idea alternativa di rock, attraverso contaminazioni di genere, tra curiosit e interferenze creative nei vari campi dell'arte.

13/dic/2010 12.05.53 Centro Studi per il Progressive Italiano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



COMUNICATO STAMPA


14 dicembre 2010
Teatro Hops
Piazzatta Cambiaso 1
ore 19
per gli APERAUDIO del Teatro Hops
“Progressioni Musicali”
The Who - TOMMY (1969)
Spazio d’ascolto del Centro Studi per il Progressive Italiano di Genova
Conduce Riccardo Storti(coordinatore del CSPI)
INGRESSO LIBERO


Ogni mese, un ascolto guidato, ripercorrendo i sentieri discografici che hanno formato un’idea alternativa di rock, attraverso contaminazioni di genere, tra curiosit e interferenze creative nei vari campi dell’arte. Il tutto ai bordi di un rilassato “aperitivo” sonoro.
Si parte dalla pietra miliare che ha sancito la svolta definitiva di un rock ormai alieno dal puro intrattenimento: quel Sergeant Pepper beatlesiano che ha mutato ogni direzione e prospettiva. Da l in poi, nulla sar come prima…E lo capiranno bene gli Who che, tra una chitarra sfasciata sul palco e pulsioni psichedeliche, porteranno a supremo compimento un concetto di musical pensato per il rock (Tommy).
Contemporaneamente, parecchie di queste imbeccate – fuse a presupposti “classici” e jazz – consentono a Robert Fripp ed i suoi King Crimson di dare alle stampe il rivoluzionario In The Court of the Crimson King, vero e proprio apripista consapevole di un rock “nuovo”, di fatto progressivo.
A questo punto la lente si allarga e diventa timone, consentendo all’ascoltatore di vivere un itinerario temporale e spaziale negli anni Settanta, dalla Gran Bretagna all’Italia, per sbarcare sul molo genovese di una scuola “prog” accreditata in tutta Europa, grazie all’opera dei New Trolls, Delirium, Nuova Idea, Latte Miele, Garybaldi e altri ancora (oggi).


Per informazioni:
www.hopsgenova.it
Tel 010 2511934
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl