ALTRI 6 MESI DI CARCERE PER LE PUSSY RIOT, FEMMINISTE PUNK ANTI-PUTIN

20/lug/2012 20.34.38 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo mesi trascorsi in cella, le Pussy Riot sono comparse in tribunale. Le tre componenti del gruppo punk femminista resteranno in carcere altri 6 mesi fino a gennaio del 2013. Questa la sentenza del Tribunale di MoscaLe giovani cantanti sono accusate di vilipendio della religione per quell'esibizione nella Cattedrale di Cristo Salvatore che non è passata inosservata. La loro performance provocatoria aveva mandato su tutte le furie il patriarca ortodosso e i fedeli, ma anche catturato l'attenzione dell'opinione pubblica. Mentre fan scatenati inscenavano dimostrazioni di piazza per chiedere la loro liberazione, si discuteva se per le Pussy Riot fosse sufficiente una condanna a lavori socialmente utili oppure se fosse necessaria la prigione. 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl