SIREN FEST: Concerto d'apertura de I GIARDINI DI MIRO, INCONTRI DI MUSICA E LETTERATURA, ULTIMI ARTISTI CONFERMATI, SLOW FOOD...

Allegati

02/lug/2014 16:46:02 annachiara@dnaconcerti.com Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

DNA concerti  e Associazione Stardust Productions
è orgogliosa di annunciare


SIREN FEST
24 luglio: Speciale concerto d’apertura de I GIARDINI DI MIRO’
ULTIMI ARTISTI CONFERMATI
INCONTRI DI MUSICA E LETTERATURA
PARTNERSHIP CON SLOW FOOD
ATTIVITA’



ULTIMI ARTISTI CONFERMATI:
GIARDINI DI MIRO’ - GIORGIO GIGLI
MONACI DEL SURF - JOLLY MARE - PINK PUFFERS – LADY MARU – I MISSILI

LINE UP COMPLETA

24 luglio 2014
– Vasto (CH) – Siren festival
GIARDINI DI MIRO’ -  Speciale concerto d’apertura

25 luglio 2014 – Vasto (CH) – Siren festival
The National, Dry the River, The Soft Moon, The Drones, Anna Von Hausswolff, Adriano Viterbini,
Boxerin Club, Jennifer Gentle, Movie Star Junkies, Ninos du Brasil, Monaci del Surf
Giorgio Gigli (djset), Jolly Mare (djset)

26 luglio 2014 – Vasto (CH) – Siren festival
Mogwai, John Grant, Fuck Buttons, Tycho, Alexis Taylor, Camilla Sparksss, Thony, Bradipos IV, Joycut, Might at Night, I Missili, JD Samson (djset),
Tiger Shit Tiger Tiger, Umberto Palazzo (djset), Pink Puffers (marching band) Lady Maru (djset)

BIGLIETTI E ABBONAMENTI:
Venerdì 25: 40 euro + d.p.
Sabato 26: 35 euro + d.p.
Abbonamento venerdì e sabato: 60 euro+d.p
Prevendite disponibili:
www.ticketone.it <http://www.ticketone.it> call center 892.101
www.vivaticket.it <http://www.vivaticket.it> call center  892.234
www.ticket.it
www.mailticket.it
INFO:
siren@sirenfest.com - www.sirenfest.com

----------------------
Siamo lieti di annunciare che il concerto speciale d’apertura del Siren Fest sarà affidato ai GIARDINI DI MIRO’, che per l’occasione presenteranno in anteprima il nuovo album che contiene le musiche originali ispirate al film di Nino Oxilia "Rapsodia Satanica", realizzato nel 1917 ed interpretato dalla diva del cinema muto Lyda Borelli.
Siamo inoltre felici di poter rendere noti gli ultimi artisti che completeranno la line up del festival e di annunciare i 2 incontri di Musica e Letteratura, curati da Simone Caltabellota e dedicati rispettivamente a JOHN FANTE e al volume di Carlo Bordone “50x70” di prossima uscita con il magazine Rumore, che si terranno venerdì e sabato al tramonto negli splendidi giardini di Palazzo D’Avalos.
Siamo molto orgogliosi di poter anche comunicare la partnership con la condotta SLOW FOOD di Vasto che si occuperà di preparare street food di altissima qualità.
Sul sito del festival http://sirenfest.com/attivita/ troverete adesso diverse interessanti attività a cui poter partecipare organizzate da Italiasweetitalia.com.



Ricordiamo anche che sono adesso disponibili sul sito del festival (sirenfest.com) varie tipologie di pacchetti comprensivi di alloggio e abbonamento al festival.
Le location del festival saranno Piazza del Popolo, il Cortile di Palazzo D’Avalos, l’Arena delle Grazie, i Giardini di Palazzo D’Avalos e i due Lidi di Vasto Marina Da Mimì e La Ciucculella.
 Nelle prossime settimane sarà annunciata la divisione sui palchi, con relativi orari.
Adriano Viterbini e Thony si esibiranno nell’esclusiva cornice dei Giardini di Palazzo D’Avalos per due eventi speciali in location con capienza limitata, il cui ingresso sarà garantito solo fino ad esaurimento posti.
 I DJ SET di JD Samson, Umberto Palazzo, Giorgio Gigli, Jolly Mare e Lady Maru avranno luogo dopo i live nei Lidi di Vasto Marina, partner del festival.

SIREN FEST

Una cornice unica, una città storica affacciata sul mare che grazie alla sua invidiabile posizione negli anni si è affermata come uno dei luoghi più affascinanti del centro Italia. Sarà Vasto con le sue spiagge, i caratteristici vicoli del centro e le piazze che si affacciano come terrazze sul mare ad ospitare, dal 24 al 27 luglio, la prima edizione del Siren Festival. Non una serie di concerti, ma un vero festival: 3 giorni di divertimento e relax, 3 palchi, dj set, proiezioni di film, concerti e ottimo cibo.
Il nostro consiglio è di viverla così: prendetevi due giorno di ferie, mettete in valigia costume e frisbee, e preparatevi a godervi giornate di mare, aperitivi rock’n’roll al tramonto,ottime cene in osterie che stiamo accuratamente scegliendo per voi, grandi live, dj set notturni sulle spiagge e proiezioni al chiaro di luna di film e documentari musicali.



GIARDINI DI MIRO’
A due anni di distanza dall'uscita di Good Luck, i Giardini Di Mirò tornano con un nuovo album che contiene le musiche originali che prendono ispirazione dal film di Nino Oxilia "Rapsodia Satanica", realizzato nel 1917 ed interpretato dalla diva del cinema muto Lyda Borelli.
Nuovo album a tutti gli effetti quindi e non un progetto speciale, Rapsodia Satanica, in uscita il 19 settembre per Santeria REC ℅ Audioglobe è un componimento estremamente libero, suonato con un piglio luciferino, dove le componenti  tipiche della rapsodia, dell'improvvisazione, della libertà compositiva e delle variazioni ritmiche ed armoniche sembrerebbero promanare da Mefisto in persona.
Verrete trasportati quindi dal volto cereo di Lyda Borelli, seducente musa dell'inizio del XX secolo, dal suo sorriso ammiccante, considerando l'epopea del cinema muto ed il sogno di un arte che sta per nascere.
"Rapdosia Satanica" è una lunga suite strumentale che riporta in musica la voce di un moderno rapsodo, con il suo canto tra lirismo ed epicità.
Per la band non si tratta della prima esperienza di questo tipo; ma diversamente delle esperienze precedenti le musiche di “Rapsodia Satanica” introducono nuovi elementi, si sentono influenze blues, sonorità mediterranee e orientali, influenze di musica contemporanea e ambient, il tutto all'interno di quelle trame musicali che caratterizzano il suono dei Giardini di Miro' sospeso tra post rock, elettronica, psichedelica e noise.
Nel disco suonano Jukka Reverberi (chitarra, basso, elettronica, armonica, voci), Corrado Nuccini (chitarra, elettronica), Emanuele Reverberi (violino, tromba, saz, campane) Luca di Mira (pianoforte, tastiere), Andrea Mancin (batteria) Lorenzo Cattalani (batteria), Mirko Venturelli (basso)

READ MORE:
ASCOLTA ed INCORPORA L'ANTEPRIMA STREAMING AUDIO DEL BRANO "XVII"
http://youtu.be/lkH_Yz1YLko
GUARDA e INCORPORA il Video Teaser di presentazione dell'album:
https://www.youtube.com/watch?v=eQpZsK3G0A0



GIORGIO GIGLI - DJ SET
Dopo una profonda esplorazione delle varianti sonore legate alla musica dance, in un percorso evolutivo ad ampio raggio, la musica di Giorgio Gigli ha assunto una forma comunicativa intensa ed estremamente personale.I moduli scaturiti dalle sue composizioni attraversano un iter che partendo da un determinato stato d’animo si tramutano in onde, strati e substrati pronti a travolgere l’ascoltatore trasmettendo il messaggio nativo praticamente invariato.
Giorgio trasforma la materia utilizzata. I vuoti, le insidie, i tic, i droni e le melodie dilatate diventano complessi apparati ritmici, sofisticati ed ipnotici, che si prendono il rischio di alterare continuamente l' estetica techno classicista in una derivazione concettuale vicinissima alla sua anima.
L'altro grande amore è quello per l'ambient che grazie al suo potere descrittivo gli permette di effettuare un'analisi profonda, interpretandone e riversandone tutte le vibrazioni e le visioni tanto nella fase produttiva quanto nei lunghi dj set nei quali esplora stanze vuote popolandole di vecchie registrazioni, eterei drones e field recordings di varia natura.

READ MORE:
www.giorgiogigli.com
https://www.facebook.com/giorgio.gigli.7?ref=ts&fref=ts


JOLLY MARE – DJ SET
“New face of Italian Disco”: all'estero gira già da un po' di tempo questa definizione attorno a Jolly Mare. Considerando la ricchezza del patrimonio Italo Disco e del credito da culto assoluto che gode fuori dai confini italiani, è di sicuro una definizione lusinghiera. Al tempo stesso, è però riduttiva ed imprecisa: perché se è vero che nella sua musica Jolly Mare incorpora vari elementi presi dagli anni '80 in chiave dance (electro e dintorni, in primis), è altrettanto vero che riesce a cavalcare in maniera personalissima territori musicali molto più vasti, trovando sempre un equilibrio che a parole è inspiegabile mentre nei fatti (e nei dancefloor) risulta assolutamente perfetto e centrato.

Merito della sua capacità tecnica, ma merito anche e soprattutto della sua sfaccettata sensibilità musicale: una profonda conoscenza di tutti gli alfabeti del funk, una sensibilità “cosmica” che gli permette immaginifici re-edit, una inappuntabile padronanza anche delle architetture a cassa dritta (house, o pure certe suggestioni detroitiane): il tutto fuso in una veste sonora che riesce ad essere magicamente senza tempo, piena di omaggi e riferimenti al passato ma con la capacità di suonare in modo del tutto contemporaneo, anzi, spesso ancora direttamente ultra-futuristico.
Un talento cristallino. A certificarlo, le esibizioni in festival come il Sonar (il suo set è stata una delle grandi sorprese dell'edizione 2014) o gli inglesi Parklife, Bestival, Tramilines. Di sicuro uno dei nomi su cui scommettere di più per il futuro. E, in realtà, anche per il presente.

READ MORE:
https://www.facebook.com/jollymareofficial?hc_location=timeline

LADY MARU dj set
Lady Maru inizia a fare musica nel 1994 con una chitarra elettrica, delle percussioni giocattolo e un 4 piste. Ha sempre suonato in gruppi post punk e no wave provvisti di  strumenti elettronici, con cui ha fatto e fa ancora dei tour. E' stata sempre molto attiva anche nell'organizzazione di concerti e serate, sia di musica di ricerca, che di musica ballabile.Dal 2003 è una dj attiva tutti i weekend soprattutto a Roma e in Italia, resident per Amigdala (Animal Social Club, Goa, Lanificio, Rialto) e per altre serate come U-Kabarett, Iconocasbah e degli afterini chiamati Matineè 279: Il suo souno  spazia dalla deep techno alla deep house, preferendo traccie e producers occulti.
E'conosciuta piu per i suoi dj set energetici technosi, ma, da qualche anno produce anche traccie proprie, piu vicine alla deep/techhouse con voci pitchate e armonie darkeggianti.

READ MORE:
https://www.facebook.com/lady.maru1


MONACI DEL SURF
Per le strade di Torino si aggira un gruppo di personaggi vestiti in kimono nero e mascherati come “luchadores” messicani. Se li guardi bene noti che ognuno di loro ha stampato in oro un simbolo sulla schiena, che le maniche delle loro giacche sono decorate con delle fiamme e che si portano dietro delle custodie nere che parrebbero contenere degli strumenti musicali. Nessuno sa esattamente la loro storia, o meglio, ognuno ne sa una diversa: sono ex sacerdoti in cerca di una nuova spiritualità, sono atei in fuga, sono musicisti disperati, sono mascherati perché non possono farsi riconoscere, sono membri dei servizi segreti; qualunque sia la verità, sono conosciuti come Monaci del Surf. Nel 2012 esce il loro primo discoper la label INRI, sotto l'alta supervisione di Metatron. Le 12 tracce riscuotono grande successo tra il pubblico e tra gli addetti ai lavori. Dall'estate 2013, un quarto monaco con un'altra chitarra elettrica si aggiunge al trio e come gli altri si presenta mascherato sul palco. Sul suo kimono è ricamato un Toro, mentre l'altro chitarrista porta l'effige di una Tigre, il batterista ha un Panda e il bassista un Cobra. A Marzo 2014 è uscito il loro secondo disco, prodotto e realizzato dallo stesso team del primo: II.

READ MORE:
http://www.monacidelsurf.com  
https://www.facebook.com/monacidelsurf?fref=ts


PINK PUFFERS
Una fragorosa tempesta rosa fatta di ritmo ed energia vi travolgerà in
danze scatenate e vi trasporterà dalla tradizione di New Orleans alla Camden Town dei tempi d'oro.
Mischiando funk e punk, James Brown e Sid Vicious, i Pink Puffers danno vita ad un nuovo genere: il PHUNK.
Unica condizione è che ci vuole fiato!!!....portate i vostri anfibi da ballo.

READ MORE:
www.pinkpuffers.com

MISSILI
I Missili sono una tribù del suono autoctona delle lande frentane. Hanno membri intercambiabili e la loro missione è curare la vita con del pop terapeutico. C'è chi dice suonino come i Vampire Weekend, altri pensano ai Need New Body o ai Tre Allegri Ragazzi Morti ma con meno lazzi. D'altronde a chi interessa sapere che suono fa un missile prima di esplodere?



SIREN FEST RACCONTA – INCONTRI DI MUSICA E LETTERATURA
Al tramonto nei Giardini di Palazzo d’Avalos
a cura di Simone Caltabellota

Vasto Siren Fest racconta JOHN FANTE
con la partecipazione di Giovanna Di Lello, regista del documentario "John Fante. Profilo di scrittore" e direttore artistico del festival fantiano “Il Dio di mio padre”
 e di Alessio Romano, scrittore.
Omaggio a John Fante nella terra della sua famiglia attraverso le pagine, i libri e le storie dello "scrittore più maledetto d'America", come lo definì Charles Bukowski.
 
Vasto Siren Fest racconta Gli Altri '70
con la partecipazione di John Vignola, Rossano Lo Mele giornalista e scrittore, e Carlo Bordone, autore del libro "50 per '70".
In occasione della prossima pubblicazione del volume "50 per '70" in allegato a "Rumore", incontro dedicato ai dischi di culto degli anni Settanta.



STREET SLOW FOOD & WINE AREA
(Portale San Pietro - Via Adriatica)
DEGUSTAZIONI dalle 19.30 di cibi da passeggio,  cooking show & Slow Wine.
L’anima gourmet del SIREN FEST si accende  grazie alla collaborazione co la Condotta SLOW FOOD VASTESE avvalendosi della direzione artistica dello Chef Nicolino Di Renzo e del suo Staff dell' Hostaria del Pavone, Vasto (CH) -  www.hostariadelpavone.it. Gusto e arte rappresentano il connubio vincente dell’Hostaria del Pavone, che propone piatti a base di pesce fresco locale con accostamenti fatti da elementi essenziali ma piacevolmente contrastanti.  
La cultura del cibo di strada, con un tocco di brio gourmet, riempirà le aree del Siren Fest, un cibo di qualità, spogliato di tutte le sovrastrutture del servizio, ridotto soltanto a cibo da tenere in mano, pronto per soddisfare il bisogno di “fame”.


ITALIA SWEET ITALIA
il nostro partner Italia Sweet Italia ha selezionato due percorsi diurni per permettere al pubblico di Siren di scoprire le bellezze naturali, le possibilità di savgo e le ricchezze gastronomiche di Vasto e della Costa Teatina.
Venerdi 25 vi invitiamo a provare l’ebbrezza del rafting sul fiume Aventino, mentre per sabato 26 abbiamo immaginato un percorso che comprende la visita all’incredibile Castello Medievale di Roccascalegna e poi la visita a uno dei trabocchi della zona, con dimostrazione di pesca e pranzo, naturalmente a base di pesce.
Oltre a questo Italia Sweet Italia ha organizzato una cena di pesce al chiaro di luna sul Trabocco Cungarelle, uno dei migliori ristoranti dell’area ricavato da uno dei più antichi trabocchi della Costa Teatina.
Per informazioni e prenotazioni: sirenfest.com




BIGLIETTI E PREVENDITE:
40 euro + d.p. venerdì 25 luglio
35 euro + d.p. Sabato 26 luglio
60 euro+d.p abbonamento venerdì e sabato
Prevendite disponibili:
www.ticketone.it <http://www.ticketone.it> call center 892 101
www.vivaticket.it <http://www.vivaticket.it> call center  892.234
www.ticket.it
www.mailticket.it

INFORMAZIONI AL PUBBLICO:
www.sirenfest.com
www.dnaconcerti.com
http://www.facebook.com/dnaconcertieproduzioni
info@dnaconcerti.com

https://twitter.com/dnaconcerti
siren@sirenfest.com

INFORMAZIONI ALLA STAMPA:
Annachiara Pipino - annachiara@dnaconcerti.com


In collaborazione con KingKong Radio1, Rumore, www.sentireascoltare.com, www.zero.eu, www.deerwaves.com, Freakout.it, Festival dedicato a John Fante “Il Dio di mio padre”.





Annachiara Pipino

Responsabile Comunicazione & Ufficio Stampa
DNA concerti
Lungotevere Flaminio, 38
00196 Roma

Tel. +39 (0)6 89560116
Fax +39 (0)6 83519972
www.dnaconcerti.com
Skype: annachiarapipino
Mob.: +39 320 0788497
Email: annachiara@dnaconcerti.com

P Please consider the environment - Do you really need to print this email?










blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl