ESTRAGON: WHITE STRIPES, REGGAE&SKA

Allegati

16/ott/2005 04.17.42 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
                                

 
 
Bologna  Via Calzoni 6/h  info 051.365825   www.estragon.it
 

Giovedì 20 ottobre GRAMIGNA SOUND SYSTEM

GRAMIGNA PRODUCTION nasce a Roma all'inizio del 2000. Amanti del reggae e del rap già dalla metà degli anni ottanta, siamo sempre stati attenti all'evolversi e allo sviluppo di questi nuovi gusti musicali sulla scena italiana. Abbiamo visto nascere intorno a noi, in questi pochi anni, molti gruppi musicali, delle piccolissime realtà, che sono con grande piacere nostro, diventate delle certezze della musica italiana, musica di qualità che vorremmo sentire ogni giorno diffusa su tutte le stazioni Radio della nostra penisola. Sfruttando le nostre capacità, ma soprattutto coinvolgendo in questo progetto le molteplici realtà, amicizie e conoscenze, con gente dalle enormi potenzialità capace e desiderosa di fare emergere la propria musica e il proprio suono, abbiamo deciso di fare ciò che più ci piaceva: la MUSICA,è nata così GRAMIGNA PRODUCTION. L'idea di un'etichetta discografica nasce con l'esigenza di promuovere sonorità vicine ai ritmi reggae, all'hip-hop, al ragga ed al funk, puntando tutto su giovani artisti emergenti ancora non molto conosciuti a livello nazionale. Ci piacerebbe far emergere nella realtà musicale italiana, sviluppando un progetto a lungo termine, degli artisti che puntino sulla qualità della musica e sui contenuti,  attenti ad un vissuto che ci appartiene. Dopo la bella esperienza della pubblicazione, nell'estate del 2000 dell'EP della Funky Cabaret MUSICA MAESTRO, la storia continua...Grazie al sodalizio artistico con il DEKA (Marco De Carolis), nasce l'idea di sistemare lo studio in una struttura stabile negli ex-lanifici Lanciani (via Pietralata), con l'aiuto di Rinaldo e la sua disponibilità  nel farci utilizzare uno spazio per lo studio. tutto ciò ci permette di aumentare professionalità e costanza in studio, che ci porteranno all'ideazione e realizzazione di altre produzioni.
ingresso 6 euro

 

Venerdì 21 ottobre WHITE STRIPES al Paladozza

 Jack "Il Bianco" non riesce proprio a stare fermo. Insieme a sua sorella/ex-moglie (non è, poi, così importante) Meg, ha riportato a Detroit lo spirito minimalista e selvaggio di gruppi come Stooges e MC5. Con una semplice e basilare chitarra, una batteria e due microfoni, i White Stripes hanno ritrovato il vecchio, primordiale, irruente spirito del blues suonato a tutto volume. Dai riff hendrixiani di "White Stripes" (1999) al roots/hard-rock di "White Blood Cells" (2001), fino al botto commerciale di "Elephant" (2003), il duo americano compie un percorso musicale che lo avvicina sempre di più a uno stralunato e martellante incrocio tra Led Zeppelin e John Spencer Blues Explosion. ingresso 25 euro

h.24.00 all'Officina...
WHITE STRIPES AFTERSHOW
from London DANY DARKO
SCANDELLA D.J.
CRISTOPHER D.J.

Sabato 22 ottobre MAD ABOUT YOU

concerto benefit per Laurel Aitken con

Banda Bassotti

 La BANDA BASSOTTI nasce nel 1981 nei cantieri delle periferie romane, quando un gruppo di compagni inizia ad organizzare iniziative di solidarietà con la lotta del popolo nicaraguense, di quello salvadoregno, della Palestina, dei Paesi Baschi. Questo gruppo di amici appoggia il Frente Sandinista Liberacion Nacional con iniziative di solidarietà e con la costruzione di alcune brigate di lavoro. Dal 1984 al 1987 insieme ad alcuni compagni della cooperativa edile XXV Aprile e di altri amici partecipano con brigate di lavoro di tre mesi, alla costruzione di alloggi per studenti, e poi alla costruzione di una scuola.
 Dal 1987 al 1989 il gruppo da' vita ad una rock-band che muove i primi passi nei spazi occupati e nelle manifestazioni di piazza. La BANDA insieme ad altri compagni romani mette in piedi il progetto GRIDALO FORTE NO AL FASCISMO! NO AL RAZZISMO! Un centro documentazione contro la discriminazione razziale e contro il fascismo. Dal 1990 al 1991, si prepara un festival antirazzista dallo stesso titolo, che si svolgerà il 3 e il 4 maggio 1991 a Roma. Partecipano gruppi antirazzisti provenienti da tutta Europa, dibattiti, video e concerti. 
 Da questo centro documentazione, attivo per due anni, nasce l'etichetta Gridalo Forte Records. Ed esattamente all'interno del centro documentazione nasce il progetto "Balla e Difendi", era il 1991. Insieme ad altri gruppi romani RED HOUSE, FILO DA TORCERE, AK 47, la BANDA BASSOTTI partecipa a Balla e Difendi. Un disco a cui partecipano i gruppi più attivi sul panorama della sinistra antagonista romana, prodotto dalla etichetta indipendente "GRIDALO FORTE RECORDS".  Al successo di questa prima iniziativa segue il primo CD della BANDA BASSOTTI "FIGLI DELLA STESSA RABBIA" prodotto nel 1992 sempre dalla stessa etichetta. Il disco riscuote un notevole successo di pubblico e critica, agendo da moltiplicatore degli impegni del gruppo: da una dimensione romana si passa velocemente ad una dimensione prima nazionale e quindi internazionale. Senza mai abbandonare le proprie radici, la BANDA BASSOTTI inizia a farsi conoscere e apprezzare in Spagna, e in particolare, nei Paesi Baschi, dove si esibisce in una serie di concerti insieme a gruppi della sinistra indipendentista.
Durante la registrazione del mini CD "BELLA CIAO" (registrato insieme ai GANG) nasce l'idea di suonare in Salvador a favore del FMLN. L'occasione per realizzare l'idea si presenta qualche mese dopo, nel marzo del 1994, con le prime elezioni politiche generali in Salvador dopo 11 anni di guerra civile.  La BANDA BASSOTTI, insieme ai NEGU GORRIAK, suona nella piazza centrale di San Salvador per la chiusura della campagna di fronte a 50.000 persone.Il bilancio finale del tour sara' di quattro concerti in meno di una settimana. 
    Nel giugno del 1995 la BANDA si trasferisce in Euskadi per 15 giorni, nello studio IZ in montagna, e con la "complicità" di Kaki Arkarazo (tecnico del suono nonchè chitarrista dei NEGU GORRIAK) registra "AVANZO DE CANTIERE" sempre prodotto dalla GRIDALO FORTE RECORDS. Nel CD collabora Fermin Muguruza nel brano tradizionale messicano Carabina 30-30 Questo CD esce anche in Euskadi e in tutta la Spagna edito dalla "GORA HERRIAK RECORDS" (filiale internazionale dell' etichetta basca Esan Ozenki).
   Il disco e' stato presentato con numerosi concerti, in Italia e in tutta la penisola Iberica: Bilbo, Madrid, Barcellona, Valencia, Santiago De Compostela, Saragozza, Gasteiz, Oiartzun. Nell'estate del 1995, nella Plaza del Gas a Bilbao, nella festa della città la BANDA suona , insieme ai NEGU GORRIAK, davanti a oltre 10.000 persone. Dopo poco la BANDA BASSOTTI partecipa alla manifestazione Hitz Egin, a favore della libertà d' espressione. Il mega concerto per la raccolta di fondi per il processo NEGU GORRIAK contro il generale della guardia civil Galindo. Il brano incriminato Ustalkerria. Si raccolgono 200.000.000 di lire per la difesa. Partecipano circa 12.000 persone, suonano 15 bands.
Tutti gruppi baschi, la solidarietà internazionale rappresentata dalla BANDA.
A meta' del 1996, un po' per le molte energie spese, un po' per le inevitabili difficoltà di portare avanti contemporaneamente il gruppo e il lavoro in cantiere, la BANDA decide di fermarsi. Nel Febbraio del 2001 i NEGU GORRIAK, anch'essi sciolti allo stesso tempo della BANDA BASSOTTI, decidono di mantenere la promessa di riunirsi per un concerto in occasione della chiusura della offensiva legale che il colonnello Galindo gli aveva scatenato contro a causa del brano Ustalkerria. I NEGU GORRIAK vincono il processo. Il "patto" prevedeva che anche la BANDA avrebbe dovuto riunirsi e suonare con la band basca. Si decide di ampliare l'organico del gruppo con i fiati; Sandokan al trombone ( cantante dei Ramiccia e trombone della band internazionale FERMIN MUGURUZA DUB MANIFEST e RADICI NEL CEMENTO), Stefano Cecchi alla tromba (tromba della band FERMIN MUGURUZA DUB MANIFEST e RADICI NEL CEMENTO). Si riarrangiano i pezzi e si parte per Bilbao. I concerti a febbraio 2001 nei paesi baschi dovevano essere due ma alla fine viste le molte prevendite, sono stati tre consecutivi a causa della enorme richiesta di biglietti (30.000).
Cogliendo questa opportunità la BANDA BASSOTTI organizza due concerti a Roma il 15 e il 17 marzo 2001. Il primo, a sostegno dei denunciati della manifestazione contro l'arrivo del nazista Haider a Roma si svolge in un locale di Roma, mentre il secondo presso il Centro Sociale "Villaggio Globale" di fronte a 9.000 persone. La risposta di fronte a questi concerti "occasionali" è stata la molla per ritrovare la voglia e le energie, così la BANDA ha iniziato a riorganizzare il proprio futuro come gruppo. Si è ricominciato a suonare le richieste sono molte in Italia e in tutta la penisola iberica. A maggio e' uscito, sempre su GRIDALO FORTE RECORDS un doppio CD live del concerto del 17 marzo 2001 dal titolo "Un Altro Giorno D'amore" registrato al Villaggio Globale e mixato nello studio Garate in Euskadi da Kaki Arkarazo. Anche il video dallo stesso titolo e' del concerto del 17 marzo. Ai concerti di Roma partecipa anche Fermin Muguruza, cantando La Linea del Frente e Zu Trapartu Arte. Due tra i brani più famosi della prima band di Fermin, i KORTATU.   
Da lì a poco si gira il video Clip di Carabina 30-30 A questo punto si aggiunge alla formazione anche Maurizio Gregori (sax dei RAMICCIA). Nell' estate del 2001 la BANDA BASSOTTI di nuovo in tour in Italia, Spagna e Paesi Baschi; fino a settembre dove suona all' Indipendent Day Festival in compagnia, tra gli altri, di MANU CHAO, AFRICA UNITE ecc...
 Non dimenticando mai la propria attitudine, ad ottobre la BANDA e la GRIDALO FORTE organizzano un concerto a Roma a sostegno e in memoria del partigiano Walter dall'Omo e della sua famiglia. Di seguito date in Italia e due tour in tutta lo stato spagnolo. A novembre del 2001, nel primo tour di 7 date la BANDA raccoglie circa 30.000 persone.
Nel secondo tour a dicembre 2001 di quattro date raccoglie circa 7.000 presenze. A Dicembre 2001 è uscita in Giappone per la TWO CHILDREN RECORDS una compilation della BANDA dal titolo "Poetry and Reality". A marzo del 2002 esce il nuovo album "L'Altra Faccia dell' Impero" registrato, mixato e masterizzato. www.bandabassotti.org
  
 
+

Fermin Muguruza Trio

+ 

Gli Arpioni

Gli Arpioni nascono 10 anni fa e quasi subito iniziano la loro attività live. Si esibiscono nelle situazioni più diverse, registrano 2 demotape e vengono fin da subito apprezzati dagli amanti dello ska. Di quel periodo resta la loro partecipazione alla compilation “ SKANDALO AL SOLE” (vox pop 1993), la prima compilation di ska italiano. Nel 1995 la formazione cambia e il nuovo nucleo, che vede tra l’altro l’arrivo di KINO alla voce, autoproduce il primo cd “ PAPALAGI”. Da quel momento l’attività live si intensifica e ben presto comincia il sodalizio con “GRIDALO FORTE RECORDS”, etichetta romana indipendente che nell’inverno 1998 produce “IN MEZZO AI GUAI”, secondo cd degli Arpioni e ristampa il cd“ PAPALAGI”, che ha visto da tempo esaurire le prime 1000 copie. Continuano i concerti in giro per l’Italia e per l’Europa, nasce il legame speciale con i Paesi Baschi che li porta ad incidere una versione italiana di “INSUMISION” del gruppo basco KOJON PRIETO y LOS HUAJOLOTES che porta la firma di tale ANTONIO DE LA CUESTA noto ai più come TONINO CAROTONE. Intanto continuano ad arrivare da ogni parte d’Europa e talvolta da oltreoceano, richieste di partecipazione a compilation, tanto che ad oggi gli Arpioni sono presenti in almeno una ventina di dischi. Nel mese di febbraio parte la tournè italiana con MR LAUREL AITKEN, figura fondamentale della musica Jamaicana, infaticabile vocalist di 74 anni noto come THE GODFATHER OF SKA, il primo artista dell’isola caraibica ad imprimere alla musica in levare un netto salto di qualità, entrando nelle classifiche inglesi degli anni ’60. Nell’estate 1999 registrano al Katarain estudio di Azkarate (Euskadi) il loro terzo lavoro “UN MONDO IN LEVARE”. Il cd, come già il precedente, è prodotto da KAKI ARKARAZO ex chitarrista dei NEGU GORRIAK, apprezzato produttore ed ingegnere del suono che ha lavorato con MANU CHAO, AMPARANOIA, FERMIN MUGURUZA, solo per citare alcuni nomi. Verranno raggiunti in studio da Tonino Carotone che avendo apprezzato la versione di “Insumusion” li vuole conoscere e gli regala la sua partecipazione nel disco con il pezzo “MONKEY- MAN IN MEXICO”. In quei giorni si consolida il sodalizio che dura tuttora. Tant’è che gli Arpioni saranno il primo gruppo a portare in Italia il brano “ME CAGO EN EL AMOR”, tormentone radiofonico dell’estate 2000 e lo accompagneranno come backing band nella tournè italiana, avendo così l’occasione di farsi conoscere ad un pubblico più vasto e di accumulare esperienze preziose. Da questa amicizia nasce la collaborazione tra Kino e Tonino che li porterà a scrivere a quattro mani il brano “LA FESTA DEL RACCOLTO”, simpaticamente antiproibizionista, presente nel cd “MONDO DIFFICILE”, l’album di Tonino. Se girando in Europa vi dovesse capitare di rovistare tra i dischi ska di qualche negozio, facilmente troverete un disco degli Arpioni; ultimamente poi è nato un “ponte” di collaborazione con il Giappone e con altri paesi extraeuropei ed anche qui ora è possibile trovare i loro dischi. Nel settembre 2001 esce il quarto disco degli Arpioni: “BUONA MISTA SOCIAL SKA”, raccolta di brani della tradizione musicale italiana. Il cd celebra i 10 anni di attività del gruppo e vede la partecipazione di ospiti e amici: TONINO CAROTONE da Pamplona canta “GUARDA CHE LUNA” e siamo certi che Fred Buscaglione, dal “Paradiso degli etilisti”, non possa che apprezzare; BEGONA BANG MATU’ da Madrid, già cantante dei Malarians, canta “FIGLIA UNICA”, rielaborazione del 1968 di Riccardo Del Turco di un brano brasiliano; PILUKA da Pamplona, corista di Tonino Carotone e di Amparanoia, canta “PAROLE PAROLE”, celebre brano di Mina duettato ai tempi con Alberto Lupo; DUPE, poliedrica vocalist italo-keniota, canta “CANZONE” di Don Backy. Dupe canta anche in una delle migliori super band rocksteady emergenti: i Jamaica Red Stripe. Le altre tracce, che di seguito presentiamo, sono cantate da KINO, il titolare del canto negli Arpioni. Suoi ispiratori sono Domenico Modugno, Claudio Villa, Nanni Svampa, Renato Rascel e Natalino Otto. “BUONA MISTA SOCIAL SKA!” è un lavoro di transizione che guarda indietro reinterpretando la tradizione in maniera affatto banale, fresca ed accattivante, è un album pieno di intuizioni che lascia presagire piacevoli sorprese future.  Dopo il disco è uscito il videoclip “MAMI” per la regia di CHIARA CREMASCHI, che già firmò la regia del videoclip “INSUMISION” del 1999.  Attualmente il gruppo sta lavorando alla stesura dei pezzi per il prossimo disco, che prevederà la partecipazione, anche questa volta, di numerosi ospiti/amici.

e altri ospiti a sorpresa...

 

ingresso 8 euro

from h.24.00 SCANDELLA D.J. CRISTOPHER D.J. guest D.J: ARTURO COMPAGNONI

 

DANCE...

Ogni Venerdì HELTER SKELTER
il meglio delle tendenze rock ed i classici di sempre con
D.J. SCANDELLA e
D.J. CHRISTOPHER

 Ogni Sabato FUJIKO NIGHT con
D.J. MINGO Il Sound di Cittàfujiko 103.1 fm


PROSSIMI APPUNTAMENTI
 
Mer 26 MELT BANANA

Gio 27 OZRIC TENTACLES

novembre

Mer 2 LOS CALZONES

Sab 5 PUNKREAS

Ven 11 DEICIDE

Mer 16 ARCHITECTURE IN HELSINKI

Ven 18 STEVE WYNN & THE MIRACLE3

Sab 19 GIULIANO PALMA & THE BLUEBEATERS


 
Queste segnalazioni vengono inviate a scopo informativo, per la Vs attività giornalistica e professionale e non
 sono oggetto nè di "spamming" nè di disturbo e,  nel rispetto della legge 675/96, il trattamento dei  vostri dati,
provenienti da elenchi o servizi di pubblico dominio, avviene solo all'interno del nostro ufficio.
Per modifiche, aggiornamenti, esclusioni scrivere all'indirizzo sopra indicato. 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl