L’Arena di Verona si veste di rock con il concerto dei Deep Purple

L'Arena di Verona si veste di rock con il concerto dei Deep Purple.

Persone Martina Celegato, Ian Paice, Airey, Steve Morse, Harvey Shields, Sheila Dimmock, Roger Glover, Tony Lander, Graham Dimmock, Ian Gillian
Luoghi Italia, Verona, Villafranca
Organizzazioni Prima Posizione srl
Argomenti musica

07/lug/2011 15.06.08 martinapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Oltre alla rinomata stagione lirica e alle numerose iniziative che d’estate animano l’anfiteatro veronese arriva anche il grande rock all’interno dell’Arena di Verona! Il 18 luglio alle 21 andranno in scena i britannici Deep Purple, storica band inglese, che proprio all’interno dell’Arena terrà il suo unico concerto dell’anno in Italia. Le ultime apparizioni della band in Italia risalgono al 2009 e al 2010 all’interno del Castello Scaligero di Villafranca, dove numerosissimi erano gli spettatori accorsi che sicuramente non mancheranno l’appuntamento d’eccezione tra i Concerti Verona. Un appuntamento unico, non solo per la location, ma per vedere uno spettacolo capace di riportare agli anni d’oro del rock e della commistione di vari stili in maniera naturale e coinvolgente, il tutto comodamente seduti durante la stagione Arena Verona concerti.

Nati alla fine del 1965 i Deep Purple sono universalmente noti per avere composto e portato al pubblico brani quali Smoke on the Water e Black Night, ma soprattutto per essere entrati nel guinness dei primati come band più rumorosa. Rappresentanti d’eccezione del genere heavy rock metal britannico i Deep Purple si sono affermati nella scena musicale internazionale animata da protagonisti d’eccezione come i Black Sabbath e i Led Zeppelin senza nulla avere da invidiare a questi due storici gruppi, anzi. I Deep Purple sono unanimemente considerati dalla critica musicale come la band più completa del periodo grazie alla loro commistione di vari stili tra i quali il blues, il rock’n roll, l’heavy metal e il funky tra cui i musicisti della band spaziano con naturalezza mescolando gli stili per conferire un tocco personale ad ogni brano. Innovativi ed inconfondibili sono poi i tocchi pop e di progressive rock presenti in alcuni brani avvicinabili senza ombra di dubbio ad alcuni periodi storici di intensa commistione di generi e stili.

Nati principalmente dall’incontro della volontà di due manager i Deep Purple erano inizialmente composti da Ian Gillian alla voce, Graham Dimmock e Tony Lander alle chitarre, Roger Glover al basso, Sheila Dimmock alle tastiere e Harvey Shields alla batteria. Successivamente, come successo a molte band dell’epoca vittime di vizi e smanie di protagonismo dei membri, la formazione cambiò varie volte fino ad arrivare a quella che si esibirà il 18 luglio prossimo formata da Ian Gillian, Steve Morse alla chitarra, Roger Glover, Don Airey alle tastiere e Ian Paice alla batteria.

Ma la performance che si terrà all’interno dell’Arena non sarà solo un’occasione per ripercorrere i grandi classici della carriera dei Deep Purple concerto. Per l’occasione il concerto si trasformerà in uno spettacolo unico ed emozionante visto che è prevista la presenza di un’orchestra formata da quarant’otto membri ad arricchire le già corpose musiche della band. Una formula magica quella che viene proposta all’Arena così come magico è il contesto nella quale avrà luogo ricco di storia e arte.

Uno spettacolo da non perdere quindi non solo per i nostalgici che hanno vissuto la propria giovinezza cullati dalle note dei Deep Purple ma anche per i più giovani, affinché possano apprezzare la buona musica e la fusione di vari stili che ha contraddistinto non solo la storia di una band ma la storia di una generazione e dell’intera musica mondiale.

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Promuovere struttura turistica

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl