I GIORNI D'AMORE DEGLI AUTORITRATTI

Allegati

27/apr/2006 13.16.12 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

AUTORITRATTI

VENERDI 28 APRILE 

esce l'album GIORNI D’AMORE 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo il clamoroso successo dei singoli “Giorni d’amore” e “Può accadere!”, ecco l'atteso disco d’esordio per la band AutoriTratti. Edito da “Via del Suono” e distribuito nei migliori negozi di dischi,l’album mantiene intatte le caratteristiche che segnano la riscossa del pop-rock melodico. I temi sono quelli dell’Amore e delle storie, delle sensazioni e dei colori che ad esso si collegano; senza mai cadere nel banale, rispecchiandosi.

Canzoni facili da cantare viste le melodie ed i ritornelli “che entrano subito in testa”.

Anche una cover in lingua originale portoghese di “Oh que Serà” di Chico Buarque.  Un album che scorre via e lascia pieni di emozioni, come i giorni d’amore.

 

 

 

 

 

 

"Giorni d'Amore" (la title track) nasce da un momento di riflessione di un musicista che, per la sua passione ha sacrificato molto, soprattutto amicizie e sentimenti. Una sorta di bilancio alla vigilia di un immaginario punto di svolta (ad es. il primo grande concerto). Il messaggio è che ogni giorno della nostra vita, sia esso stato allegro o triste, di successo o meno, di amicizie o di litigi ha contribuito a formarci e a farci essere quello che oggi siamo.

“Forse un giorno tu” Le pagine di un vecchio diario raccontano di una storia d'amore ormai passata, ma che rivive per magia nella voce di Sue Ellen. Un amore svanito e quasi dimenticato puo' essere giudicato il piu' importante e significativo? Sembrerebbe proprio di si ...
”Pezzi di cielo” Una poesia musicata con metafore dedicate alla propria musa ispiratrice.
”Certo ti piacevi”
Una tra le canzoni piu' intense: un difficile rapporto con una figlia che, a tredicianni, non avverte piu’ la presenza del padre perche’ stimolata da altre visioni.
”Lacrime da versare”  
La voglia di guardare avanti dopo una cocente delusione amorosa superata. Ma sara' veramente tutto finito?
”Perche'”  La continuazione logica e positiva di "Lacrime da versare". Non era tutto finito!

“Storie strane” Una riflessione intimista sulla vita di quelle persone che vivono nell’ombra, ma che spesso affrontano le difficoltà con coraggio superiore a molti eroi.

 ”Canzone per te” La voglia di rivivere le prime emozioni di un rapporto quasi spento si riaccende una sera a Rimini ... e l'atmosfera si dipinge da sola tra musica e "tacchi alti"!
”Non e' piu' tempo” Una poesia intima ed introspettiva mentre tutto scorre nel silenzio e la tromba sembra disegnare cerchi di fumo che sono come segnali per chi ancora sa fermarsi a riflettere.

“Oh Que Serà” la reinterpretazione in lingua originale del pezzo tradotto da Fossati interpretato dalla Mannoia. Storia del quotidiano di ognuno di noi che non sa quali imprevisti lo aspettano. 
”Può accadere!”
Il successo radiofonico invernale. Il flicorno che si incastra alla perfezione
in un'armonia suadente che spinge a porsi alcune domande dal doppio significato. Non accontentatevi della superfice, ci sono cose piu' profonde per le quali vale la pena perdere un po' piu' di tempo.

 

I punti di riferimento musicale sono Carlo Ballantini (chitarra e voce), Roberto Tiezzi (basso e contrabbasso), Roberto Bichi (batteria e percussioni), Elisa Veschi (violino e pianoforte), Sue Ellen Azeredo (interprete e percussioni).

 

CARLO BALLANTINI  Autore, cantante, chitarrista con pluripremiati gruppi locali di rock, punk,dance,musica d’autore e blues. Collaborazioni con artisti di fama internazionale con i quali suona in tutto il mondo. Partecipa a trasmissioni tv e registra diversi album anche come autore. Nel 2000 fonda la Ballantine Band, gruppo pop-rock con il quale registra due album e suona in moltissimi festival e locali. Nel 2003 conosce Antonio Lo Conte e nasce il progetto AutoriTratti.

 

ELISA VESCHI Diplomata in violino col M° Miriam Sadun. Ha tenuto numerosi concerti in orchestra e da solista e vinto vari concorsi, facendo parte dell’”Opera Youth Orchestra”,affrontando sia il repertorio sacro che lirico. E’insegnante di violino, teoria e solfeggio. Collabora con formazioni classiche e con “Trio de Janeiro” (trio acustico latin jazz) e “Ballantine  Band” (Pop-Rock). Grazie all’esperienza live maturata, ha collaborazioni con artisti di fama nazionale.

 

ROBERTO BICHI La sua esperienza spazia tra il classico e il moderno; numerosi concerti  come percussionista-batterista in teatri, Scala e Rai compresi, e varie tournè italiane e mondiali. Importanti collaborazioni con compositori e direttori del calibro di Ennio Morricone, Zubin Mehta, Bychkov, Pretre, Ozawa. Parallelamente suona con big band, in formazioni jazzistiche, pop, funk, rock, blues. Esperienza live maturata con artisti pop di fama nazionale ed internazionale,concerti in Italia e nel mondo,apparizioni televisive e collaborazioni discografiche.

 

ROBERTO TIEZZI Con la Quintet Jazz Gang incide il primo album. Poi suona con la big band di Arezzo e con Gigi Proietti. Con l’orchestra Fiati e Percussioni del casentino incide “In Deum”; collabora con la sezione jazz del Conservatorio di Perugia e con G.Bigazzi e M.Falagiani. Fonda la band dance AlterEgo con la quale suona in tutte le discoteche d’ Italia. Collabora con artisti internazionali, incide vari cd e fa tour in tutto il mondo. Partecipa a trasmissioni tv (Un disco per l’estate, In Famiglia, Uno Mattina…). Nel 2000 entra a far parte della Ballantine Band con la quale incide 2 cd.

 

SUE ELLEN AZEREDO Nasce a Rio De Janeiro dalla pittrice-attrice Custodia Arruda de Azeredo. La sua attività artistica tra Teatro, Cinema e Tv in Sud-America è determinante per la band. Ha lavorato al Teatro La Scala di Rio per 5 anni come prima donna in vari Musical, per TV4 di Mallorca, negli spettacoli di Miguel Bosè; partecipa al clip Just Another Nigts  con Mick Jagger. Anche un ruolo da protagonista nel film “Quilombo dos Palmares” di Cacà Diegues, in nomina al Festival di Cannes. Approda in Italia come prima donna nel Musical d’apertura di Gloria Gaynor e collabora con vari gruppi, tra i quali “Los del Mar” Macarena 95/96, partecipando a innumerevoli trasmissioni tv. Forma “Le Ragazze di Ipanema” dal repertorio latino-americano e approda al Progetto AutoriTratti.

 

GLI ARTISTI DEGLI AUTORITRATTI SONO DISPONIBILI PER INTERVISTE

 

 

www.autoritratti.it  vendita anche on line 

 

Ufficio Stampa e Promozione: L'Altoparlante; tel. 348.3650978

 

 

 

www.altoparlante.it                      info@laltoparlante.it 

L'Altoparlante diffonde suoni e notizie della scena musicale italiana.  Se il volume è troppo alto si puo' rispondere off.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl